DIRETTA PESCARA-COSENZA/ Risultato finale 1-1, streaming Rai: parità all’Adriatico

Diretta Pescara Cosenza streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live per la partita dell’Adriatico, anticipo della 29^ giornata di Serie B

15.03.2019, agg. alle 23:01 - Mauro Mantegazza
Mancuso_gol_Pescara_lapresse_2018
Diretta Pescara Cosenza (Foto LaPresse)

DIRETTA PESCARA-COSENZA (RISULTATO FINALE 1-1): PARITÀ ALL’ADRIATICO

Finisce 1-1 la sfida dell’Adriatico tra Pescara e Cosenza: nessuna delle due squadre trova i tre punti, i delfini di Pillon che volevano salire al secondo posto in classifica almeno per una notte si limitano ad agganciare il Verona a quota 45, i silani tornano a smuovere un po’ le acque dopo gli ultimi due KO ma restano distanti dalla zona play-off. Nelle battute conclusive del match Braglia deve rinunciare a Perina che si infortuna, al suo posto entra il secondo portiere Saracco. In ogni caso, nei minuti che precedono il novantesimo, i padroni di casa non riescono a costruire palle gol degne di nota. Nel maxi-recupero di 8 minuti – dovuti alle tante interruzioni che hanno caratterizzato questo secondo tempo – il nervosismo sale alle stelle, alta tensione in campo ma l’arbitro Illuzzi non perde mai il controllo della situazione. Tuttavia la stanchezza e gli animi surriscaldati impediscono ai giocatori di combinare qualcosa di buono in mezzo al campo, il pari diventa inevitabile. {agg. di Stefano Belli}

SCOGNAMIGLIO RISPONDE A TUTINO

A metà del secondo tempo il punteggio di Pescara-Cosenza è di 1-1. Dopo un primo tempo compassato le due squadre tornano in campo con un atteggiamento ben più aggressivo, i capovolgimenti di fronte aumentano e al 55′ i silani vanno a segno con Tutino che approfitta di uno svarione della difesa avversaria per battere Fiorillo e portare momentaneamente in vantaggio la formazione di Braglia. Vantaggio che dura appena 4 minuti, nel giro di 240 secondi i padroni di casa ristabiliscono la parità con Scognamiglio che impatta il pallone sul traversone di Memushaj e fulmina Perina. All’Adriatico la paura va subito via ma ora gli abruzzesi vogliono vincerla per salire al secondo posto in classifica, in attesa delle altre partite del weekend. {agg. di Stefano Belli}

RIGORE NEGATO AI SILANI

Il primo tempo di Pescara-Cosenza finisce sul punteggio di 0-0: non sono mancate le polemiche all’Adriatico con gli ospiti che hanno reclamato a gran voce un calcio di rigore per un intervento con il braccio largo di Gravillon all’interno dell’area. In effetti il replay dà ragione agli uomini di Braglia, il numero 5 di Pillon stoppa il pallone aiutandosi con l’arto superiore, ci sarebbero stati gli estremi per il penalty ma l’arbitro Illuzzi e i suoi assistenti non notano l’irregolarità e lasciano correre, graziando i padroni di casa. Nei minuti successivi ci prova Dermaku con il destro ma non prende bene la mira, Monachello trova invece lo specchio della porta ma la sua conclusione è troppo centrale per impensierire Perina. Poco prima dell’intervallo occasione per Sciaudone che da ottima posizione alza troppo il pallone che termina direttamente in tribuna. {agg. di Stefano Belli}

GOL ANNULLATO A LITTERI

All’Adriatico l’arbitro Illuzzi ha dato il via alle ostilità tra Pescara e Cosenza che si affrontano nell’anticipo della 29^ giornata di Serie B 2018-19, a metà del primo tempo il punteggio rimane fermo sullo 0-0. I primi minuti del match scorrono senza regalare particolari emozioni con i delfini e i silani che si studiano a vicenda ed evitano di fare il passo più lungo della gamba. In ogni caso nessuno vuole accontentarsi del pareggio, soprattutto la squadra di Pillon che vuole rimanere in piena corsa per la promozione diretta, mentre gli uomini di Braglia vogliono rimettersi in carreggiata dopo le sconfitte contro Foggia e Brescia. Sul terreno di gioco i ritmi restano bassi, sia i padroni di casa che gli ospiti faticano a creare palle gol, al 17′ prova a rompere gli indugi Antonucci che si accentra e fa partire un tiro insidioso che si spegne sul fondo dopo aver sfiorato il palo alla destra di Perina. Tre minuti più tardi il Cosenza si vede annullare il gol di Litteri per un fallo in attacco, decisione che indispettisce l’ex-attaccante del Cittadella. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Pescara Cosenza in diretta tv sarà la partita visibile in chiaro su Rai Sport + HD, il canale numero 57 delle telecomando dove ogni settimana è trasmesso l’anticipo del venerdì sera del campionato di Serie B. La diretta streaming video di conseguenza sarà garantita gratuitamente su Rai Play, oltre che dalla piattaforma a pagamento DAZN per i propri abbonati. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Manca sempre meno al fischio d’inizio della partita Pescara Cosenza e mentre le formazioni ufficiali del match stanno per fare il loro ingresso in campo, diamo un occhio anche ai numeri che i due club vantano alla vigilia della 29^ giornata di Serie B. Classifica alla mano ci accorgiamo che i delfini sono fermi alla quinta piazza e vantano 44 punti, vinti con dodici successi e otto pareggi: positiva è pure la differenza reti fissata sul 39:35 per i padroni di casa. Altro genere di numeri per il Cosenza invece che scende in campo dalla 11^ piazza con 33 punti. I bruzi hanno messo a tabella otto vittorie e nove pareggi e pure hanno segnato 24 gol a fronte dei ben 31 incassati finora. Diamo quindi la parola al campo, Pescara Cosenza si gioca! PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Memushaj, Bruno, Crecco; Marras, Monachello, Antonucci. Allenatore: Giuseppe Pillon. COSENZA (3-5-2): Perina; Capela, Dermaku, Legittimo; Embalo, Mungo, Bruccini, Sciaudone, D’Orazio; Litteri, Tutino. Allenatore: Piero Braglia. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Per la diretta tra Pescara e Cosenza è tempo ora di curiosare anche nello storico che i due club vantano alla vigilia della 29^ giornata di Serie B. Dati alla mano infatti ci accorgiamo subito di 35 precedenti già occorsi tra questi due club e per la precisione dal 1946 in avanti: va poi detto che tali testa a testa sono stati tutti raccolti tra campionato cadetto e terza serie del calcio italiano. Il bilancio complessivo inoltre che ricorda di 11 successi dei delfini nello scontro diretto e solo 8 affermazioni dei bruzi, con anche 16 pareggi al triplice fischio finale. Segnaliamo infine che risale al turno di andata del campionato di Serie B ancora in corso l’ultimo testa a testa tra Pescara e Cosenza e per la precisione alla decima giornata. Allora al San Vito il risultato fu fissato sull’1-1 con le reti di Maniero e Crecco. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

L’anticipo Pescara Cosenza sarà una partita diretta dall’arbitro Lorenzo Illuzzi della sezione Aia di Molfetta. Naturalmente adesso andiamo a presentare tutta la quaterna arbitrale per la sfida di Serie B in programma stasera allo stadio Adriatico: insieme all’arbitro Illuzzi avremo anche i due guardalinee Tardino e Raspollini ed infine il quarto uomo Di Martino. Nato il 21 giugno 1983 a Modugno, il signor Lorenzo Illuzzi in questo campionato di Serie B ha finora arbitrato otto partite, nelle quali vanta un bilancio di 46 cartellini gialli, tre espulsioni delle quali una per somma di ammonizioni e due rossi diretti e ha assegnato due calci di rigore. Quanto ai precedenti stagionali con Pescara e Cosenza, va detto che gli abruzzesi non avevano ancora incrociato Illuzzi in questo campionato, mentre i calabresi hanno perso per 2-1 a Palermo sabato 3 novembre scorso con il fischietto pugliese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Pescara Cosenza, diretta dall’arbitro Illuzzi, si gioca alle ore 21.00 di questa sera, venerdì 15 marzo 2019, come anticipo d’apertura della ventinovesima giornata di Serie B. Settimana scorsa per queste due formazioni sono arrivate solamente brutte notizie: per il Pescara una pesante sconfitta per 4-1 a Cittadella, mentre il Cosenza ha sfiorato l’impresa contro la capolista Brescia, ma ha perso 2-3 dopo essere andato in vantaggio di due gol. In classifica comunque il Pescara è in piena zona playoff con 44 punti e in caso di vittoria passerebbe almeno una notte al secondo posto, che a fine stagione varrà la promozione diretta senza passare dai playoff. Situazione diversa per il Cosenza, che con 33 punti è a metà strada fra la zona playoff e i playout: tutto è ancora possibile, nel bene e nel male, dunque in vista di Pescara Cosenza non è ancora giunto il momento di fare calcoli nemmeno per i calabresi.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA COSENZA

Consideriamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Pescara Cosenza. I padroni di casa abruzzesi potrebbero scendere in campo con il seguente modulo 4-3-3: Fiorillo in porta, protetto dalla difesa a quattro composta da Ciofani, Campagnaro, Scognamiglio e Gravillon; nel terzetto di centrocampo i possibili titolari sono invece Memushaj, Crecco e Brugman, così come Marras, Mancuso e Monachello nel tridente d’attacco. La replica del Cosenza dovrebbe essere affidata a uno speculare 4-3-3: per i calabresi dunque mettiamo in porta Perina e davanti a lui la retroguardia a quattro con Bittante, Dermaku, Capela e Legittimo; a centrocampo invece dovremmo vedere in azione Sciaudone, Palmiero e Bruccini; infine Baez, Tutino e Embalo sono i possibili titolari nel tridente d’attacco calabrese.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Pescara Cosenza, basandoci sulle quote offerte dall’agenzia Snai. Sono favoriti i padroni di casa, infatti il segno 1 è proposto a 2,15. Si sale poi a 3,00 in caso di pareggio e dunque di segno X, discrete comunque le possibilità anche del Cosenza, perché la quota indicata per il segno 2 è pari a 3,75 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA