Video/ Verona-Ascoli (1-1): highlights e gol della partita (Serie B, 29^ giornata)

Video Verona-Ascoli (1-1): highlights e gol della partita valevole per la 29^ giornata di Serie B 2018-19. Al Bentegodi i padroni di casa non vanno oltre un pareggio.

17.03.2019, agg. alle 11:55 - Stefano Belli
Pazzini_Verona_terra_lapresse_2018
Video Verona Ascoli (Foto LaPresse)

Video Verona-Ascoli 1-1: highlights e gol della partita valevole per la 29^ giornata di Serie B 2018-19 che si è giocata al Bentegodi. Gli scaligeri mancano l’appuntamento con la terza vittoria consecutiva e falliscono il – momentaneo – sorpasso sul Palermo per il secondo posto in classifica. In realtà i padroni di casa erano anche andati in svantaggio nelle fasi iniziali del match, quando Rosseti sugli sviluppi di una punizione battuta da Ninkovic era riuscito ad anticipare tutti e a trovare il modo di violare la porta di Silvestri. Poteva essere una giornata da ricordare per il numero 10 di Vivarini che invece è uscito in barella, quasi in lacrime, dopo essere stato toccato duro da Marrone che se l’è cavata soltanto con un cartellino giallo. Il metro di giudizio dell’arbitro Pillitteri e la mancata espulsione del numero 6 dell’Hellas fa infuriare come una bestia il tecnico dell’Ascoli che viene allontanato dall’area tecnica prima che possa mettere le mani addosso al direttore di gara o a uno dei suoi assistenti. Il Verona finirà comunque la gara in dieci per il rosso diretto al sud-coreano Lee, autore di un fallo da censura ai danni di Ninkovic che Pillitteri in questo caso sanziona in maniera esemplare. Nel frattempo i gialloblu erano riusciti a pareggiare i conti con il solito Pazzini (decimo centro in campionato) che prima dell’intervallo è riuscito a vincere il duello personale con Vanja Milinkovic-Savic. Il portiere serbo, poco prima, aveva compiuto una parata straordinaria negando l’1-1 al centravanti di Fabio Grosso che poi, al secondo tentativo, non ha sbagliato e ha salvato i suoi da un KO interno che li avrebbe di fatto estromessi dalla corsa per la promozione diretta. Per l’Ascoli, invece, si tratta del quarto pareggio di fila: i marchigiani restano a +5 sul quintultimo posto ma nelle prossime gare non potranno permettersi passi falsi se non vogliono essere risucchiati nuovamente nelle sabbie mobili della zona retrocessione.

LE DICHIARAZIONI

A fine gara ha parlato ai microfoni di DAZN l’attaccante dell’Ascoli, Amato Ciciretti: “Avevamo preparato la partita nei minimi dettagli, sapevamo che saremmo andati a giocare in un campo molto difficile dove fare risultato non è semplice. Usciamo dal Bentegodi con un punto importante per il nostro obiettivo primario, la salvezza. Rosseti? Quando l’ho visto nell’intervallo aveva una fasciatura alla caviglia, speriamo non sia nulla da grave, la risonanza stabilirà l’esatta entità dell’infortunio. Prima del fischio d’inizio avremmo firmato con il sangue per un pareggio in casa del Verona, poi per come sono andate le cose nei novanta minuti forse meritavamo qualcosina di più, ma possiamo comunque accontentarci. In questi giorni penseremo a riposarci e a ritrovare energie, a differenza delle altre squadre non avremo il turno di riposo perché dobbiamo recuperare la gara con il Lecce e anche lì ci aspetta un’altra battaglia. Per noi giocare in casa o in trasferta è indifferente, in ogni caso dobbiamo sempre lottare e dare il massimo per raggiungere il miglior risultato possibile”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA