RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE/ Diretta gol live score: bianconeri KO, citizens OK

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League: diretta gol live score di Atletico Madrid-Juventus e Schalke 04-Manchester City, le due partite che chiudono il programma dell’andata degli ottavi di finale.

mandzukic milan
Juventus, Mario Mandzukic (Foto LaPresse)

Si sono appena concluse Atletico Madrid-Juventus e Schalke 04-Manchester City: al Wanda Metropolitano, Gimenez e Godin puniscono i bianconeri che nel giro di cinque minuti incassano due gol pesantissimi in chiave qualificazione, al ritorno servirà un autentico miracolo per ribaltare il verdetto di stasera. Nell’arco dei novanta minuti il VAR cancella un rigore a favore dei colchoneros e il gol dell’ex-Morata, ma l’aiuto della tecnologia e di Szczesny che aveva deviato sulla traversa il pallonetto di Griezmann non sono bastati agli uomini di Allegri che sono usciti dal campo a testa bassa. Gara pazza a Gelsenkirchen con i citizens che rompono gli indugi con Aguero, poi subiscono la rimonta dei padroni di casa con la doppietta di Bentaleb che segna entrambi i gol su calcio di rigore. Nel secondo tempo gli ospiti restano pure in dieci per l’espulsione di Otamendi, ma proprio nel momento di massima difficoltà gli uomini di Guardiola reagiscono alla grande con Leroy Sané e Sterling che firmano il controsorpasso e ipotecano i quarti. {agg. di Stefano Belli}

VAR PROTAGONISTA

VAR grande protagonista nei primi tempi di Atletico Madrid-Juventus e Schalke 04-Manchester City, le due partite che chiudono il programma dell’andata degli ottavi di Champions League 2018-19. Al Wanda Metropolitano di Madrid i colchoneros si vedono inizialmente assegnare un calcio di rigore per il fallo di De Sciglio su Diego Costa: il numero 2 bianconero interviene in ritardo sull’attaccante di Simeone, ma il contatto tra i due avviene appena fuori area, così la tecnologia corre in soccorso di Allegri correggendo la decisione dell’arbitro Zwayer. A Gelsenkirchen il direttore di gara, il signor Del Cerro, non nota l’evidente deviazione con il braccio di Otamendi che sporca il tiro di Caligiuri, dopo qualche minuto di attesa il fischietto spagnolo torna sui suoi passi e indica il dischetto. Grazie a due penalty (il secondo provocato da Fernandinho che abbatte Salif Sané è ancora più netto) Bentaleb ribalta la situazione, con i citizens che si erano portati in vantaggio grazie al gol di Aguero{agg. di Stefano Belli}

INIZIANO LE DUE PARTITE DELLA SERATA!

Finalmente stiamo per vivere la serata dedicata ai risultati di Champions League: il lotto di queste sfide è forse quello meno “nobile” rispetto agli altri tre turni che hanno completato il quadro dell’andata degli ottavi. Infatti le quattro squadre in campo hanno vinto un totale di due Champions League (o Coppa dei Campioni) e sono tutte appartenenti alla Juventus, che tuttavia non festeggia dal lontano 1996 anche se nel frattempo ha perso cinque finali. I bianconeri sono come detto la squadra con più finali perse in questo torneo; l’Atletico Madrid ha un conto aperto con il destino perchè le sue tre finali si sono concluse con un replay perso 4-0 dopo aver subito gol all’ultimo minuto dei tempi supplementari (1974 contro il Bayern), una sconfitta in extra time con rete incassata al 93’ dei regolamentari e un ko ai rigori (2014 e 2016, entrambe contro il Real Madrid). Per quanto riguarda Schalke 04 e Manchester City, il loro miglior risultato è una semifinale (rispettivamente nel 2011 e 2016); questo ovviamente ha un valore relativo, perchè la storia è anche fatta per essere riscritta e dunque queste quattro formazioni sono pronte a farlo. Vedremo come andranno le cose allora, noi siamo pronti a dare la parola a Wanda Metropolitano e Veltins Arena dove stanno per prendere il via le ultime due partite per l’andata degli ottavi di Champions League! (agg. di Claudio Franceschini)

LO SCHALKE 04 E’ LA SORPRESA

Nei risultati di Champions League attesi per questa sera, la grande sorpresa è sicuramente rappresentata dallo Schalke 04: a dirla tutta la composizione del girone avrebbe comunque aperto a una rivelazione, visto che alle spalle del Porto partivano anche Galatasaray e Lokomotiv Mosca. Nonostante un pessimo avvio in Bundesliga (14 punti in 14 giornate e tredicesimo posto quando è terminato il girone), lo Schalke è comunque riuscito a qualificarsi per gli ottavi di finale; va ricordato che nel 2011 i tedeschi erano arrivati incredibilmente in semifinale venendo poi eliminati dal Manchester United ma non prima di aver fatto fuori il Valencia e l’Inter campione uscente (vincendo 5-2 a San Siro). Di quello Schalke facevano parte – oltre a Raul trasferitosi dal Real Madrid – giocatori come Manuel Neuer, Joel Matip, Julian Draxler, Ivan Rakitic, Jefferson Farfan e Klaas-Jan Huntelaar: sono solo alcuni dei talenti che hanno vestito la maglia bianco-blu, tra gli altri possiamo citare Leon Goretzka e Leroy Sané, a conferma del fatto che da Gelsenkirchen sono passati calciatori che qui sono maturati per poi trovare la loro consacrazione, o al contrario sono arrivati campioni in cerca di rivincita come appunto Raul Gonzalez Blanco, 40 gol in 98 partite con lo Schalke 04. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI INCROCI AL WANDA METROPOLITANO

Presentando i risultati di Champions League, non possiamo fare a meno di notare quali siano gli incroci in Atletico Madrid-Juventus: naturalmente il primo nome che viene in mente è quello di Cristiano Ronaldo, che con il Real ha battuto due volte i Colchoneros nella finale di questo torneo. Nella prima occasione il portoghese aveva sigillato il 4-1 con il rigore nei supplementari, nella seconda il suo penalty aveva concluso la lotteria dagli undici metri dopo che nei 120 minuti era “finita” 1-1. CR7 ha segnato 22 gol nelle 31 partite contro l’Atletico, ma tanti derby della capitale spagnola li ha giocati anche Sami Khedira, che nella finale di Lisbona (2014) aveva appena recuperato dalla rottura del legamento crociato ed era stato mandato in campo come titolare da Carlo Ancelotti, venendo sostituito al 59’ da Isco. Mario Mandzukic ha vestito la maglia biancorossa nel 2014-2015, quando Atletico e Juventus si erano sfidate nella fase a gironi; ci sarà poi il ritrovo tra campioni del mondo perchè Lucas Hernandez, Antoine Griezmann e Blaise Matuidi erano tre dei titolari nella Francia che lo scorso luglio ha vinto il Mondiale di Russia. Nella rosa di quei Bleus figuravano anche Paul Pogba e il Commissario Tecnico Didier Deschamps, entrambi ex della Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

LE SFIDE DI OGGI

Eccoci pronti a vivere un’altra intensa serata dedicata ai risultati di Champions League: mercoledì 20 febbraio va in scena l’ultima giornata per l’andata degli ottavi di finale, primo turno ad eliminazione diretta che mette a confronto le 16 squadre che si sono qualificate dai gironi. Si gioca come noto alle ore 21:00 e bisogna considerare queste due sfide, che stasera saranno Atletico Madrid-Juventus e Schalke 04-Manchester City, pensandole sul doppio confronto: la prima formazione a giocare in casa è quella giunta seconda nel turno precedente, ed è attiva la regola che prevede un valore doppio su ogni gol realizzato in trasferta. Questo significa che chi ha il fattore campo oggi dovrà innanzitutto pensare a tenere inviolata la propria porta; per contro le squadre fuori casa proveranno a segnare almeno una rete che potrebbe rivelarsi molto importante. Prima di analizzare nel dettaglio i risultati di Champions League per questa sera possiamo anche ricordare che dagli ottavi di finale la UEFA ha introdotto ufficialmente il Var.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE: TOCCA ALLA JUVENTUS

Nei risultati di Champions League per questo mercoledì spicca ovviamente il nome della Juventus, seconda e ultima italiana a giocare dopo la vittoria della Roma contro il Porto: i bianconeri, che hanno perso le finali del 2015 e 2017 diventando la squadra più perdente nell’ultimo atto di questa manifestazione, arrivano a questo appuntamento con un confortante +13 sul Napoli in campionato e possono quasi esclusivamente concentrarsi su una coppa che sta diventando una sorta di ossessione. Cristiano Ronaldo incrocia nuovamente i Colchoneros che ha battuto in due finali, ma chiaramente il sorteggio per la Juventus – che ha vinto il girone – è stato decisamente poco benevolo perchè l’Atletico, che ha invece perso le finali del 2014 e 2016 (sempre contro il Real Madrid), è l’avversaria più tosta che potesse capitare. Sarà una partita giocata sui dettagli, e non potrebbe che essere così visto che gli spagnoli sono maestri nello spezzare le trame altrui, coprirsi e ripartire; la Juventus ha sempre dimostrato di soffrire squadre di questo genere, i 9 gol realizzati nelle ultime tre uscite in Serie A (contro Parma, Sassuolo e Frosinone) sono certamente confortanti ma è altrettanto vero che l’Atletico Madrid ha tutt’altra caratura, e dunque sarà ancora più importante provare a mettere almeno un pallone nella porta biancorossa per rendere il ritorno dell’Allianz Stadium più agevole.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE, ANDATA OTTAVI

FINALE Atletico Madrid-Juventus 2-0 | 78′ Gimenez (AM), 83′ Godin (AM)
FINALE Schalke 04-Manchester City 2-3 | 18′ Aguero (MC), 38′ rig. e 45′ rig. Bentaleb (S), 85′ Leroy Sané (MC), 90′ Sterling (MC)

© RIPRODUZIONE RISERVATA