PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS ATLETICO MADRID/ Quote: Cr7 per trovare l’impresa

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Juventus Atletico Madrid: cinque indisponibili per i bianconeri, chiamati a ribaltare lo 0-2 del Wanda Metropolitana per accedere ai quarti della Champions League.

Ronaldo_Mandzukic_Juventus_high_five_lapresse_2018
Pagelle Ajax Juventus, andata quarti Champions League (Foto LaPresse)

Quale sarà il grande protagonista di Juventus Atletico Madrid? Tanti nomi possono essere messi sotto i riflettori aspettando il calcio d’inizio, ma è inevitabile che quello di Cristiano Ronaldo sia il primo della lista: il portoghese nei giorni scorsi ha lanciato un video messaggio a tutto il pubblico dell’Allianz Stadium, chiedendo il supporto dei tifosi per aiutare la squadra a superare questo ottavo di Champions League. Con un giocatore come CR7 la rimonta è possibile, ma il problema è che il miglior marcatore nella storia del torneo finora ha segnato un solo gol in questa edizione: una rete anche beffarda, bellissima ma inutile perchè il Manchester United ha poi rimontato e vinto a Torino. Oggi Ronaldo deve dimostrare di essere Ronaldo, anche in Europa: i 19 gol in Serie A lo rendono il capocannoniere del torneo, in Champions League l’ex del Real Madrid non è ancora riuscito a fare la differenza e la sua partita di andata viene ricordata soprattutto per il gesto rivolto ai tifosi dell’Atletico Madrid, quel “5-0” relativo alle Champions League vinte. Tra poche ore si gioca, sicuramente il portoghese sarà pronto a dare il suo contributo e allora vedremo come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschin

IL DUELLO

E’ sempre difficile analizzare un potenziale duello in una partita, ma nelle probabili formazioni di Juventus Atletico Madrid possiamo provare a identificare quello che si giocherà in mezzo al campo: Miralem Pjanic ha dimostrato in questa stagione di essere determinante per i bianconeri, lo si è visto nelle partite che non ha giocato quando la manovra della squadra ne ha decisamente risentito. Il bosniaco dunque dovrà essere l’arma in più della Juventus, anche sui calci piazzati (la sua punizione ha sbloccato la partita di Napoli): a confrontarsi con lui sarà soprattutto Saul Niguez, un all-around che piace molto ai bianconeri e che Diego Simeone ha saputo lanciare in grande stile. Capace di giocare come centrale o esterno tattico (un po’ come Koke), il classe ’94 è uno degli elementi chiave dell’Atletico Madrid e sa vedere la porta, come dimostrano i gol segnati nella semifinale di Champions League (contro il Bayern Monaco) e quello realizzato nella Supercoppa Europea dello scorso agosto, contro il Real Madrid. Tante delle speranze della Juventus passeranno da Pjanic dunque, e dalla sua capacità di sfuggire all’asfissiante e organizzatissimo pressing dell’Atletico Madrid. Chiaramente, un aiuto dovrà arrivare dai compagni di reparto e di squadra… (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Sono tanti gli assenti all’Allianz Stadium, come abbiamo visto nelle probabili formazioni di Juventus Atletico Madrid: non c’è pace per i bianconeri, che prima e durante la partita di campionato contro l’Udinese hanno perso anche Mattia De Sciglio e Andrea Barzagli che si aggiungono allo squalificato Alex Sandro (decimando la difesa), a Juan Cuadrado che è anche rimasto fuori dalla lista UEFA per gli ottavi (e non ha mai giocato nel 2019) e a Sami Khedira, che finalmente aveva trovato un po’ di continuità ma è stato fermato da un problema al cuore, appena prima dell’andata degli ottavi di Champions League. Come già detto Massimiliano Allegri potrebbe tornare alla difesa a tre sfruttando la presenza di Daniele Rugani o Martin Caceres (soprattutto il secondo), cosa che invece non dovrebbe contemplare un Diego Simeone sempre rimasto fedele al 4-4-2. Il Cholo tuttavia deve fare a meno di entrambi i terzini sinistri: sia Lucas Hernandez (out da tempo) che Filipe Luis non sono stati convocati per Torino, dunque Santiago Arias o Juanfran cambieranno fascia ma c’è anche l’eventualità di allargare José Gimenez, questo però se Diego Godin riuscirà a giocare titolare. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOVITA’

Le probabili formazioni di Juventus Atletico Madrid riguardano il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019: si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 13 marzo e per i bianconeri è arrivato il momento più importante della stagione. Si tratta di ribaltare il pesantissimo 0-2 dell’andata – significa vincere almeno 3-0 – e continuare la corsa verso quel trofeo che è diventato un’ossessione; un’impresa possibile ma molto difficile soprattutto per quello che è l’avversario, maestro nel non far giocare le squadre rivali e blindare la propria difesa. Se non altro Massimiliano Allegri arriva a questa sfida avendo chiuso ogni discorso in campionato, visto che nel fine settimana la sua squadra è salita a 18 punti di vantaggio sul Napoli; adesso però si tratta di mettere in campo qualcosa di più. A proposito di questo, andiamo a vedere in che modo i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco dell’Allianz Stadium, valutando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Juventus Atletico Madrid.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Juventus Atletico Madrid avete a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker i bianconeri partono favoriti in maniera sostanziale, avendo un valore di 1,70 volte la posta sul segno 1 che identifica la loro vittoria. Il segno X per il pareggio è quotato 3,65 volte la cifra che deciderete di mettere sul piatto, mentre con il successo esterno dei Colchoneros, per il quale dovrete puntare sul segno 2, il vostro guadagno ammonterebbe a 5,25 volte quanto messo sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS ATLETICO MADRID

I DUBBI DI ALLEGRI

A poche ore da Juventus Atletico Madrid, i guai per i bianconeri proseguono: allo squalificato Alex Sandro e ai lungodegenti Khedira e Cuadrado si aggiungono De Sciglio e Barzagli. Le scelte in difesa sono assolutamente limitate: dunque o schieramento a tre con Rugani al fianco di Bonucci e Chiellini, oppure Caceres largo a destra mandando Joao Cancelo dall’altra parte, difficile al momento prevedere che Spinazzola possa essere titolare in una partita così delicata. A centrocampo se non altro ci sono più soluzioni: Emre Can e Bentancur si giocano il posto sulla mezzala destra al fianco di Pjanic, Matuidi invece dovrebbe essere titolare senza problemi sull’altro versante del campo. Poi, il ballottaggio tra il rientrato Douglas Costa e Dybala: la Joya dovrebbe partire con vantaggio, anche perchè significherebbe accentrare maggiormente la posizione di Cristiano Ronaldo e permettergli di aiutare maggiormente Mandzukic, allo stesso tempo facendolo avvicinare alla porta ed essere così più letale. Questo ovviamente al netto di rivoluzioni da parte di Allegri…

LE SCELTE DI SIMEONE

Anche Diego Simeone ha i suoi problemi: per questa partita sono squalificati Thomas Partey e Diego Costa, inoltre Godin rischia di non giocare per un problema fisico. La sensazione è che l’uruguaiano stringerà i denti e ci sarà, affiancando José Gimenez; in alternativa è pronto Savic, ma i problemi continuano a sinistra perchè sia Lucas Hernandez che Filipe Luis sono out. Possibile dunque che a sinistra si sposti Arias, confermando Juanfra sulla destra (oppure il contrario); lo stesso Gimenez, con Godin a disposizione dal primo minuto, potrebbe allargare la propria posizione. A centrocampo Rodrigo sarà quasi certamente titolare con Saul Niguez; su una corsia agirà Koke, sull’altra il ballottaggio riguarda Angel Correa e Lemar con il primo che viaggia nettamente favorito. Davanti, in assenza di Diego Costa, ad affiancare Griezmann sarà il grande ex Morata, cui all’andata è stato annullato un gol per un fallo su Chiellini.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-1-2): 1 Szczesny; 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 20 Joao Cancelo; 23 Emre Can, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 10 Dybala; 17 Mandzukic, 7 Cristiano Ronaldo
A disposizione: 22 Perin, 24 Rugani, 37 Spinazzola, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi, 11 Douglas Costa, 18 Kean
Allenatore: Massimiliano Allegri
Squalificati: Alex Sandro
Indisponibili: De Sciglio, Barzagli, Khedira, Cuadrado

ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 20 Juanfran, 2 Godin, 24 J. Gimenez, 4 Arias; 10 A. Correa, 14 Rodrigo, 8 Saul Niguez, 6 Koke; 7 Griezmann, 22 Morata
A disposizione: 1 Adan, 35 F. Montero, 15 Savic, 11 Lemar, 23 Vitolo, 47 J. Munoz, 9 Kalinic
Allenatore: Diego Simeone
Squalificati: Thomas, Diego Costa
Indisponibili: Filipe Luis, L. Hernandez

© RIPRODUZIONE RISERVATA