DIRETTA TRENTO CIVITANOVA / Risultato finale 2-3: Lube vince al tie-break e sfiderà Perugia! (Coppa Italia)

Diretta Trento Civitanova streaming video Rai: orario e risultato live della seconda semifinale della Coppa Italia di volley maschile nella Final Four a Bologna

09.02.2019, agg. alle 20:22 - Mauro Mantegazza
Diretta Trento Civitanova (da facebook ufficiale Itas, repertorio)

DIRETTA TRENTO CIVITANOVA (RISULTATO FINALE 2-3)

Trento Civitanova 2-3: la Lube vince al tie-break la seconda semifinale della Coppa Italia 2019 di volley a Bologna e si qualifica per la finale di domani, nella quale si rinnoverà l’eterna sfida con Perugia. L’altalena di emozioni contrastanti che ha caratterizzato l’intera partita tra Itas e Lube è proseguita anche in questo quinto e decisivo set: inizio equilibrato punto a punto, poi Civitanova spicca il volo, Trento si disunisce e i marchigiani volano sul 14-7, con la bellezza di sette match-point a propria disposizione. Siccome però questa non è una partita come le altre, ecco che Trento non cede e ne annulla ben tre risalendo fino al 10-14: l’impresa però è impossibile e così alla fine è la Lube a fare festa, con i parziali di 25-20, 21-25, 25-19, 15-25, 15-10 in favore degli uomini di Fefè De Giorgi. Cala così il sipario su un sabato di grande pallavolo, sperando che la domenica possa essere ancora meglio grazie alla grande finale Perugia Civitanova. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

5^ SET

Trento Civitanova 2-2: continua ad avere alti e bassi incredibili la seconda semifinale della Coppa Italia 2019 di volley a Bologna, con Perugia che pensando alla finale di domani si gode le fatiche a cui Itas e Lube sono sottoposte in una partita in cui davvero nessuna delle due formazioni riesce a spiccare il volo. Nel terzo set aveva fatto tutto bene Civitanova? Ecco allora un quarto set vinto da Trento addirittura per 25-15, un punteggio che si commenta da solo e che ben descrive un parziale completamente dominato dalla Itas di mister Angelo Lorenzetti, che a questo punto potrebbe essere la favorita in ottica tie-break, se solo non fosse che questa partita ha già dimostrato molte volte di non avere un filo logico. Si riparte dunque da zero, ci si giocherà tutto nel quinto set e chi saprà affrontarlo meglio staccherà il biglietto per l’ambita finale di domani. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

4^ SET

Trento Civitanova 1-2: torna in vantaggio la Lube, che ha vinto il terzo set della seconda semifinale della Coppa Italia 2019 di volley a Bologna. Civitanova si è imposta per 25-19 in un parziale che ha avuto un andamento molto più lineare rispetto al set precedente. La Lube ha cominciato meglio e si è subito portata in vantaggio di qualche punto, Trento è rimasta in scia ma non è mai riuscita a rimontare. Si arrivava nella fase decisiva con una situazione comunque ancora abbastanza equilibrata, ma proprio in questo frangente la Lube Civitanova è riuscita a piazzare l’allungo decisivo, chiudendo addirittura con sei lunghezze di vantaggio sul 25-19, dopo grandi discussioni sul punto numero 24 assegnato ai marchigiani dagli arbitri. Set comunque vinto da Civitanova con pieno merito e ampio margine, adesso Trento non ha più margine d’errore se vorrà andare a sfidare Perugia nella finale di domani per la conquista della Coppa Italia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

3^ SET

Trento Civitanova 1-1: secondo set pazzesco nella semifinale della Coppa Italia 2019 di volley a Bologna, sede della Final Four di quest’anno, vinto da Trento 25-21 per impattare il conto dei set. Sulla scia dell’allungo nella parte finale del primo set, parte benissimo Civitanova, che sale addirittura sul 7-0. Parziale finito ancora prima di cominciare? Assolutamente no, perché da quel momento in poi cambia tutto: Trento si sblocca e pareggia già a quota 12, dunque con un impressionante parziale di 12-5 per la Itas. Da quel momento comincia una terza fase del set, quella punto a punto fino al 20 pari, ma il momento decisivo arriva con un video check che dà il conteso punto numero 21 a Trento con tanto di richiamo ufficiale per Osmany Juantorena. La Itas ne approfitta e sale fino al 24-20, compreso un gran muro di Simone Giannelli: Civitanova annulla il primo set-point, ma poi l’errore in battuta di Bruno consegna a Trento il punto del 25-21 e con esso il secondo set di una semifinale che si annuncia ancora molto lunga e bellissima. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

2^ SET

Trento Civitanova 0-1: parte bene la Lube nella seconda semifinale della Coppa Italia 2019 di volley, che deve indicare l’avversaria di Perugia nella finale in programma per domani. Il primo set della seconda semifinale ha avuto un andamento molto particolare: prima parte con Trento in vantaggio, poi il sorpasso e il deciso allungo da parte di Civitanova che è arrivata fino al 24-18, situazione dunque impossibile da recuperare per la Itas, che è riuscita ad annullare le prime due palle set dei marchigiani ma poi ha dovuto alzare bandiera bianca, punita anche da troppi errori, un lusso che non ci si può permettere contro una squadra come Civitanova. Per la Lube invece tutto bene, confermato da un bellissimo parziale di 25-20: cinque lunghezze di vantaggio in una partita di primissimo piano come quella contro Trento sono davvero tanta roba, la strada adesso sarà in discesa per la Lube? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA

Sta per cominciare Trento Civitanova, la seconda semifinale della Final Four della Coppa Italia di volley maschile 2019. Dopo avere letto le parole di alcuni protagonisti in casa Itas, vediamo naturalmente anche le dichiarazioni degli uomini della Lube al termine della scorsa giornata di campionato, con la vittoria contro Sora. Anche per Civitanova, si era a metà fra i commenti e la proiezione verso l’ambita Final Four, come ad esempio per Tsvetan Sokolov: ”Una vittoria importante per noi, atteggiamento fondamentale per affrontare la Final Four di coppa Italia con una vittoria alle spalle. Siamo in un momento di crescita, stiamo spingendo tanto per giocare bene in Coppa. Importante stare bene e con la testa in campo. Sora oggi non ha mollato niente, hanno battuto e murato bene, noi siamo stati bravi a tenerci sempre avanti e metterli sotto pressione”. Questo invece il commento di Roberlandy Simon: ”Nel lavoro di squadra stiamo lavorando bene, adesso dobbiamo pensare alla finale di Coppa Italia. Sarà un weekend importante perché vogliamo iniziare a vincere qualcosa. Nella partita di sabato contro Trento sarà una partita tosta, noi dobbiamo andare a fare il nostro gioco. Oggi contro Sora abbiamo abbassato la concentrazione alla fine, non deve più succedere è importante pensarlo per il futuro”. Basta parole però adesso: finalmente Trento Civitanova comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Trento Civitanova in diretta tv sarà visibile in chiaro per tutti su Rai Sport + HD, canale numero 57 del telecomando che è la casa della pallavolo italiana e naturalmente ci farà vivere anche tutte le emozioni della Final Four di Coppa Italia. Di conseguenza, sarà disponibile gratuitamente per tutti anche la diretta streaming video su Rai Play, particolarmente utile per quei tifosi e appassionati che questo pomeriggio non potessero mettersi davanti a un televisore ma volessero comunque seguire Trento Civitanova. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

PAROLE IN CASA ITAS

Verso la diretta di Trento Civitanova, facciamo una panoramica delle dichiarazioni di alcuni dei principali giocatori della Itas Trentino dopo la scorsa partita di campionato, che ha visto la squadra di Angelo Lorenzetti vincere contro Castellana Grotte. Erano parole a metà tra il commento e il pensiero già alla Coppa Italia, come ad esempio nel caso di Uros Kovacevic: “Siamo contenti perché abbiamo ottenuto il risultato che volevamo, cosa che ci permette di guardare ora alla Final Four di Coppa Italia con il secondo posto in classifica ma anche con alle spalle una buona prestazione. Sono riuscito ad esprimermi bene ed era importante farlo ritrovando il giusto feeling con la squadra ed il campo”. Stessa linea di pensiero anche per Davide Candellaro, anch’egli già proiettato alla Final Four che comincia oggi: “Oggi (domenica scorsa, ndR) abbiamo cercato di scendere in campo con la giusta concentrazione. Ora si pensa a Bologna, provando prima a ricaricare le batterie e poi preparare la semifinale. Dobbiamo sempre portare a casa punti senza guardare troppo gli altri, come abbiamo fatto stasera”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Trento Civitanova, in diretta dalla Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), è la seconda semifinale della Coppa Italia di volley maschile 2019 che nella Final Four, appuntamento sempre fra i più attesi della stagione della pallavolo italiana, vede sfidarsi proprio le quattro squadre più forti del nostro movimento pallavolistico. Tifosi e appassionati dunque aspettano con ansia le ore 18.00 di oggi pomeriggio, sabato 9 febbraio 2019, quando è in programma Trento Civitanova, sfida ricca di fascino, di precedenti con esiti contrastanti e difficile da pronosticare, dal momento che in campionato Itas e Lube sono separate da appena tre punti e hanno ottenuto lo stesso numero di vittorie. Dunque, come sempre, Trento Civitanova sarà una partita aperta a ogni possibile esito, nella quale i dettagli e magari un singolo pallone potrebbero fare la differenza. Ci attende uno spettacolo da non perdere, come d’altronde in tutta questa Final Four bolognese di Coppa Italia, che si annuncia davvero stellare.

RISULTATI E CONTESTO

Trento Civitanova sarà dunque una sfida apertissima come seconda semifinale della Coppa Italia di volley, basta dare un breve sguardo ai tre precedenti più recenti tra Itas Trentino e Cucine Lube Civitanova per capire che nulla sarà deciso in partenza. Sorridono alla Lube i due precedenti in campionato, perché Civitanova ha vinto sia all’andata con un 3-2 casalingo a novembre e poi anche al ritorno, con un significativo 1-3 inflitto a Trento a casa sua appena tre settimane fa. Nel frattempo però Trento e Civitanova si sono contese anche il titolo del Mondiale per Club in una finale tutta italiana e all’inizio di dicembre in Polonia fu l’Itas ad imporsi con il punteggio di 3-1. La squadra di Angelo Lorenzetti dunque potrebbe avere un piccolo vantaggio sotto forma di tranquillità per un titolo già messo in bacheca, mentre Civitanova ha il tabù delle finali perse – ma questo significa anche che i marchigiani in semifinale non sbagliano praticamente mai, dunque per oggi questo potrebbe essere un piccolo vantaggio per la Lube.

© RIPRODUZIONE RISERVATA