PROBABILI FORMAZIONI / Inter Rapid Vienna: quote. Sonnleitner, il veterano austriaco

- Michela Colombo

Probabili formazioni Inter Rapid Vienna: quote. Ecco le mosse di Spalletti e Kuhbauer per gli schieramenti attesi in campo oggi, per i sedicesimi di finale di Europa league.

nainggolan
Probabili formazioni Inter Rapid Vienna Radja Nainggolan (Foto LaPresse)

Volendo conoscere meglio gli avversari di questa sera di Spalletti, fissiamo ora la nostra attenzione sul veterano del club austriaco, e titolare dichiarato nelle probabili formazioni di Inter Rapid Vienna. Il riferimento è per il difensore centrale Mario Sonnleitner, che risulta in rosa della squadra austriaca già dal luglio del 2010. Classe 1988, il difensore di fatto non è mai uscito dai confini nazionali in carriera, registrando esperienze quindi solo con squadre del proprio paese, già nelle giovanili. Volendo ora però fissare la nostra attenzione sui numerosi segnati in stagione, vediamo che Sonnleitner ha collezionato finora 26 presenze in campo (di cui 5 in Europa League) e 2240 minuti nelle gambe: si contano pure 5 gol segnati dallo stesso austriaco, di cui 3 in occasione della Bundesliga e 2 nel torneo di qualificazione dell’Europa League. Il personaggio quindi pare ben pericoloso: vedremo che accadrà oggi in campo.

IL DUELLO

Considerando le probabili formazioni di Inter Rapid Vienna andiamo a mettere a confronto ora due punti fermi dei rispettivi schieramenti e quindi i due numeri 1 che avranno oggi il compito di tenere pulito il proprio specchio e contribuire così al successo del proprio club. A fare gli onori di casa sarà ovviamente Samir Handanovic, fresco capitano dell’Inter (dopo il caso Icardi): il portiere sloveno, che veste i colori nerazzurri dal 2012 è di certo un punto fermo nello spogliatoio di Spalletti. Controllando ora i suoi numeri vediamo che in stagione Handanovic ha messo a tabella 32 presenze in campo, avendo incassato 25 gol e avendo chiuso 13 incontri senza aver subito reti. Dall’altra parte del campo ecco Richard Strebinger, numero 1 del Rapid vienna dal luglio del 2015 pur essendo davvero giovanissimo (classe 1993). Per i numeri vediamo che in stagione lo stesso Strebinger ha collezionato 31 presenze in campo, dove ha incassato 41 reti e ha chiuso solo 11 incontri a specchio intatto.

GLI ASSENTI

Esaminate le probabili formazioni di Inter Rapid Vienna, vediamo subito che sono diversi gli assenti annunciati per questo match di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa league. Ecco infatti che in vista di questa sfida già il tecnico austriaco Kuhbauer sarà costretto a fare a meno di Szanto, out per un problema al ginocchio che lo terrà fuori dai giochi ancora a lungo. In casa Inter invece non saranno a disposizione Keita ma soprattutto Icardi. L’ex capitano nerazzurro ufficialmente è fuori dalla lista per alcuni problemi alla caviglia, ma di certo non possiamo ignorare il polverone che si è alzato in questi giorni intorno al numero 9 argentino. Dopo settimane di aperta crisi ora la situazione pare parzialmente rientrata, ma la situazione appare ancora troppo liquida e dalle prospettive incerte. Ecco perché complice il piccolo stop fisico Icardi non sarà oggi a disposizione dello stesso Spalletti, ma i fan dell’Inter sperano che tale caso venga ben presto sgonfiato.

LE ULTIME NOTIZIE

Si accenderà oggi giovedi 21 febbraio alle ore 21.00 a San Siro la partita tra Inter e Rapid Vienna, atteso match valido come ritorno dei sedicesimi di finale di Europa league. La sfida appare ben decisiva visto che si tratta di un dentro o fuori: a Spalletti come pure all’austriaco Kuhbauer non saranno concessi errori quindi nel formulare le probabili formazioni di Inter e Rapid Vienna. Il primo poi avrà per questo turno le mani particolarmente legate: alcune assenze annunciate (come quella di Icardi, ufficialmente per un infortunio, ma il caso è ben ampio) come pure una lista Uefa non amplissima non aiutano certo il tecnico dei nerazzurri. Non avrà invece grandi problemi l’allenatore austriaco che pure dovrà capire come capovolgere l’1-0 subito in casa pochi giorni fa nel turno di andata. Andiamo quindi a vedere da vicino quali saranno le mosse dei due allenatori per le probabili formazioni di Inter Rapid vienna.

QUOTE E PRONOSTICO

Prima di considerare le probabili formazioni di Inter Rapid Vienna andiamo a vedere che cosa ci può dire il pronostico, che pure sorride ampiamente ai nerazzurri, padroni di casa questa sera. Ecco quindi che la snai per l’1×2 ha fissato a 1,30 la vittoria dell’Inter e ha quotato il successo del Rapid Vienna a 9,00: il pareggio ha invece meritato la valutazione di 5,25.

PROBABILI FORMAZIONI INTER RAPID VIENNA

LE MOSSE DI SPALLETTI

Vista pure le scelte fatte per la lista Uefa di questa parte di stagione, vediamo bene che Spalletti, almeno in alcune zone del campo, ha le mani un po’ legate: in ogni caso il tecnico non rinuncerà al 4-2-3-1 come modulo per le probabili formazioni di Inter Rapid Vienna. Ecco che comunque l’allenatore dei milanesi muoverà un po’ le carte almeno in difesa: di fronte a Handanovic, vedremo dal primo minuto Miranda e Ranocchia al centro, con Cedric Soares e Asamoah ai lati. In avanti spazio dal primo minuto per Vecino e Borja Valero, mentre dovremmo rivedere Nainggolan posto sulla tre quarti a supporto dell’attacco. Qui in avanti non sfigurerà ovviamente Lautaro Martinez, match winner del turno di andata: con il bomber ecco dal primo minuto in campo Candreva e Perisic.

LE SCELTE DI KUHBAUER

Sarà un 4-2-3-1 senza particolari novità lo schieramento del club austriaco: i giocatori di Kuhbauer si sono ben comportati in casa all’andata e potrebbero fare molto bene anche oggi a San Siro. Ecco quindi che di fronte al numero 1 Stribinger, dovremmo vedere in campo dal primo minuto Sonnleitner e Hofmann al centro del reparto difensivo, con Potzmann e Bolingoli ai lati. In avanti spazio al duo composto da Martic e Schwab, mentre sarà Knasmullner a giocare dal primo minuto sulla tre quarti. Attacco titolare questa sera in campo a San Siro: prima punta sarà Pavlovic, con Murg e Schobesberger ai lati.

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 21 Cedric, 23 Miranda, 13 Ranocchia, 18 Asamoah; 8 Vecino, 20 Borja Valero; 87 Candreva, 14 Nainggolan, 44 Perisic; 10 Lautaro Martinez All. Spalletti

RAPID VIENNA (4-2-3-1): 1 Strebinger; 19 Potzmann, 6 Sonnleitner, 20 Hofmann, 5 Bolingoli; 15 Martic, 8 Schwab; 10 Murg, 28 Knasmullner, 7 Schobesberger; 22 Pavlovic All. Kuhbauer

© RIPRODUZIONE RISERVATA