Diretta/ Milan Inter (finale 2-3) streaming video tv: derby nerazzurro!

Diretta Milan Inter, streaming video e tv: il derby della Madonnina vale il terzo posto in Serie A, i nerazzurri sperano di effettuare il controsorpasso ai danni dei cugini (28^ giornata).

17.03.2019, agg. il 18.03.2019 alle 12:25 - Claudio Franceschini
Bakayoko Brozovic Milan Inter lapresse 2019
Diretta Milan Inter, Serie A 28^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN INTER (FINALE 2-3): DERBY NERAZZURRO

Dal 2011 l’Inter non vinceva il derby milanese sia all’andata sia al ritorno. E’ accaduto otto anni dopo con i nerazzurri che hanno capitalizzato i gol di Vecino, De Vrij e Lautaro Martinez su rigore, sovvertendo il pronostico: al Milan favorito non sono bastati i gol di Bakayoko e Musacchio, entrambi nella ripresa. Ma il finale è stato da batticuore. Prima espulsione per Conti, revocata dopo la review al VAR dall’arbitro Guida, per un intervento in scivolata su Politano. Poi, 6′ e 30” di recupero e due grandi occasioni per il Milan. Prima Handanovic di petto evita il gol di testa di Castillejo, quindi è miracoloso D’Ambrosio su una conclusione a colpo sicuro di Cutrone, fermando col bacino un pallone destinato in rete. Da segnalare sulla panchina rossonera un’accesissima discussione, ai limiti della rissa, tra Kessie e Biglia: un particolare che interessa poco all’Inter che si riprende il terzo posto e vola a +6 sulla Roma in zona Champions. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milan Inter sarà un’esclusiva per gli abbonati alla televisione satellitare, che potranno seguirla su Sky Sport Uno (201), Sky Sport Serie A (202) e Sky Sport 251; per chi non fosse cliente del pacchetto Calcio il codice 420601 permetterà di acquistare comunque il singolo evento, mentre in assenza di un televisore sarà possibile assistere a questa partita in diretta streaming video, attivando l’applicazione Sky Go – che non comporta costi aggiuntivi – su apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone.

LAUTARO, POI MUSACCHIO!

Dopo il gol di Bakayoko e l’ingresso in campo di Cutrone, Gattuso ha sbilanciato molto il Milan, arretrando Kessie terzino e regalando spazi all’Inter che vengono subito notati dalla panchina rossonera. Al 19′ su una punizione di Brozovic arriva una spizzata di Skriniar che mette in difficoltà Donnarumma, che toglie il pallone da sotto l’incrocio dei pali. Al 21′ guizzo di Politano nell’area rossonera, Castillejo è ingenuo e stende l’ala appena dentro l’area di rigore: penalty fischiato da Guida (che scivola nell’azione) e Lautaro Martinez sigla il tris trasformando di potenza dagli undici metri. Ma è un derby in cui non c’è un attimo di respirio: Gattuso riequilibra la squadra con Conti al posto di Kessie, quindi al 26′ il Milan accorcia ancora. Gran mischia nell’area nerazzurra, D’Ambrosio devia verso la propria porta: Handanovic è miracoloso nell’evitare l’autogol, ma non può nulla su Musacchio, che ribadisce in rete e porta il punteggio sul 2-3. (agg. di Fabio Belli)

PRIMA DE VRIJ, POI BAKAYOKO!

Il secondo tempo a San Siro è iniziato così come era terminato e l’Inter ha trovato il raddoppio in apertura di ripresa contro il Milan. Nerazzurri subito aggressivi, un assolo di Lautaro Martinez preoccupa la difesa rossonera, poi al 6′ va a segno De Vrij, con un imperioso stacco di testa su cross da calcio d’angolo di Politano. Colpito duro, il Milan però ha il merito di reagire immediatamente ed accorcia le distanze al 12′ con un altro grande colpo di testa: punizione pennellata da Calhanoglu, Bakayoko irrompe e sigla l’1-2. Gattuso aveva iniziato il secondo tempo con Castillejo in campo al posto di Paquetà e al 13′ imposta un Milan ancor più a trazione anteriore, con Cutrone che sostituisce Rodriguez. (agg. di Fabio Belli)

I NERAZZURRI REGGONO

L’Inter ha mantenuto il vantaggio alla fine del primo tempo nel derby contro il Milan. Nel finale della prima frazione di gioco sterile supremazia territoriale da parte dei rossoneri, con ammonizione per Rodriguez al 32′ per un fallo su Politano. Le due squadre si contrastano a centrocampo, al 41′ però è ancora l’Inter a pungere: su cross da calcio d’angolo interessante stacco di testa di Skriniar, che non trova però la precisione. 2′ di recupero e su una punizione battuta tesa da Calhanoglu, proprio lo slovacco alza pericolosamente il pallone sopra la traversa della porta difesa da Handanovic, sfiorando l’autogol: l’Inter resta comunque avanti 0-1 grazie alla rete realizzata dopo 3′ da Vecino. (agg. di Fabio Belli)

VECINO DIVORA IL RADDOPPIO

Dopo il gol subito a freddo, il Milan prova a prendere le misure ad un’Inter che ha perso qualche metro, anche se al 17′ i nerazzurri hanno avuto un’ottima opportunità per raddoppiare. D’Ambrosio sfonda sulla destra e crossa teso in area, il pallone supera Donnarumma ma viene allontanato da Calabria, poi arriva Vecino al colpo di testa ma il portiere rossonero non si fa superare. Precedentemente, Brozovic è stato ammonito per un duro fallo su Calhanoglu. Ci prova ancora Politano con un tentativo che non impensierisce Donnarumma, poi come detto il Milan riesce a ribaltare il fronte del gioco, e Handanovic è molto attento su una potente conclusione di Calhanoglu, neutralizzata in due tempo. Bravo ancora il portiere sloveno in uscita alta, ma alla mezz’ora l’Inter manca clamorosamente il raddoppio: Perisic si allarga sulla sinistra e Vecino ciabatta a lato sul cross del croato quello che è praticamente un rigore in movimento. (agg. di Fabio Belli)

SUBITO VECINO!

Dopo appena 3′ il derby a San Siro si è già sbloccato: grande numero di Perisic sulla destra che scappa in mezzo a due avversari e crossa per la testa di Lautaro Martinez. La sponda di testa dell’argentino è perfetta, a centro area irrompe Vecino che trova la girata mettendo fuori causa Donnarumma. Una doccia gelata per il Milan che aveva subito provato ad avere un approccio aggressivo a centrocampo con un bel numero di Bakayoko. All’8′ i rossoneri creano il loro primo pericolo della partita con una gran botta di sinistro di Paquetà dalla distanza, ma Handanovic respinge e non si fa sorprendere dal brasiliano. Inter in vantaggio 0-1 sul Milan. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per avere finalmente inizio la diretta di Milan Inter e già le formazioni ufficiali del derby stanno per fare il loro ingresso in campo: prima del fischio d’inizio però vediamo che numeri i due club vantano alla vigilia della 28^ giornata di Serie A. Osservando la classifica ricordiamo che i rossoneri sono ora terzi con ben 51 punti, questi messi a bilancio grazie a 14 vittorie e 8 pareggi trovati finora. Aggiungiamo poi che il club del Diavolo ha segnato finora ben 41 gol a fronte dei 23 subiti. Numeri simili per l’Inter di Spalletti, quarta in graduatoria con 50 punti: i nerazzurri hanno messo a statistica infatti 15 vittorie ma solo 5 pareggi e inoltre hanno segnato 40 reti a fronte delle 22 subite finora. Diamo allora la parola al campo: Milan Inter, affascinante derby della Madonnina, sta per prendere il via! MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, A. Romagnoli, Ri. Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. Allenatore: Gennaro Gattuso INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic, Vecino; Politano, L. Martinez, Perisic. Allenatore: Luciano Spalletti (agg Michela Colombo)

GATTUSO CONTRO SPALLETTI

Duello epico anche tra allenatori in occasione della diretta di Milan Inter: mettiamo a confronto quindi i profili di Gennaro Gattuso e Luciano Spalletti. Il primo, colonna del club del Diavolo anche come giocatore, certamente sentirò moltissimo l’aria da stracittadina: segnaliamo che Gattuso è poi allenatore del Milan dal novembre 2017 e vanta quindi a tabella 70 presenze e una media punti di 1,79 a incontro, in netta crescita. Dall’altra parte del campo ecco un tecnico che conosce bene il clima da derby: ci riferiamo a Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter dall’estate del 2017, ma ex di Roma e Sampdoria. Numeri alla mano ci accorgiamo che l’allenatore di Certaldo ha per ora messo a tabella appena 78 presenze sulla panchina dei nerazzurri, dove ha fissato a 1,83 la sua media punti a incontro, di poco superiore a quella di Gattuso (che vanta qualche match in meno nel confronto diretto). (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Per la diretta di Milan Inter ovviamente appare ben complicato fare un bilancio storico alla vigilia della 28^ giornata di Serie A: i dati a nostra disposizione sono più che mai ricchi. Possiamo però ricordare che solo nel primo campionato italiano le due squadre di Milano si sono affrontate a viso aperto in ben 169 partite. Qui il bilancio complessivo quindi ci racconta di 51 successi del Milan nello scontro diretto e 63 vittorie dell’Inter con anche 55 pareggi rimediati entro il triplice fischio finale. Va poi aggiunto che l’ultimo testa a testa tra Milan e Inter è stato registrato nel turno di andata del campionato di Serie A ancora in corso e per la precisione nella nona giornata. Allora tra le mura di San Siro segnaliamo la vittoria dei nerazzurri di Spalletti con il risultato di 1-0 ottenuto con il gol di Mauro Icardi al secondo minuto di recupero. (agg Michela Colombo)

ARBITRA MARCO GUIDA

Il grande derby Milan Inter sarà una partita diretta dall’arbitro Marco Guida, che fa parte della sezione Aia di Torre Annunziata. In vista del derby della Madonnina naturalmente è interessante conoscere tutta la squadra arbitrale che sarà al lavoro a San Siro, a partire dai due guardalinee che saranno Passeri e Cerbone, poi Fabbri come quarto uomo e infine al Var avremo Calvarese, affiancato dall’assistente Avar Vivenzi. Nato il 7 giugno 1981 a Pompei, dobbiamo notare che il signor Guida fu l’arbitro anche del derby d’andata, vinto dall’Inter per 1-0. I nerazzurri avevano incrociato il fischietto campano anche in occasione della vittoria per 0-1 sul campo della Sampdoria a settembre, per il Milan invece oltre a quel ko contiamo la vittoria di fine agosto per 2-1 sulla Roma e il pareggio per 0-0 sul campo del Frosinone il giorno di Santo Stefano. In totale 11 presenze in questa Serie A per Guida, con 56 ammonizione, un’espulsione per somma di ammonizioni e tre calci di rigore assegnati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Milan Inter verrà diretta dal signor Marco Guida: alle ore 20:30 di domenica 17 marzo va in scena il derby della Madonnina, valido per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019. Sfida affascinante in senso assoluto, ancor più oggi che vale tanto per la classifica: non ci sarà in palio lo scudetto ma le due squadre lottano per il terzo posto e, in termini più generali, per la possibilità di entrare nella prossima Champions League. All’andata aveva vinto l’Inter, ma rispetto ad allora è cambiato tutto lo scenario: il Milan ha effettuato il sorpasso grazie a cinque vittorie consecutive e adesso potrebbe addirittura puntare la seconda posizione del Napoli, che è lontana solo sei punti. L’Inter se non altro ha ritrovato la vittoria contro la Spal, e sta provando a gestire nel migliore dei modi il caso Icardi; anche se dopo questo turno ne mancheranno solo dieci è probabile che la diretta di Milan Inter non sia definitiva per il piazzamento delle due squadre, che si dovranno ancora guardare dalla concorrenza alle loro spalle (soprattutto quella della Roma). Andiamo dunque a vedere in che modo i due allenatori intendono presentare le loro formazioni sul terreno di gioco, mentre attendiamo il calcio d’inizio di un derby che negli ultimi anni non è sempre stato entusiasmante, ma che questa sera potrebbe regalarci grande spettacolo.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN INTER

Gennaro Gattuso affronta Milan Inter con tutta la rosa a disposizione, al netto di Bonaventura: dunque il suo 4-3-3 sarà il migliore possibile, il ballottaggio al momento riguarda il ruolo di perno centrale con Bakayoko che sembra poter tornare titolare a scapito di Lucas Biglia. Ai suoi lati opereranno come sempre Kessie e l’ormai insostituibile Paquetà; in difesa, davanti a Gigio Donnarumma, ci saranno Musacchio e Alessio Romagnoli con Calabria favorito su Andrea Conti e Ricardo Rodriguez che si prende il posto di terzino sinistro. Non si cambia nel tridente offensivo: Piatek, che ha già eguagliato i gol messi a segno da Higuain, comanda una linea che sarà completata dai due esterni Suso e Calhanoglu, minori le possibilità di Castillejo che è stato titolare nell’ultima partita. L’Inter deve ancora fare i conti con gli infortuni, ma ha ritrovato Brozovic: il croato viaggia verso una maglia da titolare al fianco di Vecino, in alternativa pronto Borja Valero con Joao Mario che in ogni caso dovrebbe avanzare il suo raggio d’azione, posizionandosi tra Politano e Perisic che saranno i due esterni a supporto di Lautaro Martinez (con il dubbio Icardi). Sembra fatta la difesa, anche perchè le alternative sono poche: D’Ambrosio a destra con Asamoah a sinistra, al centro agiranno De Vrij e Skriniar mentre il portiere sarà ovviamente Handanovic.

QUOTE E PRONOSTICO

Partita assolutamente equilibrata questa Milan Inter, come ci dicono anche le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: il valore posto sulla vittoria dei rossoneri vale 2,45 volte la somma messa sul piatto mentre siamo a 2,95 per il segno 2 che identifica il successo dei nerazzurri. Dunque stiamo parlando di valori assolutamente vicini, con l’eventualità del pareggio (segno X) che vale di più perchè vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 3,15 volte quanto investito con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA