Diretta/ Venezia Palermo (finale 1-1) streaming DAZN: pari di Puscas!

- Fabio Belli

Diretta Venezia Palermo, streaming vido DAZN: quote e risultato live del match della ventottesima giornata del campionato di Serie B. Esordio per Serse Cosmi sulla panchina dei veneti.

Segre Bianco Venezia Perugia lapresse 2019
Venezia, Tacopina "Regole non rispettate" (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA PALERMO (FINALE 1-1): PARI DI PUSCAS!

Alla fine il Palermo, nonostante il rigore fallito da Nestorovski a metà secondo tempo, è riuscito a strappare un prezioso punto nella corsa promozione sul campo del Venezia. Vigorosa la prima prova di Serse Cosmi tra le mura amiche sulla panchina della formazione lagunare, ma la vittoria per i veneti è sfumata al 39′ della ripresa. In gol Puscas che è riuscito a svettare in area su un cross di Falletti arrivando a colpire di testa e non lasciando scampo a Vicario, che appena prima del gol aveva detto di no a Moreo andando a togliere il pallone da sotto la traversa. Il Palermo ha chiuso in attacco i 4′ di recupero concessi ma non ha trovato la combinazione vincente, anche se al 95′ Puscas ha mancato la grande chance per la doppietta sparando alto a tu per tu con Vicario: 1-1 il risultato finale allo stadio Penzo. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL MATCH

Venezia Palermo non sarà trasmessa in diretta tv ma in esclusiva solo per gli abbonati DAZN che potranno collegarsi tramite smart tv, pc o dispositivi mobili come smartphone o tablet e seguire la diretta streaming video via internet dell’incontro.

NESTOROVSKI, RIGORE PARATO

Resiste il vantaggio del Venezia contro il Palermo, ma i rosanero al 26′ hanno avuto un’enorme occasione per il pareggio. L’ha mancata Nestorovski che si è fatto parare un rigore dal portiere di casa Vicario, penalty assegnato per una trattenuta sullo stesso attaccante macedone di Bruscagin su un cross di Jajalo. E’ stata la migliore occasione nel secondo tempo per un Palermo che non riesce a trovare varchi nella solida difesa veneziana, con i veneti che invece sanno pungere in contropiede. All’11’ nel Palermo Falletti ha preso il posto di Chochev, ma la squadra di Serse Cosmi è compatta a difesa del pareggio. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA BOCALON!

Si è chiusa la prima frazione di gioco tra Venezia e Palermo, con i lagunari che hanno trovato la rete del vantaggio al 39′. Bella azione manovrata con Citro che ha cambiato gioco in area trovando la sponda di Bruscagin: si è inserito all’altezza dell’area piccola Bocalon che senza fatica ha depositato in rete per l’1-0. Il Venezia ha chiuso in crescendo il primo tempo e già al 31′ aveva avuto una buona opportunità per portarsi in vantaggio con Pinato, che da ottima posizione ha sparato alle stelle sugli sviluppi di un corner battuto da Citro. Nel finale di tempo vengono ammoniti proprio l’autore del gol, Bocalon, per un fallo su Murawski, e poi Bellusci: Palermo non pervenuto in avanti e il Venezia va all’intervallo in vantaggio 1-0. (agg. di Fabio Belli)

PARTENZA LENTA

A metà primo tempo risultato ancora a reti bianche allo stadio Penzo tra Venezia e Palermo. Prima conclusione al 3′ con Bentivoglio che tira alto dalla distanza, il Palermo è guardingo e cerca ripartenze bloccate dal fuorigioco veneziano, come accade al 9′ su un filtrante di Aleesami per Puscas. Venezia ancora in avanti all’11’ con un destro di Bocalon che sorvola la traversa, quindi una lunga fase di stallo con le due formazioni attente a non prestare il fianco all’avversario. Al 19′ Nestorovski prova di forza a sbloccare la situazione ma la sua conclusione mancina è facile preda per il portiere di casa, Vicario. Anche Segre nel Venezia cerca al 20′ la conclusione di potenza, ma senza fortuna, e il risultato resta ancora fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Presentando la diretta di Venezia Palermo, dobbiamo dire che questa partita di Serie B è ricca di storia e tradizione, ma anche che prima di ritrovarsi in Serie B queste due squadre non si affrontavano da ben 13 anni, quasi 14. Questo perché nel frattempo i rosanero hanno conosciuto la Serie A e l’Europa a lungo, grazie al presidente Maurizio Zamparini che del resto, qualche anno prima, era stato fautore della scalata lagunare verso il massimo campionato. Ad ogni modo il Venezia non batte il Palermo dallo scorso aprile, un netto 3-0 qui al Penzo con i gol di Sergio Suciu, Leo Stulac e Sinisa Andelkovic; da allora ci sono stati due pareggi e una vittoria siciliana al Barbera. Per trovare l’ultima affermazione che il Palermo sia riuscito a ottenere in trasferta dobbiamo tornare all’aprile 2003, sempre in un contesto di Serie B: Allenato da Nedo Sonetti, il club rosanero aveva sbloccato dopo 4 minuti grazie al rigore di Paul Codrea per poi raddoppiare nel finale con Cristian La Grotteria. VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Fornasier; Zampano, Segre, Bentivoglio, Pinato, Bruscagin; Citro, Bocalon. Allenatore: Serse Cosmi PALERMO (4-3-1-2): Brignoli; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Chochev; Trajkovski; Puscas, Nestorovski. Allenatore: Roberto Stellone (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Presentando la diretta di Venezia Palermo, dobbiamo dire che questa partita di Serie B è ricca di storia e tradizione, ma anche che prima di ritrovarsi in Serie B queste due squadre non si affrontavano da ben 13 anni, quasi 14. Questo perché nel frattempo i rosanero hanno conosciuto la Serie A e l’Europa a lungo, grazie al presidente Maurizio Zamparini che del resto, qualche anno prima, era stato fautore della scalata lagunare verso il massimo campionato. Ad ogni modo il Venezia non batte il Palermo dallo scorso aprile, un netto 3-0 qui al Penzo con i gol di Sergio Suciu, Leo Stulac e Sinisa Andelkovic; da allora ci sono stati due pareggi e una vittoria siciliana al Barbera. Per trovare l’ultima affermazione che il Palermo sia riuscito a ottenere in trasferta dobbiamo tornare all’aprile 2003, sempre in un contesto di Serie B: Allenato da Nedo Sonetti, il club rosanero aveva sbloccato dopo 4 minuti grazie al rigore di Paul Codrea per poi raddoppiare nel finale con Cristian La Grotteria. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA RICCARDO ROS

La diretta tra Venezia e Palermo verrà gestita dall’arbitro della sezione aia di Pordenone Riccardo Ros che in questa 28^ giornata di campionato si avvarrà della collaborazione degli assistenti Pagliardini e Lombardo, oltre che di Amabile in qualità di quadro uomo. Volendo ora conoscere meglio proprio il primo direttore di gara apprendiamo che in stagione Ros ha già diretto 10 incontri di cui nove in occasione del secondo campionato italiano, dove i fischietto ha pure messo a statistica 41 cartellini gialli e tre rossi, di cui decisi direttamente. Va poi aggiunto che in carriera lo stesso Riccardo Ros ha già diretto il Venezia in tre occasioni, di cui l’ultima risale alla stagione corrente della Coppa Italia e alla sfida contro il Sudtirol. Sono invece due i testa a testa segnati tra l’arbitro e il Palermo, diretto poi anche nella 17^ giornata della Serie B 2018-2019 durante la partita contro lo Spezia. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia Palermo, che si gioca lunedì 11 marzo alle ore 21.00, sarà il posticipo che chiuderà il programma della ventottesima giornata nel campionato di Serie B 2018-2019. A Verona i lagunari hanno subito la loro terza sconfitta consecutiva e, con un solo punto raccolto nelle ultime cinque sfide di campionato (pesante in particolare la sconfitta interna contro il Perugia), ha pagato Walter Zenga con l’esonero. Sulla panchina del Venezia è arrivato Serse Cosmi, che proverà a risollevare una classifica che ha visto i veneti risucchiati in zona play out, al momento a quota 26 punti assieme a Foggia e Livorno. Allo stadio Penzo arriva un Palermo che dopo un solo punto ottenuto nelle sfide contro Crotone e Brescia si è scosso vincendo 2-1 il big match contro il Lecce e blindando il secondo posto dagli assalti di Pescara e Benevento.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA PALERMO

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Pierluigi Penzo di Venezia. I padroni di casa veneti giocheranno con Vicario tra i pali e una difesa a tre composta da Coppolaro, Fornasier e Cernuto. A centrocampo i centrali saranno Bentivoglio, Schiavone e Segre, mentre la fascia destra sarà affidata a Di Mariano e la fascia sinistra a Zampano. In attacco spazio a Lombardi al fianco di Bocalon. Risponderà il Palermo con Brignoli tra i pali alle spalle di una difesa a quattro schierata rispettivamente dalla fascia destra alla fascia sinistra con Salvi, Bellusci, il serbo Rajkovic e il norvegese Aleesami. Terzetto di centrocampo con il bosniaco Jajalo affiancato dal bulgaro Chochev e dal polacco Muravski, mentre il macedone Trajkovski sarà il trequartista alle spalle del suo connazionale Nestorovski e del romeno Puscas.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

3-5-2 per il Venezia di Serse Cosmi, 4-3-1-2 per il Palermo di Roberto Stellone. Saranno questi gli schieramenti tattici delle due formazioni. Pari 1-1 nel match d’andata disputato tra le due squadre allo stadio Barbera, vantaggio lagunare di Segre e pari rosanero allo scadere di Struna. Stesso risultato anche nell’ultimo precedente disputato a Venezia nella semifinale play off dello scorso campionato, il 6 giugno 2018, con gol siciliano di La Gumina e pari di Marsura. Il Venezia ha battuto il Palermo in casa per l’ultima volta per 3-0 il 27 aprile 2018 con reti di Suciu, Stulac e Andelkovic. Palermo corsaro a Venezia per l’ultima volta con lo 0-2 del 12 aprile 2003.

PRONOSTICO E QUOTE

Le agenzie di scommesse considerano favorito per la conquista dei tre punti il Palermo contro il Venezia. Vittoria casalinga quotata 3.20 da Eurobet, mentre Bet365 propone a 3.10 la quota relativa al pareggio e William Hill offre a 2.40 la quota per la vittoria in trasferta. Per chi scommetterà sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, over 2.5 e under 2.5 quotati rispettivamente da Bwin 2.15 e 1.65.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA