Diretta/ Napoli Juventus (finale 1-2) info streaming tv: palo di Insigne su rigore!

- Mauro Mantegazza

Diretta Napoli Juventus streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del big-match di Serie A per la 26^ giornata al San Paolo

calciomercato juventus
Paulo Dybala (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-2): PALO DI INSIGNE SU RIGORE!

La Juventus ha messo di fatto il sigillo sul suo ottavo Scudetto consecutivo vincendo 1-2 in casa del Napoli, ora a 16 punti di distacco dalla vetta. Almeno per l’orgoglio, il Napoli avrebbe potuto togliersi una soddisfazione pareggiando 2-2 su rigore. Con la review al VAR era stata infatti assegnata la massima punizione agli azzurri al 39′ per un tocco di Alex Sandro, apparso francamente dubbio, in area di rigore. Rocchi però ha deciso e sul dischetto si è presentato Lorenzo Insigne, colpendo il palo pur avendo indirizzato il pallone all’angolino. E’ stata la mazzata che ha chiuso una partita in cui si sono fatte registrare nel finale numerose ammonizioni, per Maksimovic, Koulibaly e Allan per il Napoli e per Alex Sandro, Betancur e Dybala per la Juventus. Ma dopo 5′ di recupero Rocchi ha messo la parola fine sul match. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Juventus è prevista in esclusiva sui canali della televisione satellitare: gli abbonati a Sky potranno dunque sintonizzarsi su Sky Sport uno (numero 201), Sky Sport Serie A (202), oppure su Sky Sport 251. Inoltre essi avranno la possibilità di attivare il servizio Sky Go per seguire la partita dello stadio San Paolo in diretta streaming video: potranno collegare fino ad un massimo di due apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone ai dati del proprio abbonamento, senza costi aggiuntivi.

ACCORCIA CALLEJON

Ritrovata la parità numerica in campo, il Napoli è riuscito anche ad accorciare le distanze e a riaprire la partita contro la Juventus, iniziando ad attaccare in maniera tambureggiante per completare la rimonta. Il gol dell’1-2 è arrivato al 16′ della ripresa con un traversone dalla destra di Insigne che ha trovato il fulmineo inserimento centrale in area di Callejon, bravo a sbucare alle spalle di Chiellini e ad appoggiare in rete. Subito dopo Allegri opera una sostituzione con De Sciglio che prende il posto di un non irreprensibile Cancelo. Il Napoli però attacca a testa a bassa e va vicino al pari in due occasioni, al 20′ con una gran botta dalla distanza di Allan e al 25′ con un’insidiosa conclusione di Zielinski, molto vicina al bersaglio. (agg. di Fabio Belli)

ESPULSO PJANIC

E’ partito il secondo tempo allo stadio San Paolo e si è immediatamente ristabilita la superiorità numerica, con la Juventus che aveva chiuso la prima frazione di gioco in doppio vantaggio e in superiorità numerica. Ha subito invece la doppia ammonizione Miralem Pjanic, autore su punizione del primo gol bianconero, sanzionato per un fallo di mano che ha interrotto una ripartenza del Napoli. I partenopei sono rientrati in campo in assetto più offensivo con Mertens in campo al posto di Malcuit. Gli azzurri iniziano ad alzare i ritmi offensivi per provare a riaprire il match, al 9′ viene ammonito Cancelo per un intervento falloso su Koulibaly, la Juventus continua però a condurre con il risultato di 0-2. (agg. di Fabio Belli)

RADDOPPIA EMRE CAN

Partita ormai in pugno alla Juventus, che ha sfruttato la superiorità numerica trovando anche il gol del raddoppio nel secondo tempo. La rete bianconera è stata realizzata da Emre Can, bravo a irrompere di testa in area su un cross di Bernardeschi trovando anche una deviazione di spalla di Hysaj che ha contribuito a mettere totalmente fuori causa Ospina. Il Napoli ha provato comunque, non appena ne ha avuto l’occasione, a ripartire in velocità, ma non è riuscito a trovare spazi con la Juventus decisamente più a suo agio in difesa con l’uomo in più, e ricompattatasi dopo il rischio subito con il palo subito da Zielinski. Da segnalare al 34′ l’ammonizione di Miralmem Pjanic per un fallo su Callejon. Napoli-Juventus 0-2 alla fine del primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

ESPULSO MERET, GOL PJANIC

Si infiamma la partita allo stadio San Paolo. Al 25′ uno sciagurato passaggio di Malcuit lancia Cristiano Ronaldo in campo aperto: Meret esce alla disperata fuori dall’area di rigore, ma non può evitare il fallo che gli costa l’espulsione. Ancelotti inserisce il portiere di riserva Ospina richiamando in panchina Milik, ma sulla punizione dal limite Miralem Pjanic non perdona, portando in vantaggio al 28′ la Juventus. Ma le emozioni in questa convulsa fase del match non sono finite: il Napoli riparte subito e Zielinski trova un varco per concludere in diagonale: Szczesny è battuto ma il palo nega un gol fatto ai partenopei. (agg. di Fabio Belli)

INIZIO EQUILIBRATO

E’ iniziato a ritmi agonisticamente alti il big match tra Napoli e Juventus ma ancora niente gol allo stadio San Paolo. L’occasione migliore per i partenopei è arrivata al 17′ con una frustata di Hysaj finita di poco a lato. Squadre molto aggressive con l’arbitro Rocchi che ha il suo bel da fare per tenere a bada la situazione. La Juventus guadagna un paio di corner ma non riesce a creare occasioni da rete, la difesa partenopea è molto attenta nella marcatura su Cristiano Ronaldo. Una manata di Alex Sandro su Callejon non crea problemi allo spagnolo, colpo ricevuto in maniera involontaria. Il racconto della partita parla di un equilibrio pressoché perfetto, ancora 0-0 al 22′ della prima frazione di gioco. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

La diretta del big match Napoli Juventus sta per avere inizio e confrontando alcuni dati, mentre attendiamo che le formazioni ufficiali facciano il loro ingresso in campo, vediamo che si tratta di uno scontro al vertice. Alla vigilia della 26^ giornata di Serie A la Vecchia Signora è capolista del campionato con 69 punti, questi ottenuti con un tabellino lindo e che ci racconta di 22 successi e nessun KO: la Juventus inoltre ha segnato 53 gol a fronte dei 15 subiti (dato migliore della stagione). I campani inseguono dal secondo posto con 56 punti: gli azzurri inoltre hanno messo a tabella 17 successi e 5 pareggi, e hanno pure segnato 46 gol e ne hanno subiti solo 18. Diamo quindi la parola al campo ora, si gioca! NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Ni. Mamsimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik, L. Insigne. Allenatore: Carlo Ancelotti JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Massimiliano Allegri (agg Michela Colombo)

I PRECEDENTI

Per Napoli Juventus, la partita più attesa nella 26^ giornata di campionato è arrivato il momento di curiosare nello storico: i dati ovviamente non ci mancheranno alla vigilia della 26^ giornata. Numeri alla mano contiamo infatti 162 precedenti occorsi tra i due club dal 1929 in avanti e raccolti in occasione di Serie A, Coppa Italia, cadetteria, Supercoppa italiana e pure coppa Uefa. Il bilancio complessivo dunque ci ricorda anche di ben 76 successi della Vecchia Signora nello sconto diretto e 38 affermazioni dei campani, con anche 48 pareggi e completamento del quadro. Ricordiamo poi che risale alla settima giornata del turno di andata del campionato di serie A in corso l’ultimo testa a testa registrato tra Napoli e Juventus. Allora a Torino furono i bianconeri ad avere la meglio con il risultato di 3-1 firmato da Mandzukic e Bonucci: solo Mertens trovò la via del gol per gli azzurri. (agg Michela Colombo)

LA SFIDA DEGLI ALLENATORI

La sfida di questa sera, il big match Napoli Juventus, sarà ulteriormente importante anche perché vedremo in campo due degli allenatori più vincenti, come Carlo Ancelotti e Massimiliano Allegri. Al San Paolo a fare gli onori di casa sarà ovviamente il tecnico di Reggiolo che pure risulta un ex del match, avendo occupato anche la panchina della Juventus dal 1999 al 2001. Tornando al presente va detto che Ancelotti con gli azzurri ha messo a tabella 35 presenze in panca con una media punti di 2,11. Numeri consistenti anche per Allegri che pure siede alla guida della Juventus dal luglio del 2014: ecco dunque che il tecnico toscano nelle sue 255 presenze in panchina ha fissato la sua media punti a 2,31 per match. Va poi detto che anche Allegri è un ex del match. come giocatore ha infatti indossato i colori del club campano nella stagione 1997-1998. (agg Michela Colombo)

ARBITRA ROCCHI

La sfida tra Napoli e Juventus sarà diretta dall’arbitro di Firenze Gianluca Rocchi, personaggio di grande rilevanza internazionale: al San Paolo vi saranno anche gli assistenti Tonolini e Tegoni, con il quarto uomo Piccinini e il duo Irrati-Schenone alle postazioni Var e Avar. Volendo conoscere meglio proprio il fischietto toscano, ricordiamo che in stagione Rocchi ha già diretto 19 incontri di cui 9 nel primo campionato italiano, dove ha pure messo a tabella 41 cartellini gialli, 3 rossi e 5 calci di rigore. Segnaliamo inoltre che nella sua lunga carriera da arbitro (lo è dal 1990), Rocchi ha già incontrato il Napoli in 36 occasioni e a Juventus in 33: sono già 4 le volte in cui il direttore di gara ha preso parte a questo scontro diretto. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Napoli Juventus, diretta dall’arbitro Gianluca Rocchi alle ore 20.30 di questa sera, sarà naturalmente il big-match della ventiseiesima giornata di Serie A. Una partita come quella dello stadio San Paolo non ha nemmeno bisogno di presentazioni, ma una cosa va detta subito: Napoli Juventus potrebbe essere per i partenopei di Carlo Ancelotti l’ultima possibilità per tenere viva la lotta scudetto. La classifica parla chiaro: sappiamo che la Juventus ha 69 punti mentre il Napoli è secondo a quota 56, di conseguenza c’è un gap di ben tredici lunghezze che va ridotto se si vuole tenere viva la lotta al vertice. In Italia la Juventus non conosce quasi mai soste e vince anche quando magari non lo meriterebbe in termini di gioco espresso, come domenica scorsa a Bologna. Proprio questa forse è la vera differenza con il Napoli, che invece quando non gioca bene fatica a segnare e vincere, ma si è ripreso con lo 0-4 inflitto al Parma sette giorni fa. Vedremo se oggi arriverà la vittoria che terrebbe almeno vivo il campionato, mentre la Juventus anche solo con un pareggio (a maggior ragione con una vittoria) si cucirebbe virtualmente sul petto l’ottavo scudetto consecutivo.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI JUVENTUS

Analizzando le probabili formazioni per Napoli Juventus, tra i partenopei sembra tutto chiaro a centrocampo, mentre saranno da seguire le mosse di Carlo Ancelotti per quanto riguarda la difesa e l’attacco. Dietro, in assenza di Albiol, c’è un minimo di cautela anche per le condizioni di Maksimovic, senza contare che come terzini si profila un doppio ballottaggio, con Malcuit possibile favorito a destra e Ghoulam a sinistra. Davanti invece rischia la panchina Mertens, perché la probabile coppia titolare dovrebbe essere formata da Milik e Insigne. Nella Juventus possibile il tridente di lusso con Cristiano Ronaldo, Mandzukic e Dybala, anche se per l’argentino è ancora in piedi un possibile ballottaggio con Bernardeschi. In difesa un dubbio tra il più offensivo Alex Sandro e il più prudente De Sciglio a sinistra, in mediana attenzione a Emre Can, che rientra dalla squalifica e potrebbe insidiare Bentancur.

PRONOSTICO E QUOTE

In chiusura, eccoci al pronostico per la grande sfida Napoli Juventus, in base alle quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Favorito sia pure di poco il segno 1, infatti una vittoria del Napoli è quotata a 2,55, mentre con la Juventus si arriverebbe a 2,80 per chi crede nel segno 2. L’ipotesi più remunerativa sarebbe comunque un pareggio, infatti il segno X varrebbe 3,20 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA