Diretta Torino Reggio Emilia / Risultato finale 77-58: Dallas Moore ne fa 18, la Fiat torna a vincere!

- Claudio Franceschini

Diretta Torino Reggio Emilia, risultato finale 77-58: la Fiat torna alla vittoria cavalcando un ottimo Dallas Moore, con questo successo la Grissin Bon viene agganciata in classifica.

Tekele_Cotton_Torino_basket_lapresse_2018
Diretta Torino Sassari, basket Serie A1 19^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TORINO REGGIO EMILIA (RISULTATO FINALE 77-58)

Torino Reggio Emilia 77-58: serata di grande riscatto per la Fiat, che parte male ma si prende la vittoria interna contro una rivale diretta per la salvezza e migliora la propria classifica. Quinto successo per l’Auxilium, spinta da Dallas Moore: il playmaker segna 18 punti tirando 7/11 e guida le alte percentuali dei piemontesi, che hanno anche un Tekele Cotton da 11 punti e 4 assist e trovano una grande prova balistica dall’arco (oltre il 45%) con la quale mettono a nudo le difficoltà della Reggiana, che viene ripresa in classifica e virtualmente scavalcata in virtù della doppia sfida diretta. Per la Grissin Bon non basta Kelvin Rivers, che peraltro non è un fattore nel quarto periodo; in doppia cifra per punti va poi il solo Bryon Allen, ma anche lui nel secondo tempo non è riuscito ad alzare il proprio livello di gioco. Così Torino si prende la vittoria, e inguaia una Reggio Emilia che adesso deve seriamente preoccuparsi per una retrocessione che diventa sempre più concreta. (agg. di Claudio Franceschini)

TORINO REGGIO EMILIA (36-35): 3^ QUARTO

Diretta Torino Reggio Emilia 36-35: il primo tempo al PalaBigi è davvero molto interessante, e soprattutto equilibrato. Le due squadre confermano il loro momento difficile, e non segnano tantissimo anche se comunque trovano il canestro in maniera continua; il primo scatto è della Grissin Bon che con Kelvin Rivers e Pedro Aguilar prova a scappare, ma la Fiat è brava nel rimanere a contatto e, pur chiudendo sotto il primo quarto, recuperare la situazione con Tekele Cotton che dimostra quanto la sua lunga assenza forzata sia pesata. Sono lui e Marco Portannese a creare punti e permettere all’Auxilium di rientrare in partita; da segnalare la buona prova di un Leonardo Candi in crescita costante, gara piacevole che potrebbe vivere di singoli episodi determinanti nello stabilire quale sarà l’esito finale della partita. A questo proposito, è pari anche la lotta a rimbalzo: bene Rivers per la Grissin Bon, risponde dall’altra parte Jatteh. Non resta allora che scoprire quello che succederà nel secondo tempo al PalaVela, dove tra poco si tornerà a giocare per questa partita nella diciottesima giornata di basket Serie A1. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Torino Reggio Emilia, che non verrà trasmessa nel nostro Paese; come sappiamo però l’appuntamento per tutti gli appassionati di basket è con il portale Eurosport Player, al quale bisogna abbonarsi per avere accesso all’intera gamma delle partite di Serie A1. Si potranno dunque seguire le immagini della sfida in diretta streaming video, usufruendo di apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone; il sito www.legabasket fornirà invece tutte le informazioni utili, soprattutto il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori impegnati in campo.

TORINO REGGIO EMILIA (0-0): PALLA A DUE!

Prima di far parlare la diretta di Torino Reggio Emilia, che sta finalmente per cominciare, dobbiamo ricordare che la partita di andata si era conclusa con una vittoria esterna della Fiat, che potrebbe essere fondamentale nella corsa alla salvezza: al PalaBigi i gialloblu si erano imposti anche con un buon margine (+13), con i quarti iniziali di ciascun tempo che si erano chiusi con un parziale di 45-36, confermando il buon impatto di Torino sul parquet. A Reggio Emilia giocava ancora Ricky Ledo, che aveva segnato 18 punti con il 50% dal campo e catturato 6 rimbalzi; il migliore della Grissin Bon era però stato Leonardo Candi, che nonostante gli appena 4 punti aveva regalato 7 rimbalzi, 4 recuperi e soprattutto 12 assist, non arrivando a cifre da capogiro per un brutto 1/5 al tiro e in particolar modo 4 palle perse. Torino invece aveva avuto un’ottima prestazione da parte del solito Tony Carr: 20 punti con 4/7 dall’arco, 5 rimbalzi e 6 assist, altri quattro giocatori erano andati in doppia cifra tra cui Jamil Wilson (18). Ora è davvero arrivato il momento di mettersi comodi, perchè le due squadre sono pronte a giocare: la diretta di Torino Reggio Emilia può cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

TEKELE COTTON E’ TORNATO

Come abbiamo accennato, Torino Reggio Emilia sarà la seconda partita che la Fiat giocherà con Tekele Cotton regolarmente a roster: la guardia di Mableton, arrivata in estate, ha avuto fino a questo momento una stagione travagliata: dopo aver disputato le prime cinque partite della stagione, con una media di 11,8 punti e 4,8 rimbalzi, si è infortunato ed è rimasto fuori sino alla scorsa settimana: rientrato a Trieste dopo aver saltato la bellezza di 11 partite, Cotton ha giocato 20 minuti realizzando 7 punti con 1/6 dal campo, 4/4 ai liberi, 1 rimbalzo e appena 2 di valutazione. Chiaramente la forma fisica non può ancora essere la migliore, ma il giocatore ha detto di essere pronto a dare il suo contributo alla causa. La società lo ha aspettato nonostante i quasi tre mesi di inattività, segno che si crede molto nelle sue capacità; con lui in campo dopo tutto Torino era 2-3 e dunque non viaggiava nemmeno troppo male, avendo anche vinto la trasferta di Reggio Emilia; adesso staremo a vedere se Cotton, recuperando pian piano la sua condizione, riuscirà a dare una sterzata ad una stagione che fino a questo momento si sta rivelando davvero pessima per la sua squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Torino Reggio Emilia, che sarà diretta dalla terna arbitrale composta da Massimiliano Filippini, Mark Bartoli e Denny Borgioni, vale per la diciottesima giornata del campionato di basket Serie A1 2018-2019: al PalaVela si gioca domenica 3 febbraio alle ore 18:30. Incrocio delicatissimo: due società storiche (nel caso della Fiat) o che hanno avuto un grande periodo nel passato recente (la Grissin Bon) stanno rischiando seriamente la retrocessione, e dunque non si possono più permettere passi falsi. La situazione di classifica ci dice che Torino occupa l’ultima posizione in compagnia di Pistoia; la Reggiana ha una sola vittoria in più. Dunque, per i piemontesi (che domenica scorsa hanno perso a Trieste pur segnando 110 punti) hanno come obiettivo odierno quello di agganciare l’avversaria diretta per la salvezza; se così fosse, sarebbe garantito il vantaggio nella doppia sfida visto che all’andata i gialloblu avevano espugnato il PalaBigi. Ora andiamo a presentare i temi forti nella diretta di Torino Reggio Emilia, aspettandone la palla a due.

RISULTATI E PRECEDENTI

Questa Torino Reggio Emilia è una delle partite più delicate dell’intero campionato: agli appassionati di basket farà male vedere una società come quella emiliana in difficoltà tecnica ed economica, dopo aver rappresentato un modello di progettazione. Non si possono dimenticare le due finali scudetto consecutive, la EuroChallenge in bacheca e il ciclo di Massimiliano Menetti: purtroppo la Grissin Bon non ha saputo confermarsi e adesso naviga a vista, reduce da una sconfitta pesante contro Brescia – in casa, e sul filo di lana – e con un successo che manca dal giorno dell’Epifania, quando era stata battuta Pesaro con un clamoroso +42. Peccato che quel trionfo non sia stato foriero di altri risultati positivi, e adesso è necessario rialzare la testa; la Reggiana proverà a farlo contro una Torino che ha appena ritrovato Tekele Cotton (era fuori da quasi tre mesi) e che però non vince dalla bellezza di sei partite, vale a dire da quando ha battuto Pistoia in una importantissima sfida diretta. Una Torino che ha perso ogni tipo di gara: da quella ad alto punteggio (a Trieste, come abbiamo già detto) a quella caratterizzata dalle difese (in casa contro Venezia), partendo forte o con il freno a mano tirato. Il talento nel roster ci sarebbe anche, ma non viene espresso il pieno potenziale della squadra: si spera che la partita di oggi possa portare motivazioni extra nei giocatori, e portare un po’ di sereno all’interno di una piazza che non è mai stata troppo semplice da gestire, anche all’interno della società (la vicenda di Carlos Delfino insegna).

© RIPRODUZIONE RISERVATA