Diretta Reggina Catanzaro/ Risultato finale 3-4, streaming video e tv: Tassi non basta, derby ai giallorossi

- Claudio Franceschini

Diretta Reggina Catanzaro, streaming video e tv: affascinante derby calabrese al Granillo, le due squadre sono nelle prime posizioni del girone C di Serie C e vogliono migliorare ancora.

Reggin Catanzaro gol lapresse 2019 640x300
Diretta Reggina Catanzaro, Serie C girone C (Foto LaPresse)

DIRETTA REGGINA CATANZARO (3-4 FINALE) TASSI NON BASTA, DERBY AI GIALLOROSSI

Un primo tempo dominato dal Catanzaro, quattro gol come un uragano sulla Reggina che ha saputo reagire nella ripresa con tre reti. Ma non è bastato, e i tre punti pesanti del derby vanno dunque alla formazione allenata da Auteri. Finale di partita con la Reggina che ha tentato il tutto per tutto, ma ha visto le energie venire meno: sicuramente ci sono rimpianti per la squadra di Cevoli che ha giocato una ripresa diversa rispetto alla prima frazione di gioco in cui è stata letteralmente sovrastata dagli avversari. Ultimi cambi tra gli amaranto, fuori Nicola Bellomo ed in campo Salvatore Sandomenico e fuori Nicola Strambelli e dentro Edoardo Tassi, Figliomeni nel Catanzaro viene ammonito per un fallo su Doumbia. Quindi proprio il neo-entrato Tassi va in gol, ribadendo in rete un palo colpito da Tulissi, ma si chiude sul 3-4 finale che fa felice solo i giallorossi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Reggina Catanzaro non è disponibile, perchè le partite del campionato di Serie C (anche quelle in onda sulla televisione di stato) sono sul portale elevensports.it: gli abbonati al servizio – gratuito per chi rinnovasse dalla passata stagione – potranno dunque usufruire di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone per la diretta streaming video, eventualmente si potrà anche acquistare di volta in volta il singolo evento che comporta un costo fisso.

DOUMBIA DIMEZZA LO SVANTAGGIO

Si è dimezzato lo svantaggio tra Reggina e Catanzaro nel corso del secondo tempo. Dopo la rete di Bellomo in apertura di ripresa, gli amaranto sono andati di nuovo a segno con Doumbia all’11’, ma è stato di nuovo Bellomo il protagonista dell’azione, riuscendo a scartare due avversari e servendo un pallone delizioso che il neo entrato attaccante è stato bravo a indirizzare sul secondo palo. Il Catanzaro prova a scuotersi da quello che sembra un rilassamento pericoloso dopo un primo tempo al di sopra di ogni aspettativa, ma al 13′ arriva un’ammonizione per Maita per un fallo su Strambelli. Al 16′ Baclet divora il 3-4, tirando addosso a Furlan a tu per tu con il portiere del Catanzaro, coi giallorossi che al 17′ inseriscono De Risio e Casoli al posto di Giannone e D’Ursi. Subito dopo è Iuliano a mancare il match point in una partita che ora sembra apertissima e che il Catanzaro conduce con il punteggio di 2-4 in casa della Reggina. (agg. di Fabio Belli)

ACCORCIA BELLOMO

E’ ripreso il secondo tempo allo stadio Granillo e dopo 4′ la Reggina trova il gol che le permette di accorciare le distanze dopo un primo tempo da incubo contro il Catanzaro. E’ andato in gol Bellomo, con una bella conclusione dal limite dell’area al culmine di una pregevole azione personale. Dopo l’intervallo Doumbia aveva preso il posto di Solini tra le fila degli amaranto, col tecnico Cevoli passato dalla difesa a tre a quella a quattro dopo una prima frazione da incubo. All’8′ però è stato D’Ursi a mancare la tripletta personale, con una grande azione fatta partire da Fischnaller, ma la conclusione da ottima posizione stavolta è finita alta sopra la traversa. Al 10′ della ripresa, il Catanzaro conduce 1-4 sul campo della Reggina. (agg. di Fabio Belli)

GIALLOROSSI TRAVOLGENTI

E’ un derby clamoroso, a senso unico, quello che sta andando in scena allo stadio Granillo di Reggio Calabria. Dopo il micidiale uno-due in 6′, il Catanzaro è riuscito a dilagare ulteriormente contro la Reggina, andando a condurre sullo 0-4. La terza rete della formazione giallorossa è arrivata al 34′, con Celiento che è riuscito a svettare indisturbato nell’area amaranto su calcio d’angolo battuto da Giannone. Poi è arrivato al 37′ lo 0-4 di D’Ursi, poker e doppietta personale siglato dopo l’ennesimo contropiede, con la difesa della Reggina piazzata malissimo. Al 43′ gli amaranto inseriscono Salandria al posto di De Falco, ma sicuramente nessuno si attendeva un primo tempo del genere in un match solitamente sempre molto equilibrato e tirato come il derby calabrese. (agg. di Fabio Belli)

INIZIO SHOCK PER GLI AMARANTO!

E’ iniziata in maniera scioccante per la Reggina l’atteso derby contro il Catanzaro: due gol dei giallorossi nei primi 6′ del match, con la formazione allenata da Auteri che ha letteralmente travolto nell’approccio gli avversari. Rete del vantaggio al 3′, col Catanzaro che riparte dopo un calcio d’angolo battuto dalla Reggina: contropiede micidiale con Bianchimano che serve a D’Ursi la rete dello 0-1. Al 6′ è proprio Bianchimano a colpire, inserendosi perfettamente su un traversone proveniente dalla destra. La Reggina è tramortita e prova immediatamente a reagire con una gran botta di destro di Bellomo che sorvola la traversa, ma dopo appena 10′ nel primo tempo è il Catanzaro a condurre con il punteggio di 0-2 allo stadio Granillo. (agg. di Fabio Belli)

IN CAMPO

Tutto è pronto per Reggina Catanzaro, partita che si giocherà fra pochi minuti per la ventiquattresima giornata di Serie C nel girone C e che andiamo adesso a inquadrare con qualche numero statistico in attesa del via alla sfida. Gli amaranto hanno totalizzato 29 reti fatte e 24 gol subiti, che hanno permesso loro di ottenere dieci vittorie e cinque pareggi, ma non hanno impedito d’incappare in sette sconfitte durante il cammino. In casa lo score recita per la Reggina sei vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Il Catanzaro dal canto suo ha realizzato 35 reti e ne ha subite 15. Questi numeri hanno permesso ai giallorossi di vincere dodici partite e pareggiarne cinque, perdendo quattro volte. In trasferta le Aquile Del Sud hanno ottenuto cinque vittorie e tre pareggi, patendo altrettante sconfitte, e detengono il secondo miglior record esterno del girone. Adesso però non è più tempo per i numeri: la partita sta per cominciare, parola al campo per tutte le emozioni di Reggina Catanzaro!

I BOMBER

L’appassionante Reggina Catanzaro è anche una sfida che dobbiamo analizzare dal punto di vista dei gol che le due squadre sono riuscite a segnare. Il re dei bomber in casa amaranto è Salvatore Sandomenico: l’esterno offensivo ha segnato 7 gol in 22 partite, non sono tantissimi chiaramente ma alle sue spalle arrivano due giocatori a quota 4, sono nello specifico Alessio Viola (in passato già protagonista in questa categoria, soprattutto con la maglia del Foggia dove era la riserva di Iemmello) e Edoardo Tassi, vale a dire i due centravanti della rosa. Ha segnato 3 gol l’esterno Tiziano Tulissi, a conferma di come la Reggina sappia sviluppare molto bene il gioco sulle fasce; il Catanzaro ha in Manuel Fischnaller il suo migliore marcatore, l’esterno sta ripetendo quanto fatto vedere nell’Alessandria e ha segnato 8 gol, rappresentando il principale terminale offensivo di una squadra che può contare anche su Eugenio D’Ursi (5) e Mamadou Kanoute, andato a segno in 4 occasioni. Un altro laterale con il fiuto del gol è Luca Giannone, che ha messo in porta 3 reti; abbiamo poi l’attaccante Nicola Ciccone, che gioca prevalentemente di sponda e infatti ha segnato solo 2 volte. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Il derby Reggina Catanzaro ha un’ampia tradizione: nella storia queste due squadre si sono infatti affrontate in ben più di un’occasione, anche se tra il 1990 e il 2014 non c’è stata alcuna partita. Nel nuovo millennio, che è poi appunto uno spettro che riguarda solo gli ultimi cinque anni, il bilancio è nettamente a favore degli amaranto: quattro vittorie a fronte di due sole sconfitta, ma una delle due è maturata nella partita di andata per effetto del gol di Saveriano Infantino a 8 minuti dal 90’. La Reggina in precedenza aveva appunto fatto poker, riuscendo anche a mantenere inviolata la sua porta in tre occasioni che si sono tutte chiuse sul risultato di 1-0. Quello che va per la maggiore, e che era stato anche l’esito di una sfida disputata a Catanzaro nel dicembre 2014. L’ultimo episodio al Granillo risale al secondo giorno di settembre del 2017: nella seconda giornata di campionato la Reggina si era imposta per 2-1 andando in vantaggio nel primo tempo con Jacopo Sciamanna, facendosi rimontare dalla punizione di Alessio Benedetti ma riuscendo a vincere grazie ad Antonio Porcino, che oggi gioca in Serie B con la maglia del Livorno. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Reggina Catanzaro, che verrà diretta dal signor Daniel Amabile, è una delle partite che rientrano nel programma della ventiquattresima giornata del campionato di Serie C 2018-2019: si gioca alle ore 14:30 di domenica 3 febbraio l’appassionante derby del girone C, una partita molto sentita e che finalmente rappresenta anche molto sul piano della classifica. Dopo qualche anno di anonimato e cattivi risultati infatti le due squadre calabrese hanno saputo progettare una stagione più che positiva: il Catanzaro arriva a questa partita con il quarto posto in classifica e una vittoria importante contro la Casertana, che ha certificato ancor più i meriti di un allenatore esperto come Gaetano Auteri ma anche la qualità della rosa a sua disposizione. Impressiona soprattutto il passo della Reggina: imbattuta da sette partite (cinque vittorie) ha leggermente frenato pareggiando a Monopoli ma ha dato una volta di più la sensazione di poter essere una mina vagante non indifferente in chiave playoff, e con il suo sesto posto (anche se staccata dalle prime quattro) può ambire a grandi cose. Ci aspettiamo allora che la diretta di Reggina Catanzaro porti in dote un bello spettacolo; noi intanto possiamo vedere in che modo i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco, leggendo brevemente le probabili formazioni del derby.

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA CATANZARO

Roberto Cevoli affronta Reggina Catanzaro con il solito schieramento: un centrocampo a quattro con De Falco e Salandria da cerniera centrale, Kirwan e Sandomenico che si muovono sulle corsie laterali dovendo anche dare una mano alla difesa, che sarà schierata con Redolfi, Conson e Pogliano a protezione del portiere Confente. Davanti gioca ancora il nuovo acquisto Bellomo, che può agire da trequartista al fianco di Strambelli oppure fare qualche passo avanti ed essere sostanzialmente la seconda punta a servizio di Abdou Doumbia. Tegola per Auteri che perde Riggio: ne prende il posto Pambianchi, che sarà schierato con Figliomeni e Nicoletti davanti a Furlan. Il modulo del Catanzaro è sostanzialmente lo stesso della Reggina: qui però ci sono Giannone e Fischnaller che giocano come esterni d’attacco sulla stessa linea di Bianchimano, dunque si tratta di un tridente offensivo con l’ex Perugia, arrivato a gennaio, già autore di una doppietta. In mediana Statella (a destra) è una sorta di attaccante aggiunto, Iuliano e Maita giocano come centrali di riferimento mentre a sinistra andrà Favalli.

QUOTE E PRONOSTICO

Per il derby calabrese Reggina Catanzaro, l’agenzia di scommesse Snai ha fornito quote che ci parlano di una partita in grande equilibrio, ma con i padroni di casa leggermente favoriti: vale infatti 2,45 il segno 1 che identifica la vittoria degli amaranto, mentre siamo a 2,85 volte la puntata per il successo esterno dei giallorossi. L’eventualità del pareggio è regolata come sempre dal segno X, e vi permetterebbe di mettere in tasca una vincita corrispondente a 3,10 volte quello che avrete investito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA