DIRETTA/ Khimki Milano (risultato finale 88-90): vince l’Olimpia, playoff più vicini!

- Claudio Franceschini

Diretta Khimki Milano, risultato finale 88-90: nella 24^ giornata di Eurolega arriva una vittoria fondamentale per l’Olimpia, la quinta consecutiva che avvicina davvero i playoff.

Tarczewski Olimpia Milano Khimki Eurolega lapresse 2019
Diretta Cska Mosca Milano, basket Eurolega 25^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA KHIMKI MILANO (RISULTATO FINALE 88-90)

Khimki Milano 88-90: partita splendida quella della Mytishschi Arena, per la ventiquattresima giornata di Eurolega. Vince l’Olimpia – quinto successo consecutivo – che così fa un passo avanti forse decisivo per la qualificazione ai playoff. Khimki sempre in vantaggio, ma nel quarto periodo l’Olimpia ha aperto le danze con un devastante parziale di 14-3: Mindaugas Kuzminskas e Curtis Jerrells sugli scudi per 6 punti di vantaggio che hanno fatto vacillare il Khimki, decisamente vicino ad andare ko. I russi però sono riusciti a rientrare: Alex Shved, autore di una doppia doppia, si è messo in moto e con l’aiuto di Malcolm Thomas e Tony Crocker ha rintuzzato il divario fino a che lui stesso, con una tripla in una serata avara al tiro dall’arco, ha impattato sul punteggio di 83-83. A quel punto è iniziato un mini overtime di 2 minuti e 20 secondi, apertosi peraltro con un sanguinoso fallo tecnico di Jeff Brooks che ha così abbandonato la partita. Clamorosamente però tra Charles Jenkins e lo stesso Shved è arrivato un 1/3 ai liberi e Kaleb Tarczewski ha riportato Milano davanti; replica immediata del Khimki con Jenkins a sancire il +2, con cui si è entrati nell’ultimo minuto. Schermaglie in campo: doppi tecnico a Stefan Markovic e Tarczewski, a mettere tutti d’accordo Vlado Micov con un fondamentale canestro dall’arco e un rimbalzo su errore di Shved, con palla recapitata a Mike James che a 16 secondi dalla sirena è andato in lunetta facendo 2/2. Un possesso pieni di vantaggio per l’Olimpia, e Pianigiani ha mandato in campo Jerrells per pressare sulla palla: Nedovic con grande presenza ha commesso fallo su Shved impedendo la tripla del potenziale pareggio, solo un libero a bersaglio anche per provare il miracolo sulla sirena ma a quel punto era finita con il rimbalzo di Tarczewski. MVP della partita uno Shved da 23 punti e 11 assist ma anche 5 palle perse e 3/11 dal perimetro, per Milano il migliore è Tarczewski con 15 punti, 6 rimbalzi e 7/8 dal campo. (agg. di Claudio Franceschini)

KHIMKI MILANO (RISULTATO 73-65): 4^ QUARTO

Khimki Milano 73-65: all’inizio del terzo quarto la squadra russa allunga fino a prendersi oltre 10 punti di vantaggio. Il motivo? Alex Shved, che con tre canestri su altrettanti tentativi diventa il miglior marcatore della squadra e, pur con qualche palla persa di troppo, è anche funzionale ai compagni con gli assist. Charles Jenkins finalmente sbaglia un tiro, ma dalla lunetta aumenta un bottino che inizia a diventare importante; l’Olimpia sembra colpita al cuore come nelle sue peggiori versioni, prende paura e invece di andare dentro da Kaleb Tarczewski prova conclusioni dall’arco o “long two” che però non hanno esiti positivi. Dura comunque poco, perchè James Nunnally si mette in moto e quantomeno gli esterni tornano a trovare punti utili; si procede quasi come in una sorta di elastico, con i russi che allungano e la squadra di Simone Pianigiani che trova qualche breve striscia che le permette di non affondare. Nel quarto periodo il grande punto di domanda sarà Alex Shved: le sue cifre al momento sono ottime e gli ultimi 10 minuti sono idealmente il suo regno, da valutare la condizione fisica del playmaker ma certamente Milano deve guardarsi da altri giocatori, per esempio un Tony Crocker che nel terzo quarto ha fatto male all’Olimpia. (agg. di Claudio Franceschini)

KHIMKI MILANO (RISULTATO 54-45): 3^ QUARTO

Khimki Milano 54-45: all’inizio del secondo quarto della partita di Eurolega arriva un allungo importante da parte dei russi. Charles Jenkins prosegue la sua partita immacolata diventando il primo a raggiungere la doppia cifra, Alex Shved lo segue a ruota ma nel frattempo assiste per Jordan Mickey e Sergey Monia che si mettono in ritmo. Diventa un fattore anche la panchina dei padroni di casa dunque, e in men che non si dica il Khimki di Rimas Kurtinaitis si ritrova con un vantaggio di 9 punti (37-28) senza che quasi ci si accorga della cosa. L’Olimpia comunque resta agganciata alla partita con Vlado Micov: lo avevamo nominato prima, il serbo esce dal letargo e con 7 punti filati sopperisce a un Mike James ancora non del tutto in partita, che come un diesel cerca di scaldarsi e carburare gradualmente. Tuttavia il Khimki non cede, e a differenza di quanto accaduto nel primo quarto riesce a confermarsi con Malcolm Thomas e Monia sugli scudi; sono già 7 gli assist di un Alex Shved che tira 2/6 ma risulta comunque determinante per le sorti della sua squadra. Nel finale James decide di diventare un fattore e produce un buono sforzo offensivo, Milano continua a tirare bene in area ma paga per ora un dato peggiore dal perimetro: vedremo quello che succederà nel secondo tempo alla Mytischchi Arena. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Khimki Milano potrebbe essere trasmessa su Eurosport 2, che eventualmente avrà l’esclusiva sul una sfida che sarebbe riservata ai soli abbonati alla televisione satellitare; per tutti gli altri l’appuntamento alternativo rimane la piattaforma Eurosport Player, che fornisce l’intero quadro delle partite di Eurolega in diretta streaming video previo abbonamento al servizio, e mediante l’uso di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre che sul sito www.euroleague.net troverete le informazioni utili su questa gara, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori sul parquet della Mytishchi Arena.

KHIMKI MILANO (RISULTATO 25-20): 2^ QUARTO

Khimki Milano 25-20: inizio di partita divertente e ad alti ritmi quello della Mytishchi Arena. Nel Khimki è tornato Alex Shved, e si vede: il leader della squadra russa piazza subito una tripla ed è fondamentale nel distribuire il gioco, concentrandosi maggiormente sugli assist nei primi minuti. E’ così l’ex di giornata Charles Jenkins (in maglia Olimpia nel 2015-2016) a guardare il canestro: suo il primo strappo della partita che porta il Khimki a condurre. Milano ovviamente non sta a guardare: l’Olimpia sviluppa il proprio gioco nel pitturato con un Kaleb Tarczewski dominante, 3/3 e un gioco da tre punti nei primi possessi della sua serata. Vlado Mivcov invece sembra proseguire sulla falsariga dell’opaca prestazione contro il Maccabi, sbagliando i primi due canestri e risultando piuttosto avulso dal gioco; manca ancora tanto e anche il serbo può provare a mettersi in ritmo. Insieme allo scatenato Jenkins il Khimki si affida anche a Malcolm Thomas: i due stappano la partita senza errori dal campo e con 7 punti a testa, la squadra russa grazie a loro rimane in testa anche se con un margine esiguo, che l’Olimpia rintuzza costantemente. Milano tira male dall’arco ma nel pitturato è una sentenza: a Tarczewski si aggiunge rapidamente Jeff Brooks e grazie a loro la partita resta sostanzialmente in equilibrio, e davvero tutta da vivere perchè sarà ancora lunga… (agg. di Claudio Franceschini)

KHIMKI MILANO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE

Eccoci alla palla a due nella diretta di Khimki Milano: come al solito Alex Shved è il grande trascinatore della squadra russa, il numero 1 gialloblu in questa Eurolega ha una media di 25,3 punti e 7,4 rimbalzi con il 40,2% dall’arco e una valutazione di 25,9. Purtroppo per il Khimki Shved non gioca dal 23 novembre, vittoria al fotofinish alla Zalgirio Arena: il playmaker si è fratturato un dito, sarebbe dovuto rientrare all’inizio di febbraio ma purtroppo i tempi di recupero si sono allungati, tanto che anche per questa partita dovrebbe restare a guardare. Una bella notizia per l’Olimpia, brutta per tutti gli appassionati di basket che naturalmente sperano Shved possa tornare al più presto; il Khimki sta comunque onorando l’Eurolega grazie ai 14,5 punti e 5,3 rimbalzi di Jordan Mickey, che di fatto è diventato il go to guy della squadra pur senza avere lo stesso impatto del russo. Adesso però è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e lasciar parlare il campo, perchè finalmente ci siamo: è tutto pronto alla Mytishschi Arena per la diretta di Khimki Milano, che prende il via per la ventiquattresima giornata di questa appassionante Eurolega! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La storia di Khimki Milano ha solo cinque precedenti: da quando l’Eurolega ha assunto la sua nuova denominazione i russi comandano nel bilancio con tre vittorie contro due, ma l’ultimo successo come abbiamo già visto è andato all’Olimpia che lo scorso 25 ottobre ha portato a casa un 81-80 sigillato da tre liberi di Mike James (25 punti) causati dalla grande ingenuità di Jordan Mickey. Mancavano 3 secondi, il timeout ha sortito pochi effetti perchè Alex Shved (19 punti) ha sbagliato il tiro della vittoria e così ha fatto Sergey Monia, che pure era volato sul rimbalzo offensivo. Milano ha anche vinto l’ultima alla Mytishschi Arena (77-86) con 26 punti e 5 rimbalzi di Andrew Goudelock, il Khimki invece si era aggiudicato i primi tre episodi di questa rivalità. Primo di questi, il 68-72 al Mediolanum Forum nel novembre 2009: Keith Langford, poi passato con grandi risultati dall’Olimpia, aveva segnato 17 punti tirando 5/9 dal campo e aggiungendo 5 rimbalzi e 3 assist, Carlos Cabezas ci aveva messo 12 punti con il 75% dall’arco mentre per Milano non erano bastati i 19 punti di Morris Finley, unico giocatore della squadra a chiudere in doppia cifra per valutazione a conferma della serata di magra della squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

DAIRIS BERTANS VERSO LA NBA

Prima di dare la parola a Khimki Milano dobbiamo anche parlare di alcuni cambiamenti nei rispettivi roster: è arrivata davvero a sorpresa la notizia del prossimo sbarco di Dairis Bertans a New Orleans, per rinforzare il roster dei Pelicans. Il lettone, il cui fratello maggiore Davis gioca già in NBA (con i San Antonio Spurs) tira oltre il 50% dall’arco ed è il nome selezionato dalla franchigia della Louisiana per provare a prendersi i playoff, o comunque porre le basi per il prossimo futuro: stando a quando riporta Sportando, Bertans ha effettuato oggi il suo ultimo allenamento con l’Olimpia e poi viaggerà verso gli Stati Uniti per iniziare la sua nuova avventura; giusto ieri invece il Khimki ha tagliato Dee Bost, che potrebbe fare ritorno al Monaco (dove ha giocato nel 2016-2017) rinunciando a un giocatore da 7,9 punti e 3 assist di media. La società russa ha subito riempito lo spot mettendo le mani su Andrew Harrison: curiosamente il playmaker arriva proprio dai New Orleans Pelicans, che dunque sono al centro di questa partita di Eurolega in qualche modo. Con la franchigia della Louisiana Harrison, prodotto della celebre università di Kentucky, ha giocato solo 6 partite mentre tra Memphis e Cleveland ha messo insieme 139 apparizioni a 7,2 punti di media. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA

Avvicinandoci alla diretta di Khimki Milano, possiamo dare uno sguardo alla situazione di classifica in Eurolega, considerando che questa partita della Mytishchi Arena è quella che apre la ventiquattresima giornata. Con sette turni ancora da giocare ci sono tre squadre già qualificate aritmeticamente ai playoff: non potevano che essere Fenerbahçe (appena tre sconfitte), Cska Mosca e Real Madrid che in questo momento si giocano il secondo posto. Alle loro spalle sembra essere quasi fatta per Anadolu Efes e Barcellona, due delle società che lo scorso anno avevano mancato la Top 8; i catalani sono quinti con un record di 14-9 e a ruota arrivano Milano e Olympiacos, che hanno 12-11 ma specificando che con entrambe il Barça ha sfida diretta a favore, e dunque ha un vantaggio di tre gare virtuali. Al momento l’Olimpia se la vede con le possibilità di recupero del Bayern e del Maccabi, sapendo di avere un ideale cuscinetto anche nel Baskonia (11-12 ma anche qui doppio confronto a favore con i meneghini); più complicata come già detto la situazione del Khimki, che ha 9 vittorie e 14 sconfitte e, oltre a dover recuperare due gare ai baschi (deve giocare in Spagna avendo perso di 8 l’andata) ha qualche squadra davanti. Vincendo contro Milano, girando la differenza canestri, le cose potrebbero migliorare in maniera sensibile per i russi… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Khimki Milano si gioca alle ore 18:00 italiane di giovedì 28 febbraio: siamo arrivati alla 24^ giornata di basket Eurolega 2018-2019 e presso l’Arena Mytishchi l’Olimpia va a caccia della quinta vittoria consecutiva, che porterebbe ancor più vicina la squadra alla qualificazione ai playoff. La classifica parla chiaro: Milano occupa la sesta posizione alla pari dell’Olympiacos ma con una migliore differenza canestri (aspettando la partita di ritorno), anche se il vantaggio sul Bayern è di una sola gara e in caso di arrivo a pari punti sarebbero i tedeschi ad avere la meglio per il vantaggio nella doppia sfida diretta. Il Khimki è una delle squadre che sperano di arrivare nelle prime otto, come era successo lo scorso anno a sorpresa: tuttavia i russi devono rimontare due gare e davanti a loro ci sono anche Maccabi e Panathinaikos, cosa che naturalmente rende complicato il loro piano. Attendiamo dunque la diretta di Khimki Milano, della quale andiamo ora a presentare i temi principali.

RISULTATI E PRECEDENTI

La diretta di Khimki Milano inizia dunque su ottime premesse per l’Olimpia: la squadra di Simone Pianigiani come detto ha vinto le ultime quattro partite, portando a casa un importantissimo successo contro il Maccabi nel quale è stata girata anche la differenza canestri. Un momento prezioso per Milano, che per la prima volta in tre edizioni con il formato a girone unico potrebbe qualificarsi ai playoff; il finale della regular season rischia di essere complicato perchè il calendario non tira certo dalla parte della Armani Exchange, ma la sensazione è che questa striscia di vittorie abbia davvero sbloccato qualcosa nella testa dei giocatori e nella fluidità del gioco. Lo scorso anno il Khimki, trascinato dallo strepitoso Alex Shved, si era preso i playoff destando grande impressione; in questa stagione le cose sono leggermente complicate, anche se i russi che sembravano tagliati fuori dal discorso ci sono rientrati di prepotenza nel girone di ritorno, permettendosi di battere la capolista Fenerbahçe e poi vincendo due partite consecutive contro Zalgiris e Buducnost prima di cadere sul campo del Panathinaikos. L’Olimpia ha già vinto la partita di andata, finita con un solo punto di scarto: il pronostico dice che anche nella diretta di Khimki Milano Pianigiani e i suoi ragazzi siano favoriti, ma le partite vanno sempre giocate e dunque bisognerà vedere quello che succederà tra poco, quando finalmente si alzerà la palla a due della sfida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA