DEFREL UBRIACO SFUGGE A CONTROLLO E SI SCHIANTA/ Sampdoria: “Nessun inseguimento”

- Niccolò Magnani

Gregoire Defrel guida ubriaco, scappa da un posto di blocco e nella fuga si schianta contro altre auto: il comunicato della Sampdoria.

Defrel-Romagnoli in Sampdoria-Milan
Calciomercato Roma news, Grégoire Defrel (Foto LaPresse)

Nuovi aggiornamenti sulla notte brava di Gregoire Defrel: la Sampdoria, che presto comminerà una maxi-multa all’attaccante francese, ha preso posizione sull’incidente stradale che ha coinvolto il 27enne. Ecco il comunicato diramato dal club doriano: «I dirigenti dell’U.C. Sampdoria hanno verificato con la Questura di Genova e con il proprio tesserato che non c’è stato alcun inseguimento dopo un mancato ‘alt’ a un posto di blocco. La Polizia è intervenuta in seguito all’incidente stradale in corso Europa, quindi è entrata in azione anche la Polizia Municipale. Defrel non si è sottratto ad alcun controllo, ha anzi collaborato e ha dato la propria disponibilità per i rilievi e per la verbalizzazione dell’accaduto. Qualsiasi ulteriore ricostruzione dei fatti è dunque da ritenersi priva di ogni fondamento». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

NOTTE BRAVA PER GREGOIRE DEFREL

Sampdoria-Atalanta rimarrà negli annali non solo per la bellissima partita vista in campo ma per due “conseguenze” più o meno dirette per due protagonisti inattesi: prima Gasperini che nel tunnel degli spogliatoi “spintona” un dirigente blucerchiato e poi ora spunta la “notte brava” di Gregoire Defrel che in realtà di “bravo”, questa volta, merita ben poco. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia Stradale di Genova, l’attaccante sempre meno in cima alle gerarchie di Gianpaolo avrebbe guidato ubriaco e di fronte ad un posto di blocco sarebbe scappato ad alta velocità, salvo poi schiantarsi contro alcune auto parcheggiate poco dopo. Nel violento impatto Defrel non ha riportato ferite, ma gli uomini della polizia municipale gli hanno ovviamente ritirato la patente: non solo per essere sfuggito ad un posto di blocco ma perché trovato con un tasso alcolico superiore ai limiti di legge.

LA STAGIONE MALEDETTA DI DEFREL

Ricordando le “notti brave” di Nainggolan, ora un altro calciatore finisce nella bufera non proprio per le prestazioni sportive: per Defrel eppure la stazione era cominciata col botto, con due doppiette nelle primissime giornate a Napoli e Frosinone, seguito poi con i timbri contro la Spal e la Roma. In un amen aveva conquistato il cuore dei tifosi blucerchiati ma poi, stante la salita in cattedra dell’eterno Quagliarella e la crescita delle mezzepunte, il modulo di Giampaolo ha visto Defrel sempre più volte accomodarsi in panchina, perdendo così quella fiducia necessaria che poi “dimostra” quando viene schierato anche da titolare. Da quel 11 novembre il francese sembra essere entrato in un tunnel senza fine, nel 11 titolare solo una volta (contro l’Inter a San Siro) e con Manolo Gabbiadini che lo ha soppiantato anche come primo cambio. Ubriaco dopo la sconfitta interna con l’Atalanta, oltre il posto di blocco e pure con un veicolo non controllato di recente: che vi sia una correlazione tra il campo e le “imprese” poco sportive fuori dagli stadi dell’ex Roma e Sassuolo Gregoire Defrel è assai molto probabile…

© RIPRODUZIONE RISERVATA