DIRETTA/ Malta Spagna (finale 0-2) streaming video tv: doppietta di Morata

- Claudio Franceschini

Diretta Malta Spagna, streaming video e tv: le Furie Rosse vanno a Ta’ Qali per il secondo impegno nelle qualificazioni agli Europei 2020, una vittoria scontata per Luis Enrique?

Rodrigo Jordi Alba Spagna gol lapresse 2019
Diretta Malta Spagna, qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA MALTA SPAGNA (FINALE 0-2): DOPPIETTA DI MORATA

Al 28′ del secondo tempo la Spagna ha messo in ghiaccio la partita, riuscendo a raddoppiare con quello che era già stato l’autore del primo gol. Alvaro Morata ha sfruttato un assist di Jesus Navas e ha fissato il risultato sullo 0-2 con il quale la Spagna ha espugnato il campo di Malta. Per le Furie Rosse partita non memorabile dal punto di vista della concretezza offensiva, ma la schiacciante percentuale del possesso palla ha confermato come il pallino del gioco sia stata costantemente in mano agli iberici, che restano a punteggio pieno nel girone F a braccetto con la Svezia che è passata sul campo della Norvegia. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Malta Spagna, che non verrà trasmessa nel nostro Paese; non sarà possibile nemmeno seguire la partita in diretta streaming video, e allora per tutte le informazioni utili su questa sfida potrete consultare il sito ufficiale della UEFA che trovate all’indirizzo www.uefa.com, oltre naturalmente ai profili ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter.

SPAGNA ALL’80% DI POSSESSO

Non basta l’80% di possesso palla alla Spagna per allungare contro Malta. Formazione di casa coriacea e iberici in vantaggio di un solo gol a metà secondo tempo, rete realizzata da Morata al 31′ della prima frazione di gioco. All’11’ prima sostituzione tra le fila spagnole con Iker Munian che prende il posto di Juan Bernat, quindi al 14′ Marco Asensio va vicino al raddoppio, ma trova la pronta risposta del portiere avversario Henry Bonello. Ancora una sostituzione per la Spagna al 20′ della ripresa con Jesus Navas che rileva Saul, mentre Malta si gioca il suo primo cambio con Rowen Muscat che rileva Joseph Mbong. Al 23′ Morata cerca la doppietta ma la sua staffilata si spegne di poco a lato sulla sinistra, il tabellone del punteggio segna sempre lo 0-1 in favore della Spagna contro Malta allo stadio Ta’Qali (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA MORATA

Al 31′ del primo tempo la Spagna ha trovato il gol contro Malta in un match più difficile del previsto. Le Furie Rosse sono riuscite ad arrivare in vantaggio all’intervallo grazie ad una rete di Alvaro Morata, che ha sfruttato un passaggio di Hermoso lavorando bene il pallone in mezzo ai due centrali avversari e riuscendo a infilare il portiere maltese Bonello da posizione defilata. Una pregevole realizzazione che ha tolto le castagne dal fuoco ad una Spagna un po’ lenta e compassata, che anche dopo il gol del vantaggio ha faticato a collezionare occasioni da gol. Una punizione di Marco Asensio non crea troppi grattacapi alla difesa di casa, la prima frazione vede la Spagna rientrare negli spogliatoi in vantaggio 0-1 su Malta. (agg. di Fabio Belli)

FURIE ROSSE A SECCO

A metà primo tempo la Spagna non riesce ancora a sfondare sul campo di Malta. Il gioco va avanti a ritmo molto lento, dopo appena 3′ le Furie Rosse erano riuscite a pungere con un colpo di testa di Saul, ma il portiere di casa Bonello non si fa sorprendere. Bisogna aspettare il 18′ per una nuova incursione spagnola con un bel passaggio filtrante di Sergio Roberto sempre per Saul, ma la conclusione finisce alta sopra la traversa. Malta arroccata con grande attenzione nella propria metà campo, la Spagna propone la sua fitta ragnatela di passaggi che sistematicamente si infrange però ai sedici metri, col risultato che resta fermo sullo 0-0 allo stadio Ta’Qali. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Eccoci alla diretta di Malta Spagna: sabato scorso la nazionale guidata da Ray Farrugia ha vinto un’incredibile partita contro le Far Oer, prendendosi così tre punti all’esordio nelle qualificazioni agli Europei 2020. Malta ha segnato dopo 13 minuti con un colpo di testa di Kyrian Nwoko, ma poi è rimasta in dieci uomini per l’espulsione diretta comminata a Andrei Agius; nonostante questo è stata in grado di raddoppiare grazie al rigore trasformato da Steve Borg, e a quel punto ha blindato la sua vittoria difendendola nonostante il gol, all’ottavo minuto di recupero, di Jakup Thomsen. Ora naturalmente lo scenario rischia di cambiare totalmente, contro una Spagna che arriva dalla vittoria sulla Norvegia ed è la favorita senza alcuna discussione per vincere il girone; staremo a vedere allora come andranno le cose a Ta’ Qali, è infatti arrivato il momento di mettersi comodi e lasciare che a parlare sia il campo perchè, finalmente, la diretta di Malta Spagna sta prendendo il via! MALTA (5-4-1): 1 Bonello; 7 Mbong, 22 Z. Muscat, 2 Caruana, 4 S. Borg, 19 Zerafa; 16 Mintoff, 8 Fenech, 6 Guillaumier, 15 Corbolan; 10 Nwoko. SPAGNA (4-3-3): 13 Arrizabalaga; 20 Sergi Roberto, 15 Sergio Ramos, 12 Hermoso, 3 Gayà; 11 Canales, 16 Rodri, 6 Saul Niguez; 10 Asensio, 7 Morata, 14 Bernat. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CAMMINO IN NATIONS LEAGUE

Malta Spagna è sempre più vicina: nell’eventualità in cui le Furie Rosse non dovessero centrare uno dei primi due posti, non otterrebbero la qualificazione agli Europei 2020. La nazionale di Luis Enrique infatti ha mancato la Final Four di Nations League: sembrava sostanzialmente fatta dopo aver vinto in Inghilterra e demolito la Croazia con un clamoroso 6-0, e invece la Spagna si è fatta battere al Villamarin dai tre leoni e poi è caduta a Zagabria, facendosi rimontare con la rete al 93’ minuto da parte di Tin Jedvaj che ha dato la vittoria ai balcanici. Un mezzo flop quello della Spagna; Malta invece ha ottenuto appena tre punti nella sua Lega D, senza mai riuscire a vincere e pareggiando contro Azerbaijan (due volte) e Far Oer. Sicuramente il gol di Rowen Muscat a Baku ha rappresentato un ottimo momento per questa piccola nazionale, ma la possibilità di evitare l’ultimo posto ci sarebbe stata; cambia poco, trattandosi della Lega più bassa nella Nations League non c’è retrocessione e, di conseguenza, il prossimo anno Malta partirà comunque dalla Lega D come se nulla fosse, nel tentativo di fare meglio anche se la questione della promozione rimane decisamente fuori portata anche con un calendario favorevole. (agg. di Claudio Franceschini)

DOMINIO IBERICO NEI PRECEDENTI

Malta Spagna conta sei episodi e, ovviamente, tutti questi hanno fatto registrare una vittoria delle Furie Rosse. Nonostante sia noto il rapporto di forze tra queste due nazionali, il dato relativo ai gol stupisce: la Spagna ne ha segnati 28 incassandone appena 3. Due di questi in un 3-2 esterno del maggio 1983, qualificazioni agli Europei dell’anno seguente che la Spagna avrebbe chiuso al secondo posto: la doppietta di Carmel Busuttil mise paura alle Furie Rosse che, già in vantaggio con Juan Senor, ribaltarono nel secondo tempo con Lobo Carrasco e Rafael Gordillo. L’altro gol di Malta, curiosamente, è arrivato sempre in quel girone: lo ha segnato Sylvio Demanuelle ma in quel frangente – al Villamarin di Siviglia – la Spagna ha centrato un pazzesco 12-1. Quattro gol a testa per Santillana e Poli Rincon, doppietta di Antonio Maceda e reti singole di Manu Sarabia e Senor. L’ultimo episodio, giocato nel febbraio 1997 per le qualificazioni ai Mondiali di Francia, ha visto la Spagna prevalere per 4-0: doppietta di Alfonso, gol di Juan Antonio Pizzi e sigillo di Josep Guardiola. All’andata, sempre a Ta’ Qali, i gol della vittoria erano arrivati tutti dai pedi di Julen Guerrero e in campo c’era anche Luis Enrique, attuale CT della Spagna. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Malta Spagna viene diretta dallo scozzese Andrew Dallas, e si gioca presso il National Stadium di Ta’ Qali: siamo nella seconda giornata del gruppo F per le qualificazioni agli Europei 2020, una sfida che naturalmente appare già decisa in partenza ma che, incredibilmente, avrà il suo calcio d’inizio con le due nazionali che condividono (insieme alla Svezia) il primo posto nella classifica. Le Furie Rosse infatti hanno battuto la Norvegia a Valencia, iniziando bene il loro percorso verso la fase finale del torneo anche se non dominando come ci avevano abituati in passato; il risultato a sorpresa riguarda soprattutto Malta, che è stata capace di battere le Far Oer e mettere così la prima vittoria in cascina. Che il successo possa anche restare l’ultimo di questo girone è abbastanza contemplato, ma nel frattempo la piccola nazionale si è tolta un’enorme soddisfazione e adesso può affrontare la corazzata iberica con molta più fiducia; andiamo allora a vedere in che modo le due nazionali potrebbero disporsi sul terreno di gioco di Ta’ Qali, leggendo le probabili formazioni mentre aspettiamo che la diretta di Malta Spagna prenda il via.

PROBABILI FORMAZIONI MALTA SPAGNA

Ray Farrugia dovrà rinunciare ad Agius per Malta Spagna: il difensore centrale è squalificato, ne prende il posto Zach Muscat che, piazzandosi al fianco di Caruana, rappresenterà l’unica modifica nel 4-3-3 che per il resto prevede Bonello in porta e due terzini come Borg (a segno su rigore sabato scorso) e Mbong. A centrocampo ci sarà la fase di impostazione da parte di Guillaumier, con due mezzali ai suoi lati che dovrebbero essere Fenech e Rowen Muscat; nel tridente offensivo capitan Mifsud è ovviamente la prima punta, sugli esterni agiranno Corbalan e Nwoko. La Spagna può cambiare molto rispetto al Mestalla: Sergio Ramos e Inigo Martinez faranno ancora coppia al centro della difesa con De Gea in porta, sugli esterni però possono giocare Sergi Roberto e Gayà (o Bernat) con un centrocampo nel quale Saul Niguez e Ceballos – o Parejo – possono rappresentare le mezzali schierati ai lati di Rodri, pronto a prendersi la regia e la maglia al posto di Sergio Busquets. Davanti, l’attaccante può essere anche Jaime Mata; o lui o Morata, i laterali nel tridente invece dovrebbero essere Rodrigo e Asensio ma occhio a Muniain, come a Canales che potrebbe anche giocare come mezzala d’assalto.

QUOTE E PRONOSTICO

Malta Spagna è una partita ovviamente scontata nel pronostico: bisogna puntare sul segno 1 per il colpo enorme con l’agenzia di scommesse Snai, un’eventualità che vi farebbe guadagnare addirittura 70,00 volte l’ammontare della puntata. La vincita per il pareggio (segno X) rientra maggiormente nell’ordinario anche se vale 18,00 volte la cifra messa sul piatto, con la vittoria esterna della Spagna, regolata dal segno 2, andreste a guadagnare un corrispettivo di appena 1,01 volte quanto investito con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA