PROBABILI FORMAZIONI/ Atletico Madrid Juventus: Mandzukic, un ex al Metropolitano

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Atletico Madrid Juventus: per l’andata degli ottavi di Champions League sia Simeone che Allegri devono sciogliere qualche dubbio circa gli undici da schierare in campo.

Ronaldo_Dybala_Juventus_amichevole_lapresse_2018
Probabili formazioni Torino Juventus (Foto LaPresse)

Stiamo parlando delle probabili formazioni di Atletico Madrid Juventus, e naturalmente bisogna fare un approfondimento su Mario Mandzukic: l’attaccante croato è alla quarta stagione con la maglia bianconera, che nell’estate 2015 lo ha acquistato proprio dai Colchoneros. Dove Mandzukic era arrivato a seguito dal Triplete centrato con il Bayern Monaco: con l’avvento di Pep Guardiola all’Allianz Arena il gigante croato aveva capito di non avere più spazio, era rimasto un’altra stagione per poi partire. Con l’Atletico Madrid ha giocato 43 partite mettendo a segno 20 gol; ha vinto la Supercoppa di Spagna e, come già riportato, nel girone di Champions League del 2014 (l’anno in cui Massimiliano Allegri raggiunse la prima di due finali) si era incrociato con la Juventus, vincendo 1-0 al Vicente Calderon per poi pareggiare senza reti all’Allianz Stadium. Con la maglia bianconera Mandzukic, diventato fondamentale a livello tattico – tanto da giocare due intere stagioni come esterno offensivo – ha un totale di 43 gol in 153 partite: segna meno rispetto ai precedenti tedeschi (Bayern e Wolfsburg) ma quest’anno ha già messo a segno 9 reti a metà febbraio, quattro meno di quelle del 2015-2016 che rappresentano ancora il record con questo club. (agg. di Claudio Franceschini)

IL “DERBY” DI CRISTIANO RONALDO

Nelle probabili formazioni di Atletico Madrid Juventus è ovviamente inevitabile parlare di Cristiano Ronaldo: come già detto sono tante le sfide che il portoghese ha giocato contro i Colchoneros, nel corso dei suoi nove anni di militanza nel Real. La più famosa è la finale di Champions League del 2014, quando CR7 sigillò il 4-1 finale segnando su rigore; in questa coppa l’attaccante della Juventus ha poi incrociato i Colchoneros in altre tre occasioni, ovvero la finale del 2016 (segnò il rigore decisivo nella lotteria), la semifinale del 2017 – dopo aver eliminato gli stessi bianconeri, fece tripletta all’andata – e i quarti del 2015, quando poi Allegri e i suoi giocatori lo fecero fuori. Il bilancio racconta di di sei partite internazionali con 4 reti, cinque se vogliamo contare il rigore a San Siro; in totale invece le partite di Cristiano Ronaldo contro l’Atletico Madrid sono 31 con un tabellino di 15 vittorie, 8 pareggi e altrettante sconfitte. Il portoghese ha segnato 22 gol, con tre triplette: l’ultima partita in ordine di tempo è quella del Bernabeu lo scorso 8 aprile – 31^ giornata della Liga – ed era stato proprio CR7 a portare in vantaggio il Real Madrid prima del pareggio di Antoine Griezmann. (agg. di Claudio Franceschini)

IL BALLOTTAGGIO

Nelle probabili formazioni di Atletico Madrid Juventus spicca anche il ballottaggio di cui abbiamo già riferito: Massimiliano Allegri deve sostanzialmente decidere chi far giocare come mezzala destra tra Emre Can e Rodrigo Bentancur. L’esperienza parla in favore del tedesco, che già con il Liverpool ha assaggiato queste sfide europee ed era entrato in campo a sette minuti dal 90’ nella finale dello scorso maggio, avendo recuperato in tempo dall’infortunio alla schiena. Impatto lento nella Juventus, con cui però ha già timbrato due gol in campionato e adesso prova a diventare determinante anche in Europa; dovrà sopperire alla pesante assenza di Sami Khedira, che è rimasto a Torino per una possibile aritmia. Non c’è pace per il centrocampista tedesco, un professore nel suo ruolo ma sempre vessato da problemi fisici: prima il ginocchio, adesso questo stop che potrebbe anche rivelarsi più lungo del previsto, al momento la carriera di Khedira nella Juventus rimane decisamente in bilico e la partita contro il Frosinone, nella quale Bonucci gli ha “tolto” il gol numero 22 in bianconero, potrebbe anche essere stata l’ultima con la società campione d’Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Valutiamo insieme le probabili formazioni di Atletico Madrid Juventus: la partita, valida per l’andata degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019, si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 20 febbraio. Al Wanda Metropolitano riparte la corsa bianconera verso un trofeo che manca ormai da 23 anni, e che sta diventando una sorta di ossessione: due finali perse in tre stagioni – esattamente come i Colchoneros – e l’arrivo di un certo Cristiano Ronaldo lasciano intendere che per i campioni d’Italia questa coppa sia una questione da risolvere in tempi brevi. Il problema è che il sorteggio ha posto sulla strada di Massimiliano Allegri la squadra peggiore che potesse capitare vincendo il girone: l’Atletico Madrid, secondo nella Liga, è campione in carica di Europa League, ha una rinomata tradizione internazionale costruita grazie a Diego Simeone e soprattutto ha un tipo di gioco che potrebbe dare molto fastidio alla Juventus. La prima partita in trasferta può essere un vantaggio, così come la condizione non ottimale di alcuni elementi della rosa spagnola; sarà allora importante segnare almeno un gol in vista del ritorno, ma intanto andiamo a valutare in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco del Wanda Metropolitano, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di questa partita sulla carta entusiasmante.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Atletico Madrid Juventus delle quote che ci raccontano di un grande equilibrio: il segno 1 per la vittoria dei Colchoneros vale infatti 2,75 volte la somma giocata, valore appena inferiore all’ipotesi del successo esterno dei bianconeri che vi farebbe guadagnare 2,80 volte quanto investito. Di fatto dunque possiamo parlare di partita da tripla, con il valore sull’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X, che porta in dote una vincita corrispondente a 3,05 volte quanto giocato con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI ATLETICO MADRID JUVENTUS

I DUBBI DI SIMEONE

Nel parlare delle probabili formazioni di Atletico Madrid Juventus abbiamo già detto che Simeone deve fare i conti con alcuni acciaccati: in particolare preoccupano le condizioni di Lucas Hernandez e Koke, ma in ogni caso il Cholo ha le alternative pronte. In difesa, sulla corsia sinistra, si scalda Filipe Luis: sarà dunque una linea arretrata che, davanti a Oblak, sarà votata alla vecchia guardia visto che al fianco di Savic (favorito su José Gimenez) agisce capitan Godin mentre a destra Juanfran appare in vantaggio su Arias. A centrocampo Angel Correa e Lemar dovrebbero essere destinati a coprire le corsie, ma Koke ovviamente resta una soluzione: il regista della squadra si gioca la maglia a sinistra, sembra destinato a giocare in mezzo invece Saul Niguez che farà coppia con Thomas Partey, squalificato nell’ultima partita di campionato. Il tandem offensivo sarà composto da Diego Costa e Griezmann: Morata, grande ex della partita e arrivato a gennaio dal Chelsea, ha giocato titolare in campionato e dunque dovrebbe partire dalla panchina, naturalmente è uno dei grandi spauracchi in casa Juventus.

LE SCELTE DI ALLEGRI

Sostanzialmente la squadra di Massimiliano Allegri dovrebbe essere fatta, anche se forse ci sono due dubbi aperti: per affrontare Atletico Madrid Juventus il tecnico toscano si dovrebbe affidare al ritrovato Khedira in mezzo, ma il tedesco viene insidiato dalla qualità di Bentancur. Davanti invece non si dovrebbe prescindere da Dybala (5 gol in questa Champions League) pur se Douglas Costa, qualora nella condizione ideale, sembra il giocatore giusto per far saltare lo schermo difensivo dell’Atletico. Per il resto come detto squadra formata: recuperati Bonucci e Chiellini che, avendo già giocato in campionato, si posizioneranno a protezione di Szczesny mentre i terzini saranno Joao Cancelo e Alex Sandro, con il brasiliano che torna dalla squalifica scontata venerdì contro il Frosinone. A completare la mediana saranno verosimilmente Pjanic e Matuidi – dunque panchina per Emre Can, arma tattica per il secondo tempo – mentre in attacco ovviamente vedremo Mandzukic, che nel doppio incrocio del 2014 vestiva la maglia dei Colchoneros, e Cristiano Ronaldo che ben conosce il suo avversario, avendolo sfidato tante volte nella Liga e in Coppa del Re ma anche battuto due volte in finale di Champions League.

IL TABELLINO

ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 20 Juanfran, 2 Godin, 15 Savic, 3 Filipe Luis; 10 A. Correa, 8 Saul Niguez, 5 Thomas, 11 Lemar; 7 Griezmann, 19 Diego Costa
A disposizione: 1 Adan, 4 Arias, 24 J. Gimenez, 6 Koke, 23 Vitolo, 9 Kalinic, 22 Morata
Allenatore: Diego Simeone
Squalificati:
Indisponibili:

JUVENTUS (4-3-1-2): 1 Szczesny; 20 Joao Cancelo, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 30 Bentancur, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 10 Dybala; 17 Mandzukic, 7 Cristiano Ronaldo
A disposizione: 22 Perin, 2 De Sciglio, 4 Caceres, 23 Emre Can, 33 Bernardeschi, 11 Douglas Costa, 18 Kean
Allenatore: Massimiliano Allegri
Squalificati:
Indisponibili: Khedira

© RIPRODUZIONE RISERVATA