DIRETTA/ Pesaro Brescia (finale 86-92) streaming video Rai: Brescia di rimonta!

- Claudio Franceschini

Diretta Pesaro Brescia, streaming video Rai: alla Vitrifrigo Arena si gioca una partita delicata per entrambe le squadre, la Vuelle in particolare ha bisogno di punti per la salvezza.

James Blackmon Pesaro delusione lapresse 2019
Diretta Pesaro Cantù (Foto LaPresse)

DIRETTA PESARO BRESCIA (FINALE 86-92): BRESCIA DI RIMONTA!

Ha complicato la sua eccezionale rimonta Brescia, capace di fare bottino pieno in casa di Pesaro nonostante una prima metà di partita molto difficile. Con un parziale di 18-23 gli ospiti sono riusciti ad allungare rispetto al punto di vantaggio ottenuto a fine terzo quarto. Straordinario Abass Abass nell’ultimo quarto, raggiungendo i 18 punti personali, anche se i migliori marcatori in assoluto della partita sono stati di parte pesarese, con 26 punti per McCree e 24 per Blackmon. Sicuramente chiudendo a -8 all’intervallo Brescia non si aspettava di poter piazzare il colpaccio, ma la formazione lombarda a livello offensivo si è dimostrata alla fine superiore. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pesaro Brescia sarà disponibile in chiaro per tutti sui canali Rai Sport e Rai Sport +, e dunque anche in streaming visitando il sito www.raiplay.it; va però detto che l’appuntamento classico (e in questo caso alternativo) è comunque sul portale Eurosport Player, piattaforma alla quale è necessario abbonarsi con una quota stagionale e che fornisce tutte le gare del campionato di Serie A1 in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito ufficiale www.legabasket.it potrete inoltre avere accesso a tutte le informazioni utili su questa partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

PESARO BRESCIA, STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

SORPASSO BRESCIANO

Strepitoso terzo quarto di Brescia che passa a condurre di un punto alla fine del terzo quarto in casa di Pesaro. Il gioco di squadra bresciano si è abbinato a una ritrovata efficacia difensiva, ma il cambio di passo si traduce anche nel miglioramento della media realizzativa individuale di Cunningham, arrivato a 16 punti. 21 punti per Blackmon e 19 per McCree non bastano per il momento a Pesaro che ha sofferto in maniera estrema le giocate avversarie sotto canestro, col parziale del terzo quarto chiusosi sul 17-26 per Brescia ed un ultimo quarto all’orizzonte ora tutto da vivere. (agg. di Fabio Belli)

BRESCIA A -8

Pesaro ha mantenuto le distanze contro Brescia nel secondo quarto, arrivando con 8 punti di vantaggio all’intervallo, una dote sicuramente importante in vista della seconda metà di gara. Il parziale del secondo quarto si è chiuso sul 25-26 in favore dei bresciani: ritmi offensivi ancora molto elevati, ma se gli ospiti si sono messi in attacco al livello degli avversari, è in difesa che la situazione è rimasta la stessa, con Pesaro sempre capace di bucare facilmente le resistenze ospiti. 19 punti per McCree e 11 per Mockevicius e Blackmon dimostrano come per Pesaro anche a livello individuale sia una giornata felice sotto canestro, Brescia deve invece ancora portare un singolo giocatori in doppia cifra, con Moss, Cunningham e Beverly arrivati a 9 punti ciascuno a metà partita. (agg. di Fabio Belli)

PESARO SPRINT!

Ottimo primo quarto per i padroni di casa della Vittoria Libertas Pesaro contro la Germani Basket Brescia. McCree è immediatamente decisivo portandosi in doppia cifra già alla fine del primo parziale con 12 punti personali, mentre Brescia ha come miglior marcatore Beverly con 5 punti: decisamente troppo poco per mantenere gli alti ritmi sotto canestro mantenuti dai padroni di casa marchigiani in questa fase iniziale del match. 6 punti anche per Mockevicius tra le fila di Pesaro che ha vissuto un primo quarto davvero eccellente a livelli di produzione offensiva, mentre Brescia non potrà pensare di fare risultato senza registrare il gioco difensivo già nel secondo quarto. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

La palla a due di Pesaro Brescia è distante solo pochi istanti: è davvero curioso, e lo avevamo detto anche qualche settimana fa, il fatto che la Vuelle abbia una situazione di classifica deficitaria nonostante abbia nel suo roster i primi due marcatori del campionato di Serie A1 e il miglior rimbalzista. James Blackmon è l’unico che raggiunga i 20 punti di media, assestandosi sui 20,5; alle sue spalle c’è Erik McCree che ne garantisce 19,5 e rimane davanti a Frank Gaines che completa il podio. Egidijus Mockevicius comanda poi su Ousmane Krubally e Tyler Cain nella statistica dei rimbalzi, con 11,1 per partita; questi dati però non bastano ancora per spingere gli adriatici verso una salvezza convincente, anche perché il rovescio della medaglia ci dice chiaramente che quando il contributo di anche solo uno di questi giocatori viene meno la baracca fatica a rimanere in piede. Vedremo allora quello che succederà tra pochi minuti, quando finalmente le due squadre faranno il loro ingresso sul parquet della Vitrifrigo Arena: possiamo finalmente dire che la diretta di Pesaro Brindisi può davvero prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI ANDATA

Andiamo a presentare la diretta di Pesaro Brescia parlando anche della partita di andata: la sfida che si era giocata al PalaLeonessa, lo scorso 4 novembre, era stata vinta dalla Germain per 84-81. La Vuelle era partita molto bene con un +10 al termine del primo quarto, ma poi Brescia aveva girato tutto con un secondo periodo da 33-17; brava poi la squadra adriatica a restare in partita nonostante lo shock e a chiudere punto a punto, allungando con i tiri liberi di Luca Vitali e Bryon Allen. Jordan Hamilton era stato il miglior marcatore della Leonessa con 15 punti, David Moss (9 punti e 5 assist) aveva invece guidato la squadra per valutazione, il primo in un gruppo nel quale ognuno aveva davvero fatto il suo. Non era basta a Pesaro una prestazione da 35 punti, 10/17 dal campo (50% dall’arco) e 9/10 ai liberi da parte di James Blackmon; c’erano stati 13 punti di Dominis Artic e 15 con 11 rimbalzi di Egidijus Mockevicius, ma Erik McCree aveva chiuso la serata del PalaLeonessa con appena 9 punti e appena 7 tiri tentati, 5 assist ma una prova che nel complesso lo aveva visto ai margini degli sforzi profusi dalla squadra marchigiana per provare a vincere la sfida. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Pesaro Brescia, partita diretta dalla terna arbitrale composta da Manuel Mazzoni, Denis Quarta e Matteo Boninsegna, si gioca alle ore 20:45 di domenica 3 marzo: alla Vitrifrigo Arena appuntamento in prima serata per una partita che rientra nel programma della ventesima giornata per il campionato di basket Serie A1 2018-2019. La Germani sembrava essere uscita dai guai rilanciandosi verso la zona playoff, ma prima della sosta di quindici giorni ha perso due partite consecutive: pesante in particolar modo quella interna contro Trieste, la settimana seguente il ko del PalaDelMauro contro Avellino poteva essere messo in conto ma intanto la Leonessa ha una situazione di classifica ancora pericolante, con un dodicesimo posto e una distanza di una sola partita dalla post season ma anche tante squadre davanti. Per la Vuelle vincere oggi sul proprio parquet significherebbe portarsi ad una sola gara dalla stessa Germani; nelle Marche non si guarda tanto ai playoff quanto alla possibilità di salvarsi con qualche giornata di anticipo, in questo senso il vantaggio sulla coppia in coda è di una sola partita ma la speranza è quella di mettere alle spalle altre avversarie, su tutte Torino. Aspettiamo allora la diretta di Pesaro Brescia, nel frattempo possiamo andare a presentare i temi principali di questa partita.

RISULTATI E PRECEDENTI

Presentando la diretta di Pesaro Brescia bisogna dire che la stagione della Vuelle non è sostanzialmente diversa da quelle vissute ultimamente: in epoca recente i marchigiani non sono mai riusciti a correre per un posto nei playoff, a causa di un budget risicato. Forse le ultime, grandi emozioni sono quelle legate alla squadra in cui militavano Sasha Djordjevic e il grande Alphonso Ford ma stiamo ormai parlando di una decade fa; va detto però che Pesaro si è sempre salvata sul campo, senza mai cercare scorciatoie e prendendosi sempre le sue responsabilità sul parquet; anche in questa stagione ci prova, al momento salva ma già con un cambio di allenatore. Matteo Boniciolli aveva esordito con una vittoria ma poi il valore della squadra ha portato a scendere ancora; lo stesso sta succedendo a Brescia, dove Andrea Diana ha svolto un eccellente lavoro lo scorso anno portando la Leonessa alla finale di Coppa Italia e al terzo posto nella regular season, fino alla semifinale dei playoff. I passi che la società lombarda ha compiuto sono stati enormi in poco tempo, quest’anno però Brescia ha trovato difficoltà nell’amalgamare un roster sostanzialmente nuovo e ha dovuto rincorrere da subito. Adesso le cose vanno meglio, ma come detto la continuità è ancora da ricercare… resta quindi da capire se alla fine la Germani sarà in grado di andare a prendersi i playoff o se invece dovrà accontentarsi di salvarsi senza troppi sussulti, la partita che inizia tra poco alla Vitrifrigo Arena potrebbe essere molto importante da questo punto di vista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA