Diretta Gand Wevelgem 2019/ Vince Alexander Kristoff in volata: beffato Elia Viviani

- Mauro Mantegazza

Diretta Gand Wevelgem 2019 info streaming video e tv. La classifica belga vede la vittoria in volata di Alexander Kristoff, ciclista della Uae Emirates. Beffato il nostro Elia Viviani.

Peter Sagan Mondiali ciclismo
Peter Sagan al Giro d'Italia 2020 - Lo slovacco con la maglia da Campione del Mondo (LaPresse)

La vittoria della Gand Wevelgem 2019 va a Alexander Kristoff che davvero sul finale ha avuto tutta un’altra marcia rispetto agli avversari!. Una grande prova da parte del velocista della Uea Emirates che davvero sul finale ha dato il meglio di sè quando ormai le gambe pesavano come macigni: non ce la quindi fatta il nostro Elia Viviani, per cui la Quick step ha lavorato durissimamente oggi. Il finale di questa edizione della classica è stato però ben convulso: solo a circa una decima di km dal traguardo infatti li due tronconi della corsa di sono riavvicinati in maniera netta ed sono partiti i primi attacchi. Da qui Gilbert è stato un grande protagonista e ha dato tutto per l’uomo della Quick step nella Gand Wevelgem 2019 Elia Viviani: negli ultimi metri il veneto si lancia ma di fatto non riesce ad uscire dalla ruota del norvegese. Il trionfo è quindi tutto per Kristoff bravissimo a partire negli ultimi 100 metri fino al traguardo: salgono sul podio anche Stuyven e Naesen. (agg Michela Colombo)

4 AL COMANDO

Abbiamo superato il 190 km della Gand Wevelgem 2019 e il ritmo è serrato pure in questi tratti di sterrato e pietrisco ben complicati da affrontare. La situazione della corsa però rimane abbastanza confusa e di certo in molti tra poco cominceranno a sentire una inevitabile stanchezza visto il grande dispendio di energie di questa prima parte della corsa. Proprio in questa ultima oretta di corsa poi moltissimo è accaduto in strada: dal gruppo di testa hanno cominciato a staccarsi diversi gregari prontamente ripresi dagli inseguitori e il gruppo leader si è quindi ancora una volta frazionato. Al momento i leader della Gand Wevelgem sono appena 4 e quindi Peter Sagan (Bora-hansgrohe), Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), Edward Theuns (Trek-Segafredo) e Mike Teunissen (Jumbo-Visma). Il loro vantaggio sui primi inseguitori è però minimo, poco più di una trentina di secondi e alle loro spalle i big cominciano a muoversi quando mancano meno di 60 km al traguardo. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA GAND WEVELGEM 2019

Per seguire la Gand Wevelgem 2019 ci sarà la diretta tv, che sarà garantita a partire dalle ore 14.30 sul canale tematico Eurosport, che è visibile sulla piattaforma satellitare Sky. Di conseguenza sarà disponibile anche la diretta streaming video tramite Sky Go oltre naturalmente ad Eurosport Player. Infine il web e i social network, dove segnaliamo in particolare il sito ufficiale www.gent-wevelgem.be (in fiammingo, inglese e francese), la pagina Facebook ufficiale Gent-Wevelgem e il profilo Twitter ufficiale @GentWevelgem.

GRANDE CONFUSIONE IN TESTA

Ancora un momento di confusione sulle strade della Gand Wevelgem 2019! La corsa continua a spezzettarsi e ricompattarsi specie in testa e i protagonisti leader della gara cambiano man mano: con l’avvicinarsi del primo muro ognuno vuole guadagnarsi la posizione migliore per sè e la squadra. Al momento quindi vediamo in testa ben 18 corridori e quindi Peter Sagan, Pascal Ackermann, Rüdiger Selig, Tim Declercq, Matteo Trentin, Fernando Gaviria, Mads Pedersen, Jan-Willem van Schip, Edward Theuns, Niki Terpstra, Cees Bol, Jasper Stuyven, John Degenkolb, Wout van Aert, Mathieu van der Poel, Maarten Wynants, Mike Teunissen e Luke Rowe. Alle loro spalle un primo gruppo di inseguitori dista appena un minuto e 15 secondi, ma ora gli uomini della CCC come della Lotto Soudal guidano a ritmi altissimi l’inseguimento. (Agg Michela Colombo)

SAGAN E TRENTIN IN TESTA

Superati i primi 90 km della Gand Wevelgem 2019 ecco che in strada il gruppo si è finalmente frazionato aiutato dal forte vento laterale che continua a soffiare e che di certo scombinerà i piani di molti. Prima la corsa si è infatti spezzettata in due tronconi e successivamente si sono frazionati in gruppetti più piccoli, visti pure i diversi attacchi condotti in questa fase caldissima della classica. Al momento in testa troviamo 19 ciclisti e quindi Sagan, Ackermann, Selig, Declerq, Trentin, van Aert, Wynants, van den Hoorn, van Poppel, Rowe, Bol, Degenkolb, Pedersen, Stuyven, Theuns, Gaviria, van der Poel, Terpstra e van Schip. Alle lo spalle del gruppo di testa ecco un primo drappello di inseguitori a 35 secondi, mentre un terzo gruppo, guidato dagli uomini della Nippo sono ben distanti ora con 2 minuti e 55” di ritardo dai leader. La situazione in strada per questa Gand Wevelgem 2019 però pare davvero mutevole: che accadrà in questa bellissima corsa? (agg Michela Colombo)

GRUPPO COMPATTO AL VIA

Siamo entrati nel vivo di questa eccezionale edizione 2019 della Gand Wevelgem, ma superati i primi 40 km previsti (sui 252 previsti) il gruppo è sempre molto compatto. Certo al via non sono mancati i tentativi di fuga, ma di fatto nessuno è riuscito ad andare a segno e solo l’alzarsi di un forte vento laterale ha di fatto appena allungato la corsa. Il ritmo in strada per questo avvio della Gand Wevelgem 2019 è però altissimo e c’è molto nervosismo: neppure il tentativo in extremis di avanzare di Gruzdev, Wirtgen, Van Ginneken e Van Hecke è andato a buon fine. Registriamo inoltre diversi intoppi: si sono dovuti infatti fermare Benoot della Lotto soudal e Vanbilsen per forature, mentre sono caduti Juul Jensen e De Bondt. (Agg Michela Colombo)

SI PARTE!

Sta per avere luogo la partenza della Gand Wevelgem 2019, la prima classica di rilievo nella campagna del Nord che come ogni anno caratterizza la primavera del ciclismo mondiale aperta otto giorni fa dalla vittoria di Julian Alaphilippe alla Milano Sanremo. Tra gli appassionati cresce già l’attesa per il Giro delle Fiandre e la Parigi Roubaix, che ci terranno compagnia nelle prossime due domeniche, ma di certo non è da sottovalutare questa Gand Wevelgem, che sicuramente è tra le classiche più ambite da tutti i corridori che hanno le caratteristiche adatte per questo genere di corse, caratterizzate da Muri e anche tratti non sempre in asfalto. I primi favoriti della Gand Wevelgem saranno presumibilmente Peter Sagan e Greg Van Avermaet, vincitori delle ultime edizioni. In caso di arrivo in volata a ranghi compatti l’Italia punta naturalmente su Elia Viviani, ma altri nomi di spicco potranno essere anche anche Sonny Colbrelli, Davide Ballerini e il campione europeo Matteo Trentin. Che cosa succederà stavolta alla Gand Wevelgem? Lo scopriremo solo pedalando: parola alla strada! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO DELLA PROVA

Oggi, domenica 31 marzo 2019, vivremo la diretta della Gand Wevelgem 2019, edizione numero 81 della prima grande classica del Nord di ciclismo. Non è una classica Monumento anche perché ‘solo’ dal 1945 è aperta ai professionisti (nata nel 1934, fino allo stop per la Seconda Guerra Mondiale era riservata ai dilettanti), ma si tratta comunque una corsa di grandissimo fascino e tradizione, grazie ad un albo d’oro ricco di vincitori celebri e naturalmente alla passione del Belgio il ciclismo, che rende tutte le gare di queste settimane eventi imperdibili. Da un punto di vista tecnico, la Gand Wevelgem certamente è la classica più adatta ai velocisti tra tutte quelle che ci attendono nel giro di un mese. Non a caso tra i corridori più vincenti alla Gand Wevelgem c’è Mario Cipollini, primo per tre volte (1992, 1993 e 2002) come leggende del ciclismo belga quali Rik Van Looy, Tom Boonen e soprattutto Eddy Merckx, che andava oltre i ragionamenti sulle caratteristiche del percorso di ogni gara perché semplicemente vinceva ovunque. A questo elenco si è aggiunto l’anno scorso Peter Sagan, che ha vinto per la terza volta in carriera la Gand Wevelgem battendo in volata il nostro Elia Viviani, pronti a duellare anche in questa edizione.

DIRETTA GAND WEVELGEM: IL PERCORSO

Mai dare per scontato comunque un arrivo in volata di gruppo nella diretta della Gand Wevelgem: nel 2015 ci fu la bellissima vittoria di Luca Paolini che arrivò da solo sul traguardo, nel 2016 Peter Sagan vinse una volata a quattro, nel 2017 Greg Van Avermaet ebbe la meglio sul connazionale Jens Keukeleire in un arrivo a due e solamente l’anno scorso c’è stato uno sprint di gruppo. Diamo allora uno sguardo al percorso: saranno 251,5 km, a partire dalla partenza che avrà luogo alle ore 11.15 dalla piazza del mercato di Deinze (che ormai ne è sede da qualche anno in luogo della vicina Gand), fino al traguardo che invece è posto naturalmente a Wevelgem ed è previsto indicativamente attorno alle ore 17.30. Come si diceva, è una corsa ideale per i velocisti, anche se non mancheranno le difficoltà, costituite da dieci dei cosiddetti ‘Muri’ fiamminghi. Il più celebre è il Kemmelberg, che come anche il vicino Baneberg sarà una delle salite da ripetere due volte, l’ultima dal versante più impegnativo, quello che misura appena 500 metri ma con pendenza media dell’11% e punte fino al 22%. Tuttavia gli ultimi 35 km saranno sostanzialmente pianeggianti, e questo lungo avvicinamento al traguardo di Wevelgem (soprattutto se ci sarà vento) potrebbe essere importante quanto o anche più dei Muri. Da segnalare che dopo circa 180 km sarà confermata la novità degli ultimi anni: tre settori uno di seguito all’altro (per un totale di 4 km circa) di strade semi-asfaltate, che potrebbero costituire un’ulteriore difficoltà per i corridori anche a causa del vento.





© RIPRODUZIONE RISERVATA