Diretta/ Fiorentina Atalanta (finale 3-3) streaming video Rai: traversa di Hateboer!

- Claudio Franceschini

Diretta Fiorentina Atalanta, streaming video Rai: allo stadio Artemio Franchi si gioca l’andata della semifinale di Coppa Italia, la sfida di ritorno è prevista addirittura tra due mesi.

Fiorentina Benassi
Video Fiorentina Galatasaray (Foto LaPresse)

DIRETTA FIORENTINA ATALANTA (FINALE 3-3): TRAVERSA DI HATEBOER!

Non poteva che chiudersi con un’altra grande occasione da gol la pirotecnica semifinale d’andata di Coppa Italia allo stadio Artemio Franchi tra Fiorentina e Atalanta. Il risultato finale è stato il 3-3 maturato dopo l’ultimo gol di Muriel, ma i bergamaschi hanno avuto la grande chance nel recupero per piazzare il colpo del ko con una giocata aerea di Hateboer, una traiettoria a spiovere che si è infranta sulla traversa a Lafont ormai battuto. La Fiorentina aveva provato a chiudere in avanti sull’inerzia del terzo gol realizzato, ma il finale di partita è stato di marca nerazzurra. Discorso qualificazione in finale rinviato allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, Atalanta di fatto con due risultati su tre a disposizione (a meno di incassare quattro gol) e col fattore campo a favore, ma senza gli squalificati Mancini e Hateboer, anche se Gasperini recupererà Djimsiti e Freuler. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Fiorentina Atalanta, come è stato e sarà per tutte le partite della Coppa Italia, è disponibile in chiaro per tutti sulla televisione di stato: dovrete infatti andare sul canale Rai Uno per assistere alla semifinale di andata del torneo. In assenza di un televisore la stessa emittente fornisce la possibilità di avere accesso alle immagini anche in diretta streaming video: dovrete munirvi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare senza costi aggiuntivi il sito www.raiplay.it.

FIORENTINA ATALANTA, STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

PARI DI MURIEL!

La Fiorentina è di nuovo riuscita a pervenire al pareggio nell’emozionante semifinale d’andata disputata in casa contro l’Atalanta. Il gol del 3-3 è stato realizzato al 34′ del secondo tempo da Muriel, bravo ad inserirsi sul secondo palo e a piazzare il pallone in rete sfruttando l’ennesima accelerazione di un incontenibile Federico Chiesa. La Fiorentina ha avuto il merito di reagire in maniera vibrante al terzo gol di De Roon riguadagnando campo con il passare dei minuti, con l’Atalanta che non è riuscita a sfruttare le ripartenze pur potendo contare sulla velocità di Zapata e Gomez. 10′ al novantesimo, ma tutto sembra ancora possibile allo stadio Artemio Franchi. (agg. di Fabio Belli)

SEGNA DE ROON!

Sembrano non voler finire mai le emozioni tra Fiorentina e Atalanta. Il secondo tempo inizia a ritmi alti degni del primo, con tanti capovolgimenti di fronte e Stefano Pioli che si gioca il primo cambio al 7′ con Edimilson che lascia spazio a Gerson. Al 9′ viola vicini al sorpasso con un colpo di testa di Vitor Hugo che finisce di poco fuori, risponde l’Atalanta al 13′ con Zapata, Milenkovic si immola sulla conclusione del colombiano. Subito dopo gli orobici passano: Lafont respinge fuori area su un calcio d’angolo di Gomez, Hateboer trova la gran botta di fuori imparabile per l’estremo difensore francese della Fiorentina. Un duro colpo per i viola con l’Atalanta che prova a sfruttare ancora gli spazi in contropiede, ma Zapata viene fermato dai difensori di casa. Dopo 22′ giocati nella ripresa, l’Atalanta conduce 2-3 allo stadio Franchi. (agg. di Fabio Belli)

CHE SHOW!

Primo tempo strepitoso allo stadio Franchi: Atalanta avanti di due gol in 18′ con i gol di Gomez e Pasalic ispirati da un Ilicic incontenibile, ma la reazione della Fiorentina è stata veemente, con Federico Chiesa che è andato a strappare il pallone a Palomino per l’1-2 e poi con Benassi che ha permesso alla squadra di Pioli di rimontare lo svantaggio. Ammoniti Mancini ed Hateboer nell’Atalanta (entrambi diffidati, salteranno la semifinale di ritorno con l’arbitro Giacomelli che sbaglia in maniera grossolana sull’olandese, che aveva colpito il pallone con la faccia e non con la mano) e anche Toloi. I viola sono riusciti nel finale di tempo a cambiare l’inerzia di una partita che per la prima mezz’ora l’Atalanta era riuscita letteralmente a dominare. (agg. di Fabio Belli)

PARI VIOLA!

Nel giro di 2′ la Fiorentina ha trovato il pareggio in un primo tempo strepitoso contro l’Atalanta che era andava avanti di due gol nel giro di 18′. Al 33′ è stato Federico Chiesa ad accorciare le distanze, strappando letteralmente un pallone a Palomino e involandosi verso la porta di Berisha, battuto con un preciso diagonale. Al 35′ i viola completano già la rimonta con un pallone ricevuto da Benassi, che dall’interno dell’area di rigore ha lasciato partire una conclusione imparabile per il portiere albanese degli orobici. In precedenza, cartellino giallo per Vitor Hugo nella Fiorentina per un fallo su Ilicic e per Mancini nell’Atalanta per un intervento su Chiesa. Match dalle mille emozioni, Fiorentina e Atalanta sono ora sul 2-2. (agg. di Fabio Belli)

GOL GOMEZ-PASALIC!

Il primo tempo è iniziato come meglio non si poteva per l’Atalanta nella semifinale d’andata di Coppa Italia in casa della Fiorentina. Gol del vantaggio orobico firmato al 16′ da Papu Gomez, assolutamente strepitoso Ilicic nel liberarsi con una “ruleta” di Vitor Hugo addirittura all’altezza della trequarti atalantina, orchestrando poi un perfetto contropiede chiuso con l’assist vincente per l’argentino. 2′ dopo arriva il raddoppio nerazzurro con Pasalic, ancora una volta grazie ad una giocata di Ilicic, eccezionale sulla destra. La squadra di Gasperini sembra una macchina perfetta, all’11’ Lafont aveva dovuto negare il vantaggio proprio a Ilicic e a metà della prima frazione i bergamaschi sembrano dominatori della scena allo stadio Artemio Franchi. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo al via di Fiorentina Atalanta: al Franchi la viola ha ottenuto in questa stagione 6 vittorie e 5 pareggi in 13 partite, le uniche due sconfitte interne sono maturate contro Juventus e Parma ed è abbastanza interessante il quadro dei gol segnati, che sono 30 nelle gare casalinghe e 19 in quelle esterne, dove peraltro la squadra di Stefano Pioli ha giocato una volta in più. Solo negli ultimi tempi la Fiorentina sembra aver trovato una sorta di equilibrio tra casa e trasferta; l’Atalanta ce l’ha dall’inizio della stagione visto che nelle partite esterne ha raccolto 9 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte contando anche i preliminari di Europa League. Curiosamente, se guardiamo al campionato di Serie A, quando la Dea ha perso lo ha sempre fatto per due volte consecutive: l’unica eccezione è dopo il ko di Marassi contro il Genoa, perchè quattro giorni dopo era arrivato il bel 2-2 interno contro la Juventus. Solo Juventus e Napoli hanno vinto più dell’Atalanta in trasferta: gli orobici hanno il quarto miglior rendimento esterno di tutto il campionato (davanti c’è anche l’Inter). Ora però è arrivato il momento di lasciar parlare il campo: leggiamo insieme le formazioni ufficiali e mettiamoci comodi, perchè la diretta di Fiorentina Atalanta comincia! FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, B. Dabo; F. Chiesa, Muriel, Gerson. Allenatore: Stefano Pioli ATALANTA (3-4-1-2): E. Berisha; Toloi, Palomino, G. Mancini; Hateboer, De Roon, Pasalic, Castagne; Ilicic; A. Gomez, D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini (agg. di Claudio Franceschini)

I POSSIBILI INCROCI IN FINALE

Manca sempre meno a Fiorentina Atalanta: mentre aspettiamo il calcio d’inizio, possiamo ricordare che nella prima semifinale di andata Lazio e Milan hanno pareggiato per 0-0, lo stesso risultato con cui erano finite le due semifinali dello scorso anno tra biancocelesti e rossoneri. Alcuni possibili incroci nella finale di Coppa Italia sarebbero davvero interessanti: per esempio Gian Piero Gasperini potrebbe trovare quella Lazio con cui era iniziata la sua avventura sulla panchina dell’Atalanta. Era stata una sconfitta interna nel 2016, e poi ne erano arrivate altre tre in quattro partite: sembrava finita per il Gasp ma la società gli aveva dato fiducia, e i risultati che il tecnico piemontese ha conseguito parlano ora per lui. La stessa Lazio potrebbe essere avversaria di Stefano Pioli: l’allenatore emiliano, prima di venire esonerato a seguito di un 1-4 nel derby, aveva fatto davvero bene riportando i biancocelesti in finale di Coppa Italia e a giocare il playoff di Champions League, perso però contro il Bayer Leverkusen. Per non parlare poi dei potenziali incroci degli ex atalantini in una finale tra il Milan e la Dea: Franck Kessie e Andrea Conti, ma anche Riccardo Montolivo e Giacomo Bonaventura ai box da tempo. Fiorentina e Milan, che hanno in comune parecchi giocatori e allenatori, nel 2013 diedero vita a un interessantissimo duello per la Champions League: il tecnico dei viola era Vincenzo Montella, poi vincitore della Supercoppa Italiana sulla panchina rossonera. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI

La sfida degli allenatori in Fiorentina Atalanta è interessante: Stefano Pioli e Gian Piero Gasperini hanno sette anni di differenza e una carriera che si è sviluppata particolarmente nelle squadre di provincia. Il primo ha fatto benissimo in particolare a Bologna avendo risultati alterni con la Lazio e fallendo all’Inter; il secondo ha riportato in Serie A e in Europa il Genoa per poi “perdersi” in nerazzurro, dove però gli è stata data ben poca fiducia. Quello che hanno in comune è un passato da calciatore nella Juventus: il Gasp nella stagione 1976-1977, facendo parte di quella Primavera poi allenata a lungo – era in squadra con Paolo Rossi e Sergio Brio – e giocando una partita in Coppa Italia, Pioli tra il 1984 e il 1987 con 62 gare e un gol, mettendo in bacheca scudetto, Coppa dei Campioni e Intercontinentale, in quest’ultimo trofeo sostituendo Gaetano Scirea a partita in corso. Il tecnico emiliano però è stato anche una colonna della Fiorentina, rimanendo sei anni in cui ha giocato una finale di Coppa Uefa (persa proprio contro la Juventus); tra lui e Gasperini ci sono 14 incroci e il bilancio è a favore del tecnico dell’Atalanta con 7 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, ma l’ultimo successo (in un Lazio-Genoa) è del 9 febbraio 2015 e da allora ci sono stati ben sette incroci. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

E’ difficile analizzare in maniera completa i precedenti di Fiorentina Atalanta: dobbiamo tornare alla Serie B 1929-1930 per il primo incrocio nell’era “moderna”, quando i viola vinsero 3-0 in casa per poi pareggiare 0-0 in trasferta. La doppia sfida però torna utile per raccontarci di un dato davvero curioso: per la Dea i viola sono diventati una sorta di bestia nera, tanto che l’ultima vittoria in assoluto è un 2-0 – a Bergamo – dell’aprile 2012 firmato da German Denis e Giacomo Bonaventura. Da allora la Fiorentina non ha più perso, ma c’è di più: i gigliati dopo quel ko hanno clamorosamente vinto nove partite consecutive, e dopo quattro pareggi in serie hanno festeggiato un 2-0 lo scorso 30 settembre con il rigore di Jordan Veretout e la punizione di Cristiano Biraghi. In questa striscia compare un ottavo di Coppa Italia, ultimo incrocio in questo torneo: la Viola vinse 3-1 nel maggio 2015 con Mario Gomez (doppietta) e Juan Cuadrado (per l’Atalanta a segno Rolando Bianchi, tutto nel primo tempo). L’ultima vittoria esterna degli orobici? Bisogna andare al gennaio 1993: l’allenatore nerazzurro era Marcello Lippi e quello della Fiorentina Gigi Radice, in campo c’erano Gabriel Batistuta, Stefan Effenberg e Brian Laudrup contro Roberto Rambaudi, Paolo Montero e Maurizio Ganz. Decide Carlo Perrone al 53’ minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Fiorentina Atalanta sarà diretta dal signor Daniele Doveri e, in programma mercoledì 27 febbraio alle ore 21:00, è la seconda semifinale di andata della Coppa Italia 2018-2019. Una di queste squadre affronterà Lazio o Milan in finale, ma intanto possiamo già dire che il ritorno della semifinale è previsto addirittura tra due mesi; i viola hanno clamorosamente eliminato la Roma con un 7-1 che non ha bisogno di commenti, trovando una serata nella quale hanno mostrato tutto quel potenziale offensivo che in campionato, domenica sera, ha portato ad un pareggio per 3-3 contro l’Inter raccolto sul filo di lana, e tra mille polemiche. L’Atalanta in Coppa Italia ha interrotto la striscia della Juventus, che ha vinto le ultime quattro edizioni: il netto e meritatissimo 3-0 di Bergamo è arrivato in un periodo di forma stratosferico per la Dea, che però quando è arrivata addirittura vicina alla zona Champions League ha incassato due sconfitte consecutive, perdendo in particolar modo la sfida diretta (in casa) contro il Milan e poi arrendendosi anche al Torino. Gian Piero Gasperini cerca riscatto, Stefano Pioli sa come lui di avere a disposizione una grande occasione in questo trofeo, al quale entrambe le società tengono tanto anche perchè regalerebbe di diritto un posto nella fase a gironi della prossima Europa League; andiamo dunque a vedere, mentre attendiamo il calcio d’inizio nella diretta di Fiorentina Atalanta, in che modo i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco del Franchi, visto che mancano solo poche ore alla semifinale di andata.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA ATALANTA

Ci avviciniamo dunque alla diretta di Fiorentina Atalanta leggendone le formazioni: Pioli ripropone il 4-3-3 ma questa volta in difesa dovrebbe esserci Milenkovic, schierato a destra con Ceccherini confermato al centro a fare coppia con Vitor Hugo (davanti a Lafont) mentre a sinistra giocherà senza discussioni Biraghi. In mezzo almeno una delle scelte dipenderà da quello che il tecnico intenderà fare davanti: con Gerson schierato nuovamente da esterno alto sarà Edmilson Fernandes a giocare insieme a Veretout e Benassi, in caso contrario l’ex della Roma tornerà utile per occupare lo spot di mezzala. Dunque nel tridente Muriel torna titolare e Federico Chiesa sarà uno degli esterni, a giocarsi il posto sono Gerson e Giovanni Simeone che, nel caso, sposterebbe il colombiano sulla sinistra. L’Atalanta non potrà utilizzare Djimsiti e Freuler, entrambi squalificati: in difesa tornano Toloi e Palomino con Gianluca Mancini a completare il terzetto davanti ad Etrit Berisha, a centrocampo insieme a De Roon dovrebbe essere confermato Pasalic a meno che Alejandro Gomez non sia costretto a partire dalla panchina, in questo caso probabile che il croato venga avanzato lasciando una maglia da mediano a Pessina. Ilicic, altro ex della partita, giocherà come sempre sulla trequarti; il mancino sloveno accompagnerà Duvan Zapata, che dopo la clamorosa serie realizzativa (14 gol in otto gare consecutive) ha segnato solo una volta nelle ultime quattro e dunque vuole riprendere il discorso interrotto.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai mette a disposizione per la diretta di Fiorentina Atalanta indicano un grande equilibrio: siamo infatti ad un valore di 2,55 volte la puntata per il segno 1 che identifica la vittoria dei viola, ma il segno 2 da giocare per il successo esterno della Dea è realmente vicino, valendo una cifra pari a 2,75 volte quanto investito. Con l’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, il vostro guadagno corrisponderebbe invece ad un valore pari a 3,35 volte la giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA