Arbitro Abisso fermo 1 mese/ Var Fiorentina-Inter: niente più nerazzurri tutto l’anno

- Niccolò Magnani

Caos Var in Fiorentina-Inter, l’arbitro Rosario Abisso fermato per un mese: niente più nerazzurri fino alla fine della stagione

Var in Fiorentina-Inter
Fiorentina-Inter, il var in azione (LaPresse, 2019)

A pagare inevitabilmente dopo il caso-caos Var in Fiorentina-Inter di domenica sera è l’arbitro Rosario Abisso: dopo i 5 ausili della video assistant referee, con la chiosa del mani di D’Ambrosio (che in realtà era petto, senza tocco di braccio), il direttore di gara pesantemente contestato dall’ambiente neroazzurro è stato fermato per un mese intero. Niente più partite dopo l’errore grossolano avvenuto nel concitato ultimo minuto del match del Franchi: la decisione del designatore Rizzoli trapela stamane dopo u lungo confronto avvenuto ieri dove con ogni probabilità hanno analizzato i motivi degli sbagli marchiani. Secondo Sport Mediaset, Abisso nel colloqui con Rizzoli avrebbe fatto emergere la poca tranquillità e serenità emersa durante la partita, con un episodio dubbio già dopo 20 secondi (il primo gol di Simeone) poi protratte per tutti gli interminabili 111 minuti di gioco. Molto probabilmente l’arbitro Abisso non incontrerà più l’Inter fino a fine stagione, come già avvenuto in passato con altri direttori di gara dopo errori eclatanti anche con altre squadre. Complice la sosta del 24 marzo, assai presumibile che Abisso torni a fischiare alla 29esima giornata (31 marzo) o in quella successiva di mercoledì 3 aprile.

LE POLEMICHE NON SI FRENANO

Innanzitutto bisogna chiarire un punto: il sistema Var con Fiorentina-Inter (conclusa 3-3 con coda di polemiche incredibili, ndr) ha funzionato benissimo, mostrando immagini e chiarendo per ben 5 volte una decisione dell’arbitro Abisso assai poco chiara. Le polemiche sono sulla decisione presa anche laddove le immagini sembravano smentire la teoria del rigore per braccio/mani di D’Ambrosio all’ultimo minuto di Fiorentina-Inter: ecco, peccato che quelle polemiche ora stanno tenendo impegnati praticamente tutti gli addetti ai lavori con critiche enormi e senza al momento un vero freno anche alle esagerazioni (minacce ad Abisso e quant’altro, ndr). «Mi sono meravigliato pur sapendo che Nicola Rizzoli sta cercando di creare un nuovo tessuto arbitrale in Serie A»: a parlare è l’ex arbitro Fabio Baldas e si riferisce alla designazione di Abisso per il match ad alta tensione tra Fiorentina e Inter, «ha dimostrato di essere inadeguati per gare di certo tipo, aldilà della Var la sua prestazione è costellata da gravi errori […] un po’ di attenzione nella destinazione di Rizzoli per questa partita ci voleva». L’ad dell’Inter Beppe Marotta ieri ha lanciato il “carico” spiegando che l’errore di Abisso è stato «madornale e irreparabile», ottenendo di fatto, dopo la sfuriata di Spalletti, l’allontanamento per un bel po’ di tempo dell’arbitro di Palermo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA