Diretta/ Cagliari-Inter (risultato finale 2-1) streaming e tv: impresa dei casteddu!

- Fabio Belli

Diretta Cagliari Inter, streaming video e tv: la partita della Sardegna Arena è importante per entrambe, Spalletti sarà ancora senza Icardi che sembra aver ormai rotto con l’ambiente.

Pavoletti Cagliari
Pavoletti, Cagliari (repertorio LaPresse)

DIRETTA CAGLIARI-INTER (RISULTATO FINALE 2-1): IMPRESA DEI CASTEDDU!

Impresa del Cagliari che batte l’Inter per 2 a 1 e ottiene una vittoria di vitale importanza in chiave salvezza; sconfitta pesante per i nerazzurri che domani rischiano seriamente di essere scavalcati dal Milan e perdere così il terzo posto in classifica, oltre a farsi raggiungere dalla Roma se quest’ultima dovesse fare bottino pieno nel derby contro la Lazio. Alla fine tutti gli sforzi degli ospiti si rivelano inutili: al 77′ piccolo brivido per i casteddu con Cragno che perde palla e lascia la porta sguarnita, per fortuna dei padroni di casa ci pensa l’esperto Srna a scaraventarla il più lontano possibile dall’area di rigore. Un paio di minuti più tardi altro spavento per gli uomini di Maran con l’incornata di Lautaro Martinez, il numero 10 argentino sfiora la doppietta con il pallone che accarezza il palo. All’83’ occasione per Borja Valero che si accentra e libera il tiro, palla che termina appena sopra la traversa. Spalletti capisce che bisogna battere il ferrò finché è caldo, quindi sacrifica Asamoah per inserire Candreva e avere ancora più spinta sulle corsie esterne. Nainggolan riesce a servire Lautaro che deve nuovamente fare i conti con Cragno: l’estremo difensore del Cagliari con un guizzo riesce a deviare la sfera sul palo. Nonostante la mossa della disperazione (Ranocchia attaccante!) l’Inter rischia il tracollo quando Skriniar aggancia Despodov dentro l’area: Banti indica il dischetto ma dagli undici metri Barella calcia altissimo e non la chiude. Casteddu costretti a soffrire fino allo scadere del 96′ quando l’arbitro fischia tre volte e manda tutti sotto la doccia. {agg. di Stefano Belli}

NERAZZURRI A CACCIA DEL PARI

A un quarto d’ora dal novantesimo resiste il vantaggio del Cagliari sull’Inter con la formazione allenata da Rolando Maran sempre avanti 2-1. Al 59′ i casteddu vanno vicini al terzo gol con il solito Faragò che questa volta – ed è una notizia – calcia bene con il destro ma non riesce a impensierire Handanovic che blocca facilmente la sfera. Tanti spazi in contropiede per i casteddu che mettono seriamente alle corde la retroguardia azzurra ogni volta che accelerano, Spalletti nel frattempo corre ai ripari togliendo lo spento Vecino per inserire Borja Valero che può dare più sostanza e qualità al centrocampo della Beneamata. Maran invece si tutela togliendo Cigarini che è già ammonito e che al primo errore sarebbe stato buttato fuori da Banti. {agg. di Stefano Belli}

CRAGNO FERMA POLITANO

Alla Sardegna Arena è ricominciato dopo l’intervallo il match tra Cagliari e Inter, al decimo del secondo tempo la formazione di Maran conduce sempre per 2 a 1. A inizio ripresa i nerazzurri tornano in avanti nel tentativo di annullare lo svantaggio, al 50′ Lautaro Martinez trova l’ultimo passaggio e arriva alla conclusione, senza inquadrare la porta difesa da Cragno che era comunque sul pezzo e avrebbe bloccato senza patemi d’animo il pallone. Gli uomini di Maran, dopo aver corso tantissimo nella prima frazione di gioco, provano a riprendere fiato tra un’azione e l’altra, senza mai smettere di contrastare gli uomini di Spalletti che non concedono un attimo di respiro ai casteddu. Al 55′ Politano chiama al dovere Cragno che respinge il tiro dell’ex-Sassuolo. {agg. di Stefano Belli}

NERAZZURRI PUNITI DUE VOLTE

Cagliari e Inter vanno al riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore della formazione di Maran. L’equilibrio in campo dura fino al 30′ quando l’arbitro Banti ferma il gioco e assegna una punizione per il fallo di Skriniar (che verrà ammonito) su Cigarini, i casteddu protestano con il direttore di gara per non aver applicato il vantaggio e fermato così un’azione pericolosa degli uomini di Maran. Che si riscattano con gli interessi sul calcio piazzato, Ceppitelli anticipa tutti e devia il pallone in rete alle spalle di Handanovic sbloccando così la contesa. I padroni di casa potrebbero immediatamente raddoppiare con Joao Pedro che si fa negare il 2 a 0 da Handanovic, mentre Faragò calcia alle stelle e getta alle ortiche un comodo e facile tap-in. Un rimpianto che diventa ancora più grande al 38′ quando Lautaro Martinez pareggia momentaneamente i conti con un gran colpo di testa sul cross di Nainggolan. Il Cagliari non si perde d’animo e torna ad attaccare, al 40′ Faragò spreca ancora ma la compagine sarda penetra con troppa facilità nell’area avversaria e al 43′ Pavoletti con una girata spettacolare punisce i nerazzurri e riporta avanti i suoi. Ci attende un secondo tempo caldissimo. {agg. di Stefano Belli}

JOAO PEDRO NON TROVA LA PORTA

Alla mezz’ora del primo tempo Cagliari e Inter rimangono sullo 0-0 anche se alla Sardegna Arena le due squadre continuano a spingere. All’11’ Ionita colpisce di testa il pallone che termina di non molto sul fondo, sul capovolgimento di fronte successivo Perisic scalda i guantoni di Cragno ma il tiro del croato poteva essere molto più angolato e velenoso. Inevitabile al 13′ il toccante omaggio dei tifosi casteddu a Davide Astori, visto che proprio in questi giorni ricorre il primo anniversario della sua tragica scomparsa. Al quarto d’ora occasione per gli uomini di Maran: Pavoletti impegna Handanovic, sulla respinta arriva Joao Pedro che sbaglia però il tap-in a un metro dalla porta praticamente sguarnita. Poco prima Cigarini, già ammonito, ha corso un grande rischio atterrando nuovamente Nainggolan che si stava involando verso la porta, l’arbitro Banti lo grazia letteralmente ed evita di mostrargli il secondo giallo che avrebbe lasciato i padroni di casa in dieci per gran parte del match valevole per la 26^ giornata di Serie A. Al 20′ altro episodio dubbio nell’area di rigore nerazzurra, il pallone sbatte prima su Pavoletti e poi sul braccio di Asamoah che viene così scagionato dal silent check del VAR. Successivamente prova a salire in cattedra Lautaro Martinez, il numero 10 argentino tenta la conclusione murata tempestivamente da Ceppitelli. {agg. di Stefano Belli}

BUONA PARTENZA DEI CASTEDDU

Alla Sardegna Arena è cominciato il match che apre la 26^ giornata di Serie A 2018-19, al decimo minuto di Cagliari-Inter il punteggio è fermo sullo 0-0. La partita si infiamma subito con un contatto in area di rigore al 2′ tra Joao Pedro e D’Ambrosio: il numero 10 di Maran va a terra, i casteddu chiedono il penalty, l’arbitro Banti coadiuvato dal VAR lascia correre, in effetti non c’è nulla e l’intervento del terzino nerazzurro non è assolutamente falloso. Ritmi elevati e squadre che si allungano, i padroni di casa vogliono giocarla a viso aperto e invadono spesso e volentieri la metà campo avversaria, come al 5′ quando Barella avanza sulla corsia di destra ma viene contrastato efficacemente da Skriniar che evita anche il corner. Tre minuti più tardi Cigarini diventa il primo ammonito della gara per un brutto tackle da dietro in ritardo su Nainggolan: il centrocampista era diffidato e quindi salterà Bologna-Cagliari in programma domenica 10 marzo. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cagliari Inter sarà trasmessa per tutti gli abbonati Sky sul canale numero 202 del satellite: ci sarà anche la possibilità per gli abbonati di seguire l’incontro in diretta streaming video via internet, collegandosi sul sito skygo.sky.it tramite smart tv o pc, oppure con dispositivi mobili come smartphone o tablet.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci arrivati al via di Cagliari Inter, atteso anticipo della 26^ giornata di campionato: prima di leggere le formazioni ufficiali che stanno per fare il loro ingresso in campo (senza alcuna novità rispetto alle indicazioni della vigilia), diamo un occhio ai numeri che i due club registrano in campionato. Classifica alla mano notiamo subito che i sardi oggi padroni di casa vantano appena la 14^ piazza, conquistata con i 24 punti. Il tabellino rossoblù inoltre ci racconta di 5 successi e 90 pareggi oltre che di una media gol ancora negativa con 21 reti segnate e 36 subite. Altro genere di dati per l’Inter ferma alla terza posizione con 47 punti: i nerazzurri hanno finora messo a statistica 14 successi e 5 pari oltre che vantare una differenza reti positiva, e fissata sul 37-20. E’ tempo quindi di dare la parola al campo, Cagliari inter si gioca! CAGLIARI: 28 Cragno; 33 Srna, 19 Pisacane, 23 Ceppitelli, 3 Pellegrini; 21 Ionita, 8 Cigarini, 24 Faragò; 18 Barella; 10 Joao Pedro, 30 Pavoletti. A disposizione: 1 Rafael, 16 Aresti, 6 Bradaric, 12 Cacciatore, 17 Oliva, 20 Padoin, 22 Lykogiannis, 26 Leverbe, 32 Despodov, 36 Doratiotto, 77 Thereau. Allenatore: Rolando Maran. INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 8 Vecino, 77 Brozovic; 16 Politano, 14 Nainggolan, 44 Perisic; 10 Lautaro. A disposizione: 27 Padelli, 5 Gagliardini, 13 Ranocchia, 15 Joao Mario, 20 Borja Valero, 21 Cedric, 23 Miranda, 29 Dalbert, 61 Colidio, 87 Candreva. Allenatore: Luciano Spalletti. (agg Michela Colombo)

MARAN CONTRO SPALLETTI

Per l’anticipo di questa sera tra Cagliari e Inter è tempo ora di mettere sotto la lente di ingrandimento anche i due allenatori, attesi protagonisti nella 26^ giornata di Serie A. Ecco dunque che a fare gli onori di casa alla Sardegna Arena sarà Rolando Maran: il tecnico è infatti arrivato alla guida dei sardi da questo mese di luglio dopo una lunga permanenza al Chievo. Numeri alla mano vediamo che l’allenatore di Trento ha messo a bilancio 28 presenze sulla panchina rossoblu con una media punti di 1,07. Statistiche migliori nel confronto per Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter dal giugno del 2017. L’allenatore di Certaldo infatti ha messo a tabella 75 presenze per i colori nerazzurri, registrando una media punti a match di 1,85, comunque ancora migliorabile nel proseguo della stagione. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

In vista della diretta tra Cagliari e Inter diamo uno sguardo pure allo storico che i due club condividono alla vigilia della 26^ giornata di campionato. Dati alla mano leggiamo infatti 87 precedenti fino ad oggi registrati, dal 1964 in avanti e tra primo campionato italiano, coppa Italia e Coppa Uefa: il bilancio complessivo dunque ci riporta di 15 successi da parte della squadra sarda e 43 affermazioni dei nerazzurri, con anche 29 pareggi a completare il quadro. Va inoltre aggiunto che risale al turno di andata del Campionato di Serie A in corso l’ultimo testa a testa registrato tra Cagliari e Inter, oggi in campo. Allora a San Siro nella 7^ giornata si ricorda il successo casalingo dei nerazzurri per 2-0, ottenuto con i gol di Lautaro Martinez e Politano, che pure sono gli attesi protagonisti della sfida di questa sera. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La sfida tra Cagliari e Inter verrà diretta dal fischietto della sezione Aia di Livorno Luca Banti: nella 26^ giornata di Serie A poi non mancheranno in campo gli assistenti Costanzo e Manganelli, con Fourneau quarto uomo e il duo Doveri-Vivanzi alle postazioni Var e Avar. Volendo Roa conoscere meglio proprio il primo direttore di gara ricordiamo che in stagione Banti ha diretto 19 sfide di cui 11 in Serie A: qui il fischietto toscano ha messo a tabella 56 cartellini gialli, 4 rossi e un solo calcio di rigore. Ampliano la nostra analisi ricordiamo che Banti, nella sua lunga carriera ha incontrato in ben 18 occasioni il Cagliari mentre salgono a trenta i suoi precedenti con l’Inter, oggi ospite alla Sardegna Arena. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Cagliari Inter, diretta dal signor Luca Banti, si gioca venerdì 1 marzo alle ore 20.30 e sarà l’anticipo che aprirà ufficialmente la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019. Sardi alle corde dopo l’ultima sconfitta sul campo della Sampdoria, nelle ultime cinque partite del massimo campionato la squadra di Rolando Maran è riuscita ad ottenere solamente una vittoria in casa contro il Parma. Dall’altra parte arriva un’Inter ancora con il dente avvelenato per la rimonta subita a Firenze. Il tecnico Luciano Spalletti ha protestato molto per il calcio di rigore al 97′ che ha regalato il 3-3 ai viola, ma l’Inter deve soprattutto guardarsi alle spalle, con Milan e Roma che insidiano il terzo posto dei nerazzurri. Che sono inoltre sempre alle prese con il caso relativo a Maurito Icardi, con l’ormai ex capitano che sembra sempre più vicino alla rottura con l’ambiente interista.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI INTER

Le probabili formazioni per la diretta di Cagliari Inter, che si disputerà presso la Sardegna Arena. Sardi padroni di casa in campo con Cragno in porta, Padoin schierato in posizione di terzino destro e Luca Pellegrini schierato in posizione di terzino sinistro, mentre Pisacane e Ceppitelli saranno i due centrali di difesa. A quattro anche la linea di centrocampo rossoblu con Deiola laterale di destra e il moldavo Ionita laterale di sinistra, mentre Cigarini e Barella si muoveranno al centro della mediana. In attacco spazio al tandem Verde-Pavoletti. Risponderà l’Inter con lo sloveno Handanovic tra i pali, D’Ambrosio sull’out difensivo di destra e il ghanese Asamoah sull’out difensivo di sinistra, mentre l’olandese De Vrij e lo slovacco Skriniar saranno i centrali di difesa. A centrocampo spazio all’uruguaiano Vecino affiancato dal croato Brozovic, col suo connazionale Perisic assieme a Politano e al belga Nainggolan a sostegno dell’unica punta di ruolo, l’argentino Lautaro Martinez.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, il Cagliari allenato da Rolando Maran giocherà col 4-4-2, mentre il modulo di partenza scelto dal mister dell’Inter, Luciano Spalletti, sarà il 4-2-3-1. All’andata netto successo per 2-0 dei nerazzurri che si sono imposti con i gol di Lautaro Martinez e Politano. Inter vincente il 25 novembre 2017 anche nell’ultimo precedente a Cagliari grazie alle marcature messe a segno da Icardi (doppietta) e Brozovic per l’1-3 finale, mentre i sardi non battono in casa i nerazzurri dal 2-0 del 14 aprile 2013, decisiva una doppietta del cileno Pinilla.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le valutazioni dei bookmaker sulla partita, i favori del pronostico ricadono sull’Inter per la conquista dei tre punti in trasferta contro il Cagliari. Vittoria interna quotata 5.00 da William Hill, mentre Eurobet propone a 3.60 la quota riferita all’eventuale pareggio e Bet365 propone invece a 1.75 la quota relativa alla vittoria in trasferta. Per i gol realizzati nel corso della partita, la quota dell’over 2.5 viene fissata a 2.00 e quella dell’under 2.5 viene proposta a 1.80 da Bet365.



© RIPRODUZIONE RISERVATA