PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA LIONE / Quote, Luis Suarez in copertina

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Barcellona Lione: ancora qualche nodo da sciogliere per Valverde e Génésio, che affrontano la sfida del ritorno negli ottavi di finale della Champions League.

Dembele gol Psv Barcellona lapresse 2018
Probabili formazioni Barcellona Lione, ritorno ottavi Champions League (Foto LaPresse)

Come protagonista atteso nelle probabili formazioni di Barcellona Lione scegliamo Luis Suarez: quinta stagione in blaugrana, attualmente 172 gol in 235 partite ma, clamorosamente, 0 in questa edizione della Champions League. Possibile? Sì: il Pistolero ha timbrato 17 volte nella Liga ma è ancora a secco nel torneo internazionale, e dunque la sua ultima rete in questo contesto rimane quella del 4 aprile 2018, nell’andata dei quarti contro la Roma. Attenzione: quella era stata l’unica marcatura di Suarez nell’edizione di Champions League, il che significa che in Europa i suoi numeri sono in netto calo. Un solo gol nelle ultime 15 partite: per uno che in questo trofeo ha segnato 29 gol (19 con la maglia del Barcellona) è sicuramente un bottino davvero misero. Di solito i grandi attaccanti sono soliti sbloccarsi quando conta di più; per il momento il Barcellona non ha risentito della carestia dell’uruguaiano visto il Leo Messi da 6 reti nella fase a gironi ma anche l’ottimo rendimento di Ousmane Dembélé, per arrivare in fondo alla Champions League però la squadra catalana avrà bisogno delle reti di Suarez e dunque Ernesto Valverde spera che il suo attaccante possa sbloccarsi nella partita di questa sera. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Quale potrebbe essere il duello nelle probabili formazioni di Barcellona Lione? Dovrà stare molto attento Jordi Alba, terzino sinistro dei blaugrana che, abituato a spingere tantissimo sulla corsia mancina, questa sera se la dovrà vedere con un cliente scomodissimo come Bertrand Traoré. Il calciatore del Burkina Faso è già stato capace di lasciare il segno: nel 2017 ha raggiunto la finale di Europa League con l’Ajax, segnando 4 gol lungo il percorso che lo aveva visto eliminare anche il Lione, la squadra che lo ha acquistato qualche settimana più tardi. Passato anche dal Chelsea, Traoré con i Blues ha giocato 16 partite segnando 4 reti, ma era ancora molto giovane e la società non ha creduto in lui; all’Ajax era in prestito, il Lione dunque lo ha formalmente comprato dagli inglesi e con la squadra transalpina il calciatore si è comportato subito molto bene, segnando 4 gol nell’edizione di Europa League e contribuendo con 13 marcature al ritorno in Champions League dell’Olympique. Il suo compito stasera sarà quello di provare a costringere Jordi Alba sulla difensiva, in questo modo il Lione potrebbe avere una possibilità in più di fare il colpo grosso al Camp Nou e prendersi la qualificazione ai quarti di finale del torneo. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI AL CAMP NOU

Nelle probabili formazioni di Barcellona Lione spiccano due assenti in casa blaugrana, entrambi visti anche nella nostra Serie A: sia Thomas Vermaelen che Rafinha Alcantara non sono stati riscattati dalle loro squadre, ma il rendimento è stato ben diverso perchè il belga, che ha giocato nella Roma durante la stagione 2016-2017, ha fatto davvero poco con la maglia giallorossa disputando appena 11 partite a causa anche dei problemi fisici che lo hanno accompagnato per tutta la stagione. Rafinha è stato all’Inter tra gennaio e giugno 2018, e la sua dedizione è stata encomiabile: tutti i tifosi nerazzurri lo avrebbero riscattato senza nemmeno pensarci, invece la società – anche a causa delle difficoltà in sede di Fair Play Finanziario – ha fatto altre scelte e così il brasiliano è tornato alla base non nascondendo la delusione per la mancata conferma all’Inter. Lo scorso novembre si è rotto il legamento crociato del ginocchio, terminando in anticipo la sua stagione: in Champions League aveva fatto in tempo a segnare nella fase a gironi proprio contro l’Inter nel 2-0 al Camp Nou, scegliendo di non esultare per rispetto verso quel pubblico che lo aveva adottato. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOVITA’

Leggendo le probabili formazioni di Barcellona Lione studiamo le mosse dei due allenatori per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019: squadre in campo alle ore 21:00 di mercoledì 13 marzo e si parte dallo 0-0 con cui era finita l’andata al Parc Olympique Lyonnais. Un risultato che sulla carta favorirebbe i transalpini, che passerebbero il turno con un 1-1 o comunque un pareggio con reti; il Barcellona – in corsa per tutte le competizioni – però gioca in casa ed è tecnicamente superiore ad un Lione che pure aveva stupito nella gara di andata, giocando un ottimo primo tempo nel quale avrebbe anche meritato il vantaggio. Vedremo come andranno le cose, intanto mentre aspettiamo il calcio d’inizio possiamo appunto valutare in che modo le due squadre potrebbero essere disposte sul terreno di gioco del Camp Nou, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Barcellona Lione.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Barcellona Lione il pronostico sancito dalle quote dell’agenzia di scommesse Snai indica nei blaugrana i chiari favoriti: il segno 1 per la loro vittoria vale infatti 1,23 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto, contro il valore di 11,00 che accompagna invece il segno 2, da giocare per il successo esterno dell’Olympique. Con il segno X, identificato dal segno X, il vostro guadagno corrisponderebbe a 6,50 volte quanto avrete investito con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA LIONE

GLI 11 DI VALVERDE

Sono appena due i dubbi che accompagnano Ernesto Valverde nelle probabili formazioni di Barcellona Lione: il primo riguarda il ballottaggio tutto francese al centro della difesa, con Lenglet che potrebbe avere la meglio sul grande ex di serata Umtiti. Il secondo è invece a centrocampo, ma potrebbe sconfinare anche in attacco: il tecnico deve decidere chi mandare in campo sulla mezzala e i due giocatori che rientrano nel testa a testa sono Arthur Melo e Vidal, ma ce n’è un terzo in Coutinho che, lasciando il posto da esterno del tridente a Ousmane Dembélé (insieme ovviamente a Messi e Luis Suarez), entra idealmente in competizione per questo spot. La mediana sarà completata da Rakitic (che ha riposato nell’ultima di campionato) e Sergio Busquets; in difesa invece ci sarà Piqué davanti a ter Stegen, mentre sulle corsie laterali sembra tutto apparecchiato per la titolarità di Nélson Semedo (che è in vantaggio su Sergi Roberto, ormai stabilmente adattato al ruolo di terzino destro) e Jordi Alba, che sulla fascia sinistra non ha sostanzialmente alcun rivale.

I DUBBI DI GENESIO

Discorso diverso per Bruno Génésio, che per Barcellona Lione potrebbe cambiare qualcosa: in difesa manca Marcelo e allora Morel potrebbe tornare titolare al fianco di Denayer, inoltre Tete si gioca il posto da terzino destro con Dubois (comunque favorito) con Anthony Lopes che sarà il portiere e Ferland Mendy che agirà sulla corsia mancina. Spazio per Aouar in mezzo al campo, ma insieme a lui a differenza dell’andata potrebbe esserci Tousart, che nel caso prenderebbe il posto di Ndombélé in un ballottaggio che sarà risolto solo all’ultimo; sulle corsie laterali i favoriti sono ancora una volta Bertrand Traoré e Terrier (che all’andata ha centrato una traversa), ma occhio a Cornet che pare ad ogni modo impegnato nel testa a testa per agire davanti. Qualora fosse titolare andrebbe a formare un duo offensivo che darebbe pochi punti di riferimento alla difesa blaugrana, perchè il suo sparring partner sarebbe Depay con Moussa Dembélé che a quel punto sarebbe destinato alla panchina.

IL TABELLINO

BARCELLONA (4-3-3): 1 Ter Stegen; 2 Nélson Semedo, 3 Piqué, 15 Lenglet, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 22 Vidal; 10 Messi, 9 L. Suarez, 11 O. Dembélé
A disposizione: 13 Cillessen, 20 Sergi Roberto, 23 Umtiti, 17 Murillo, 8 Arthur Melo, 7 Coutinho, 14 Malcom
Allenatore: Ernesto Valverde
Squalificati:
Indisponibili: Vermaelen, Rafinha

LIONE (4-4-2): 1 Anthony Lopes; 14 Dubois, 15 Morel, 5 Denayer, 22 F. Mendy; 10 B. Traoré, 8 Aouar, 29 Tousart, 7 Terrier; 9 M. Dembélé, 11 Depay
A disposizione: 30 Gorgelin, 23 Tete, 26 Solet, 20 Marçal, 24 Cheikh, 28 Ndombélé, 27 Cornet
Allenatore: Bruno Génésio
Squalificati:
Indisponibili: Rafael da Silva, Marcelo, Gouiri

© RIPRODUZIONE RISERVATA