Sorteggio ottavi Europa League 2019/ Inter e Napoli: avversarie facili ma non troppo

Sorteggio ottavi Europa League 2019 Inter e Napoli: le due avversarie non andranno sottovalutate

22.02.2019, agg. alle 13:45 - Claudio Franceschini
Ricardo Carvalho sorteggio Europa League lapresse 2019
Diretta sorteggio Europa League (Foto LaPresse)

I sorteggi per gli ottavi di Europa League 2019 hanno emesso i loro verdetti: all’Inter toccheranno i tedeschi dell’Eintracht di Francoforte, mentre al Napoli gli austriaci del Red Bull di Salisburgo. Due sorteggi senza dubbio positivi per le squadre italiane, tecnicamente attrezzate per superare la fase degli ottavi, ma guai a sottovalutare le due compagini “nordiche”. L’Eintracht, in particolare, ha vissuto un’Europa League sin qui pressoché perfetta, con 7 vittorie su otto gare disputate, e un solo pareggio. Degno di nota il girone, il Gruppo B, dove i tedeschi se la sono vista con l’Apollon, la Lazio e l’Olpympique Marsiglia, e dove sembrava scontato un passaggio dei capitolini e dei francesi. L’Eintracht ha strabiliato i più scettici, ottenendo sei vittorie su sei, comprese le due sfide con i biancocelesti di Simone Inzaghi, surclassati per 4 a 1 in Germania, e battuti anche allo stadio Olimpico con il risultato finale di due a uno. In totale l’Eintrach ha siglato 17 reti, subendone solo 5, a testimonianza di una squadra solida e nel contempo offensiva. Agli ottavi, dopo il 2 a 2 a Donetsk, l’Eintracht si è rifatto in casa, superando gli ucraini con il risultato rotondo di quattro reti a uno. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SORTEGGIO OTTAVI EUROPA LEAGUE 2019

L’Inter è stata la quarta squadra estratta da Andres Palop durante i sorteggi per gli ottavi di finale di Europa League 2019, chiusisi pochi minuti fa. Un sorteggio positivo per la compagine nerazzurra, visto che se la vedrà con i tedeschi dell’Eintracht di Francoforte, che ai sedicesimi hanno avuto la meglio sugli ucraini dello Shakhtar di Donetsk. Estratta fra le prime anche il Napoli, che invece dovrà vedersela contro gli austriaci del Red Bull di Salisburgo, altro sorteggio sicuramente favorevole per le nostre compagini. Il Chelsea, fra le candidate finali per la vittoria nonostante il periodo di crisi, giocherà invece contro la Dinamo Kiev, mentre il Benfica affronterà la Dinamo di Zagabria. Sorteggio lieve anche per il Valencia, altra seria pretendente alla vittoria finale, che giocherà contro i russi del Krasnodar, mentre il Siviglia affronterà lo Slavia di Praga. Bella la gara fra l’Arsenal e i francesi del Rennes, infine l’ultimo accoppiamento, quello fra lo Zenit di San Pietroburgo e gli spagnoli del Villarreal. L’Inter affronterà l’andata degli ottavi di finale fuori casa, a Francoforte, e il ritorno invece a Milano. Il Napoli, a differenza, giocherà la prima al San Paolo e la seconda in trasferta a Salisburgo. L’andata si giocherà il 7 marzo mentre il ritorno una settimana dopo, il 14. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SORTEGGIO EUROPA LEAGUE 2019, OTTAVI: ESTRAE ANDRES PALOP

Sono iniziati pochi minuti fa i sorteggi valevoli per gli ottavi di finale di Europa League 2019. Dopo le gare di ritorno dei sedicesimi, giocatesi ieri sera, si è potuto completare il tabellone delle 16 squadre avanzate alla fase degli ottavi di finale. La competizione inizia quindi ad entrare nel vivo, e in corsa vi sono squadre di altissimo livello, a cominciare dalle nostre Inter e Lazio, passando dal Siviglia, un abitué di questa manifestazione per club, arrivando fino ad Arsenal e Chelsea. La Uefa ha aperto la cerimonia mostrando una clip sintesi di quanto accaduto durante gli ottavi di finale, presentando così le 16 squadre ancora in corsa, nonché un filmato con protagonista Baku, dove si giocherà la finalissima il prossimo 29 maggio. Quindi è entrato Giorgio Marchetti, deputato Uefa, che dopo aver spiegato le regole del sorteggio ha introdotto l’ambasciatore dell’Europa League, Andres Palop, portiere spagnolo vincitore della coppa nel 2004 con il Valencia e nel 2006 con il Siviglia, in grado tra l’altro di segnare anche un gol di testa contro lo Shakhtar Donetsk.

SORTEGGIO OTTAVI EUROPA LEAGUE 2019

Eccoci al via del sorteggio degli ottavi di finale di Europa League: possiamo allora ricordare che la competizione per come la conosciamo ed è strutturata oggi è nata nel 2009, a riforma della vecchia Coppa Uefa. Questa dunque è la decima edizione di questo torneo, senza contare le sue antenate (c’è anche la Coppa delle Fiere): l’Atletico Madrid campione in carica l’ha vinto tre volte e con il successo di Lione (3-0 all’Olympique Marsiglia) ha raggiunto il Siviglia nell’albo d’oro). A proposito, va anche registrato il dominio spagnolo perchè queste due società hanno portato a casa sei trofei su nove: le uniche intrusioni sono state quelle di Porto (2011), Chelsea (2013) e Manchester United (2017). Tre squadre che sono state allenate da José Mourinho, e proprio lo Special One ha portato al trionfo i Red Devils due anni fa. Ora però è tempo di valutare quali saranno gli accoppiamenti del prossimo turno, perchè per parlare di eventuali vincitori ci sarà tempo più avanti: mettiamoci allora comodi e stiamo a vedere quello che succederà nel sorteggio degli ottavi di finale dell’Europa League 2018-2019, che finalmente comincia! (agg. dI Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL SORTEGGIO

La diretta tv del sorteggio degli ottavi di Europa League sarà trasmessa in esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare: il canale di riferimento è Sky Sport Football (numero 203) per la cerimonia integrale, ma ci saranno anche incursioni da Sky Sport 24 (numero 200) e i clienti Sky potranno ovviamente avvalersi del servizio di diretta streaming video, vale a dire seguendo l’evento su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone grazie all’applicazione Sky Go. Da non dimenticare tuttavia che anche chi non fosse abbonato al satellite potrà gustare il sorteggio di Europa League, che infatti sarà trasmesso in streaming dal sito ufficiale della UEFA all’indirizzo www.uefa.com.

LA MINA VAGANTE

Se il Chelsea è lo spauracchio nel sorteggio degli ottavi di Europa League, certamente anche il Siviglia di Pablo Machin può essere considerato tra le squadre assolutamente da evitare. Lo dice la sua storia recente nelle coppe: gli andalusi nel 2016 sono diventati la prima e unica società di vincere per tre volte consecutive l’Europa League, e già nel decennio precedente avevano ottenuto il bis in Coppa Uefa. Imprese firmate da Unai Emery e Juande Ramos: il primo oggi allena l’Arsenal, che a questa Europa League partecipa, il secondo dopo essere passato da Tottenham e Real Madrid senza lasciare il segno non si è più confermato, allenando per quattro anni il Dnipro (lasciato a causa della guerra) e Malaga, dove è tornato a 12 anni di distanza. Dopo l’esonero del 27 dicembre 2016 non ha più allenato; il Siviglia di oggi è però a questo punto anche grazie al suo contributo, e a buona ragione può sperare di prendersi la sesta Europa League (o Coppa Uefa) guadagnando così l’accesso alla Champions League, che sarebbe importante visto che in campionato la squadra andalusa rischia seriamente di perdere la presa su un quarto posto che sembrava essere stato blindato. (agg. di Claudio Franceschini)

PERICOLO CHELSEA

Sicuramente, come già detto, nel sorteggio degli ottavi di Europa League l’incrocio più emozionante sarebbe quello tra il Napoli e il Chelsea: i partenopei non vedono l’ora di riabbracciare Maurizio Sarri (anche se come avversario) dopo averlo già fatto con Edinson Cavani nel girone di Champions League. Il Matador però al San Paolo era sceso in campo per soli 13 minuti, lasciato in panchina da Thomas Tuchel; il rischio per Sarri, che in tre anni a Napoli ha fatto vedere un calcio straordinario, centrato il record di punti in Serie A per li club (91) e sfiorato uno scudetto e mezzo, sarebbe quello di venire esonerato prima della doppia sfida contro i partenopei, visto che gli ultimi risultati (soprattutto il ko contro il Manchester United in FA Cup) hanno reso traballante la sua posizione. Tuttavia non va dimenticato che anche Carlo Ancelotti è un ex: il tecnico emiliano ha vinto Premier League e FA Cup nel primo dei due anni sulla panchina dei Blues, purtroppo in Champions League non è mai andato oltre i quarti di finale venendo eliminato dall’Inter di José Mourinho nella prima esperienza. Insieme a Sarri, in un potenziale ottavo di Europa League tra Napoli e Chelsea il San Paolo riaccoglierebbe anche Jorginho, il playmaker che sotto la guida dell’attuale allenatore del Chelsea è cresciuto in maniera esponenziale guadagnandosi la chiamata di Abramovich. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE SORTEGGIO

Il sorteggio degli ottavi di finale di Europa League 2018-2019 si tiene alle ore 13:00 di venerdì 22 febbraio: le 16 squadre rimaste in corsa saranno accoppiate in otto sfide che ancora una volta, come nei sedicesimi appena conclusi, prevedono un’andata e un ritorno con la formula del gol in trasferta che vale doppio e con la possibilità di andare ai tempi supplementari e ai calci di rigore. Inter e Napoli, arrivate dalla Champions League e uniche italiane rimaste in corsa, attendono i loro rispettivi avversari ma intanto noi possiamo dire che dagli ottavi il tabellone non ha più restrizioni: se nel turno precedente esistevano le teste di serie e non erano permessi incroci tra le squadre dello stesso Paese, questa volta e fino all’accoppiamento delle semifinali sarà un tutti contro tutti. Significa dunque che potremmo avere il derby tra i nerazzurri e i partenopei, ma anche che Luciano Spalletti e Carlo Ancelotti potrebbero trovarsi a giocare contro una delle grandi favorite per il titolo. Manca sempre meno per scoprire quali saranno gli accoppiamenti nella diretta del sorteggio degli ottavi di Europa League: vedremo dunque quale sarà il tabellone di questa competizione che si fa via via più entusiasmante.

SORTEGGIO OTTAVI EUROPA LEAGUE: DUE ITALIANE IN CORSA

Dunque nel sorteggio degli ottavi di Europa League avremo Inter e Napoli in attesa dei loro avversari: nerazzurri e partenopei si sono liberati di Rapid Vienna e Zurigo (rispettivamente) ma adesso l’asticella rischia di alzarsi e non di poco. Bisogna ricordare che entrambe le squadre avrebbero preferito prendere parte al sorteggio di metà marzo per la Champions League, ma a dicembre il terzo posto nel girone ha portato a giocare questa manifestazione che adesso va onorata, perchè sia Luciano Spalletti che Carlo Ancelotti hanno già salutato la Coppa Italia e, trovandosi lontani dalla Juventus in campionato, potrebbero avere nell’Europa League la bella occasione di mettere un importante trofeo in bacheca. Eliminata invece la Lazio, che ai sedicesimi aveva pescato malissimo trovando un Siviglia che ha superato il turno con un complessivo 3-0; il Milan aveva già salutato il torneo a dicembre venendo clamorosamente fatto fuori al girone (da Betis e Olympiacos). Lo spauracchio numero uno per tutti si chiama Chelsea (e a seguire lo stesso Siviglia): per il Napoli sarebbe anche uno scontro emozionale perchè rappresenterebbe il ritorno al San Paolo di Maurizio Sarri, ovviamente se l’allenatore toscano sarà ancora sulla panchina dei Blues per allora…

© RIPRODUZIONE RISERVATA