Inter Eintracht/ Europa League, chi sono i rossoneri di Francoforte: Jovic show

Avversario Inter è l’Eintracht Francoforte negli ottavi di Europa League: i rossoneri possono contare sul tandem Jovic-Haller, 36 reti in due fin qui.

22.02.2019, agg. alle 17:17 - Mauro Mantegazza
luciano_spalletti_lapresse_2017
Avversario Inter, Spalletti - La Presse

L’urna di Nyon non ha sorriso all’Inter di Luciano Spalletti: i nerazzurri affronteranno l’Eintracht Francoforte negli ottavi di finale di Europa League. I rossoneri sono reduci dalla larga vittoria per 4-1 contro lo Shakhtar Donetsk e sono protagonisti di una stagione fin qui da incorniciare. Settima in Bundesliga, la compagine tedesca può contare su due attaccanti di altissimo livello: parliamo di Luka Jovic e Sebastien Haller, che hanno siglato 36 reti tra Bundes e EL. Dell’Eintracht ha parlato Massimo Morales a Tmw: «E’ una formazione molto attenta anche alla fase difensiva, è guidata da un tecnico austriaco che ha dato equilibri. In avanti Rebic, Jovic e Haller sono giocatori molto pericolosi e possono far gol in tanti modi. L’Eintracht comunque è più forte in casa che in trasferta ed è dunque un vantaggio per l’Inter giocare la prima là. In trasferta la formazione tedesca perde un po’ di spavalderia». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

SARA’ INTER EINTRACHT FRANCOFORTE

L’avversario dell’Inter sarà l’Eintracht Francoforte negli ottavi di Europa League, questo l’esito del sorteggio a Nyon. Sfida non facile contro i tedeschi: l’Eintracht è stato estratto per primo, dunque l’andata sarà a Francoforte giovedì 7 marzo, mentre il ritorno di Inter Eintracht sarà disputato a San Siro una settimana dopo, giovedì 14 marzo. Poteva andare peggio, ma sicuramente poteva anche andare meglio: l’Eintracht non è fenomenale in campo ed infatti occupa il settimo posto in Bundesliga, ma in Europa League finora i tedeschi sono stati praticamente perfetti finora. La Lazio se lo ricorda molto bene: l’Eintracht e i capitolini sono passate nel gruppo H, ma sono stati i tedeschi a dominare, vincendo sei partite su sei e battendo Simone Inzaghi 4-1 all’andata in Germania e 1-2 all’Olimpico al ritorno. Nei sedicesimi poi i tedeschi avevano avuto un abbinamento tosto con lo Shakhtar Donetsk: 2-2 all’andata in Ucraina e perentorio 4-1 casalingo. Insomma, subito dietro Chelsea, Arsenal e Siviglia probabilmente c’era proprio l’Eintracht, che Luciano Spalletti avrebbe evitato molto volentieri. Temibile soprattutto l’attacco, con 23 gol segnati in otto partite; la difesa ha invece incassato otto gol. L’auspicio è che l’Inter ci arrivi al suo massimo e che l’Eintracht sia in versione Bundesliga… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

QUALE AVVERSARIO PER L’INTER?

Quale sarà l’avversario dell’Inter negli ottavi di Europa League? La risposta naturalmente arriverà poco dopo le ore 13.00 dal sorteggio che si svolgerà presso la sede della Uefa a Nyon. I nerazzurri si sono qualificati passando senza particolari problemi i sedicesimi di finale, dove l’Inter ha sconfitto il Rapid Vienna sia nella partita d’andata (0-1 in trasferta) sia ieri sera con un bel 4-0 nel ritorno a San Siro. L’Europa League però avanza e adesso c’è il concreto rischio di affrontare avversari più pericolosi. Ricordiamo innanzitutto che, come prescrive il regolamento, a partire dagli ottavi di finale non ci sono più paletti di alcun genere e di conseguenza tutte le squadre ancora in corsa sono potenziali rivali dell’Inter, compreso il Napoli dal momento che saranno possibili anche i derby tra formazioni della stessa nazione. Logicamente i partenopei sarebbero un avversario tra i peggiori per l’Inter negli ottavi di Europa League, ma adesso spendiamo qualche parola in più sui maggiori rischi tra le squadre straniere.

AVVERSARIO INTER: I PERICOLI NEGLI OTTAVI DI EUROPA LEAGUE

Tre nomi probabilmente spiccano su tutti, cioè Chelsea, Arsenal e Siviglia. Per i Blues di Maurizio Sarri l’incrocio più suggestivo sarebbe naturalmente quello con il Napoli, mentre per l’Inter richiamerebbe gli ottavi della trionfale Champions League 2010 e sarebbe dunque in un certo senso di buon auspicio, mentre con l’Arsenal si potrebbe citare il confronto del 2003, segnato da due clamorose vittorie in trasferta, dei nerazzurri ancora ad Highbury e per i Gunners a San Siro. Meglio comunque evitare una trasferta a Londra già a livello degli ottavi di finale, sia l’Arsenal sia il Chelsea sarebbe preferibile trovarli più avanti. Discorso simile per il Siviglia, che ha appena eliminato la Lazio ed è un vero e proprio specialista di Europa League, vinta spesso dagli spagnoli negli ultimi anni. Tra le altre squadre che sarebbe meglio evitare come avversario dell’Inter negli ottavi di Europa League citiamo ancora il Valencia, il Benfica e l’Eintracht Francoforte, mentre tra le opzioni migliori ci potrebbero essere lo Slavia Praga e il Krasnodar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA