Diretta/ Lazio Milan (risultato finale 0-0): il gol non arriva, tutto rimandato!

- Claudio Franceschini

Diretta Lazio Milan, risultato finale 0-0: nella semifinale di andata della Coppa Italia le due squadre pareggiano senza reti, decisamente meglio la squadra biancoceleste nei 90 minuti.

Immobile Suso Lazio Milan lapresse 2019
Pagelle Milan Lazio (Foto LaPresse)

DIRETTA LAZIO MILAN (RISULTATO FINALE 0-0)

Lazio Milan 0-0: finisce senza gol la semifinale di andata della Coppa Italia, esattamente come si erano concluse le due semifinali dello scorso anno. Ai punti avrebbero vinto i biancocelesti: per tutta la partita infatti la squadra di Simone Inzaghi ha tenuto in mano il pallino del gioco nel suo solito stile, ovvero recupero lampo del pallone e verticalizzazioni. Purtroppo, come già accaduto in altre occasioni e soprattutto contro le big, la Lazio è mancata negli ultimi metri e nell’ultimo passaggio: il palo di Immobile è arrivato con la bandierina alzata ma era comunque un’occasione mancata, più volte i biancocelesti sono arrivati anche dentro l’area di rigore senza però costringere Donnarumma a effettuare parate degne di nota. Del Milan si può dire che abbia difeso con grinta e tenacia, rischiando ma senza nemmeno crollare; la cosa importante per Gennaro Gattuso era forse non subire reti all’Olimpico e così è andata, al ritorno tra due mesi ai rossoneri andrà bene un pareggio con gol (oltre alla vittoria) ma chiaramente dovrà fare meglio di così dal punto di vista della creazione del gioco, stasera davvero manchevole tanto che Piatek ha avuto praticamente solo due palloni giocabili, rischiando anche di tramutarli in oro come suo solito. (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO MILAN (RISULTATO 0-0): PALO DI IMMOBILE

Lazio Milan 0-0: sta entrando nel vivo la semifinale di andata di Coppa Italia, con la sensazione che le cose possano sbloccarsi in breve tempo. Piatek dimostra di essere attaccante di razza: al primo pallone davvero utile, al 50’ minuto, il polacco sfrutta la verticalizzazione di Paquetà e costringe Patric ad allungarsi per deviare in angolo, lasciando intendere come non gli si possa lasciare nemmeno mezzo centimetro per girarsi. Al 55’ Paquetà con un banalissimo errore in orizzontale lancia Joaquin Correa che si invola verso la porta, viene messo giù al limite dell’area ma secondo Orsato non ci sono irregolarità; la Lazio però torna a spingere in una fase concitata della partita, e ci prova anche al 60’ con Milinkovic-Savic che da angolo colpisce di testa ma non inquadra il bersaglio. A quel punto il Milan cerca di rallentare i ritmi e riordinare le idee; i biancocelesti rischiano di non aver sfruttato il momento di maggiore spinta, ma all’80’ Immobile, appena prima di uscire, centra il palo a tu per tu con Donnarumma anche se la bandierina del guardalinee si è alzata subito dopo. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come per tutte le partite di Coppa Italia, anche la diretta tv di Lazio Milan sarà trasmessa dalla televisione di stato: nello specifico dovrete andare sul canale Rai Uno, che è disponibile anche in alta definizione. In assenza di un televisore potrete assistere all’andata della semifinale di Coppa Italia anche in diretta streaming video, avvalendovi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitando il sito ufficiale www.raiplay.it, che non comporta costi aggiuntivi.

LAZIO MILAN, STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

LAZIO MILAN (RISULTATO 0-0): RITMI ANCORA BASSI

Lazio Milan 0-0: la semifinale di andata in Coppa Italia è iniziata su buoni ritmi, anche se per il momento non si sono ancora viste occasioni limpide da una parte e dall’altra. Per adesso è difficile dire chi stia facendo meglio: l’avvio dei biancocelesti è stato buono con una pressione in particolar modo sulla corsia destra, dove Romulo ha preso campo cercando di mettere in difficoltà Diego Laxalt. Il Milan ha accettato che a condurre le danze siano gli avversari e, quando riparte, si appoggia soprattutto su Suso ma va soprattutto a cercare la verticalizzazione per Piatek, che però è ben contrastato da Acerbi; l’attenzione dei due reparti arretrati (per il Milan sta facendo bene Alessio Romagnoli) per adesso rende complicate le trame da parte degli uomini offensivi, al 17’ la prima occasione potenziale con un pallone che arriva quasi per caso sui piedi di Piatek che viene chiuso, Paquetà carica il sinistro dopo la chiusura della difesa ma calcia malissimo. Vedremo allora quello che succederà nel proseguimento di questo primo tempo, per adesso dobbiamo dire che prevale la cautela da ambo le parti. (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO MILAN (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci finalmente pronti a vivere questa entusiasmante Lazio Milan: la statistica che accompagna i biancocelesti di Simone Inzaghi riguarda le difficoltà nell’affrontare le sfide dirette contro le big. Prendiamo in considerazione la Serie A: da quando è allenatore della Lazio, Inzaghi ha ottenuto appena quattro vittorie contro Inter, Juventus, Milan e Napoli. Non ha mai battuto i partenopei (un pareggio e sei sconfitte), è caduto sei volte contro i bianconeri vincendo fuori casa la partita di andata dello scorso campionato mentre ha ottenuto anche i successi contro Milan e Roma, ma non ha mai centrato più di un’affermazione contro lo stesso avversario. In Coppa Italia la storia cambia, vista la finale conquistata nel 2017; tuttavia il quadro desolante resta. Gennaro Gattuso invece ha battuto Lazio e Roma già nel suo primo campionato (da subentrato) sulla panchina del Milan, quest’anno però ha perso contro i partenopei, l’Inter e la Juventus pareggiando contro la Lazio, mentre ha bissato il successo sulla Roma facendo 1-1 nella partita di ritorno. Ora comunque è arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Lazio Milan, finalmente la partita comincia! Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Lucas Leiva, S. Milinkovic-Savic, Lulic; J. Correa; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, A. Romagnoli, Laxalt; Kessiè, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Borini. Allenatore: Gennaro Gattuso (agg. di Claudio Franceschini)

INZAGHI CONTRO GATTUSO

La sfida tra allenatori in Lazio Milan è quella tra due giovani che hanno seguito percorsi simili: Simone Inzaghi, classe ’76, si trova contro Gennaro Gattuso, classe ’78. Fino a questo momento come tecnici si sono affrontati quattro volte: tre di queste partite sono terminate pari e il Milan ne ha vinta una (2-1 a San Siro), ma abbiamo già detto che in Coppa Italia i rossoneri hanno avuto la meglio ai rigori. Dunque, Inzaghi attende ancora la prima vittoria da tecnico nei confronti di un Gattuso che, esattamente come lui, è andato ad allenare la prima squadra direttamente dalla Primavera, e si tratta di società con le quali i due sono diventati famosi e affermati da calciatori. Simone Inzaghi ha affrontato il Milan di Gattuso in dieci occasioni, contando quelle in cui era in campo: con la Lazio ha vinto una sola volta in Coppa Italia (ritorno della semifinale nel 2004), poi ci sono due successi con l’Atalanta che risalgono alla stagione 2007-2008. Sono 13 le partite con entrambi i giocatori sul terreno di gioco: Gattuso ne ha vinte cinque contro le tre di Inzaghi, dunque i pareggi sono cinque tra cui spicca il pirotecnico 4-4 di una Lazio-Milan alla quinta giornata del campionato 1999-2000, il primo anno dell’attuale tecnico rossonero con questa squadra il quale ha affrontato Inzaghi solo con il Diavolo. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Inevitabilmente il quadro dei precedenti di Lazio Milan è esteso: quest’anno in campionato Joaquin Correa aveva evitato ai biancocelesti l’ennesima sconfitta contro una big, pareggiando il gol di Franck Kessie all’ultimo respiro. il Milan non espugna lo stadio Olimpico dal novembre 2015, quando a decidere erano stati i gol di Andrea Bertolacci, Philippe Mexès e Carlos Bacca prima del timbro di Ricardo Kishna; sulla panchina della Lazio sedeva Stefano Pioli, che domani sera guiderà la Fiorentina nell’altra semifinale di Coppa Italia. A proposito di coppa: l’anno scorso fu doppio 0-0 (con andata a San Siro) e i rossoneri ebbero la meglio ai calci di rigore in una serie con ben cinque errori (decisivi quelli di Sergej Milinkovic-Savic, Lucas Leiva e Luiz Felipe); la prima partita di sempre tra Lazio e Milan si giocò invece il 24 novembre 1929, almeno nella Serie A a girone unico. Eravamo al Giuseppe Meazza, inaugurato tre anni prima e chiamato all’epoca San Siro, dal nome del quartiere in cui sorge; vinsero i rossoneri grazie alla doppietta di Giuseppe Santagostino nei primi sei minuti, la Lazio andò a segno con Mario Malatesta ancora nel primo tempo. Al ritorno la prima nella capitale: terminò 0-0 ed eravamo già all’Olimpico. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Lazio Milan, che verrà diretta dal signor Daniele Orsato, è la prima semifinale di andata della Coppa Italia 2018-2019: allo stadio Olimpico si gioca alle ore 21:00 di martedì 26 febbraio. Il calendario di questa manifestazione è piuttosto curioso: il ritorno infatti verrà disputato solo tra due mesi, e dovremo aspettare tanto per scoprire quale delle due squadre raggiungerà la finale. Quello che possiamo dire è che lo scorso anno biancocelesti e rossoneri si erano trovate di fronte in una semifinale equilibrata che alla fine aveva premiato il Milan per questione di dettagli; ora la squadra di Gennaro Gattuso punta la seconda finale consecutiva – e la terza negli ultimi quattro anni – arrivando alla partita in un momento incredibile, sfociato nel 3-0 all’Empoli preceduto dalla bellissima vittoria sul campo dell’Atalanta, affermazioni con le quali è stato blindato il quarto posto. La qualificazione alla prossima Champions League è anche l’obiettivo della Lazio, che dopo aver abbandonato l’Europa League (il Milan lo aveva già fatto nella fase a gironi) non ha giocato la partita contro l’Udinese (è ancora da stabilire quando verrà recuperata) per la concomitanza del VI Nazioni di rugby, e in termini generali rischia di mollare la presa sull’obiettivo; il suo ultimo risultato in Serie A è la sconfitta di Marassi contro il Genoa. Andiamo ora a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco: mentre aspettiamo la diretta di Lazio Milan facciamo un excursus anche sulle probabili formazioni di Lazio Milan.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO MILAN

Emergenza totale per la difesa di Simone Inzaghi, che in Lazio Milan può contare solo su Patric e Acerbi: loro due saranno sicuramente schierati davanti a Strakosha, il terzo centrale sarà uno tra Durmisi, Lulic e Marusic ma in ogni caso si tratterà di una soluzione azzardata, a meno che non venga lanciato un giovane della Primavera o venga cambiato modulo. Notizie più confortanti a centrocampo dove torna Luis Alberto, e potrebbe farcela anche Parolo: loro due e Lucas Leiva potrebbero comporre la mediana, in caso contrario arretra il suo raggio d’azione Sergej Milinkovic-Savic mentre sulle corsie avremo Marusic e Valon Berisha, o più in generale i due che non verranno arretrati in difesa. Davanti insieme a immobile spazio a Joaquin Correa o Caicedo; nel Milan cambia ben poco, ma rispetto alla partita contro l’Empoli torneranno dal primo minuto Calabria e Suso sulla catena di destra. Se la gioca Lucas Biglia, che però procederà per gradi nel suo rientro; il favorito per condurre il centrocampo resta Bakayoko con Kessie e Paquetà schierati da mezzali, la catena di sinistra dovrebbe invece essere formata da Ricardo Rodriguez e Calhanoglu senza troppe sorprese. A protezione di Gianluigi Donnarumma giocheranno Musacchio e Alessio Romagnoli, davanti i gol vengono chiesti come sempre al fenomenale Piatek ma attenzione a Cutrone, l’anno scorso l’uomo del destino in Coppa Italia.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Lazio Milan indicano nella squadra biancoceleste quella favorita, ma in una situazione di grande equilibrio. C’è infatti distanza minima tra il segno 1 che identifica la vittoria interna (e che vale 2,55 volte la somma messa sul piatto) e il segno 2 da giocare per il successo in trasferta dei rossoneri, che vi farebbe guadagnare 2,75 volte quanto investito con questo bookmaker. Interessante la quota legata all’eventualità del segno X che identifica il pareggio: la vincita corrisponderebbe a 3,40 volte la puntata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA