Video/ Udinese Genoa (2-0): highlights e gol della partita (Serie A)

- Federico Giuliani

Video Udinese Genoa (2-0): highlights e gol della partita di Serie A. Le immagini salienti dell’anticipo della 29^ giornata dalla Dacia Arena

igor_tudor_2018_instagram
Video Udinese Milan, Serie A 1^ giornata (Instagram)

Nel video di Udinese Genoa ammiriamo highlights e gol di una partita terminata con il risultato di 2-0, importante vittoria in ottica salvezza per i friulani di Igor Tudor. Decidono i gol, uno per tempo, di Okaka e Mandragora. Prima di raccontare il match andiamo a dare uno sguardo alle due formazioni. L’Udinese opta per il 4-3-3 con Okaka supportato nel tridente offensivo da De Paul e Pussetto; Sandro in mediana con Fofanà e Mandragora ai suoi lati. Il Genoa risponde con il 4-4-1-1, dove Kouamé è l’unica punta supportata da Sturaro; Lazovic e Lerager sono le due ali. Pronti, via. Al primo affondo l’Udinese passa in vantaggio. Rapido contropiede degli uomini di Kovac, con Pussetto che recupera palla su Rolon e appoggia per Okaka. L’attaccante, oggi preferito a Lasagna, scarica con il tacco per De Paul che prima serve Fofanà. Il centrocampista restituisce a Okaka, bravo a inserirsi con i tempi giusti. A tu per tu con Radu, l’ex Sampdoria e Roma non sbaglia. Il Genoa reagisce e costruisce una buona occasione al 13’. Rolon entra in area e appoggia per Kouamé, che carica il mancino trovando la risposta di Musso. Al 17’ ci prova anche Radovanovic con la soluzione da fuori ma anche questa volta Musso non si lascia sorprendere.

VIDEO UDINESE GENOA: IL SECONDO TEMPO

Nella ripresa il Genoa spende subito due cambi. Rimangono negli spogliatoi Rolon e Lazovic; al loro posto Prandelli getta nella mischia Pandev e Bessa. Al 48’ il Grifone scaglia l’ennesimo tiro verso la porta di Musso, ma anche questa volta il tentativo – di Radovanovic – è impreciso. Gli ospiti, intanto, cambiano modulo e passano al 4-3-1-2, con Bessa alle spalle del duo Pandev-Kouamé. La manovra ospite sembra già più fluida ma bisognerà attendere altri minuti per capire se le modifiche di Prandelli avranno l’effetto sperato. Al 58’ Pussetto se ne va a Criscito e serve De Paul. L’argentino prende la mira ma da posizione più che favorevole grazia Radu. Il raddoppio dei bianconeri è solo rimandato, perché al 62’ ecco il gol di Mandragora. Il solito Pussetto semina il panico sulla destra e confeziona un traversone per il compagno, che dai 25 metri stoppa la sfera e lascia partire un siluro al volo che buca la porta. Al 74’ Pussetto prova ad approfittare di un errore di Zukanovic ma calcia fuori misura. Dopo appena 4’ i friulani passano in vantaggio al termine di un rapido contropiede con Okaka, preferito a Lasagna. Il Genoa non riesce a reagire, neppure nella ripresa quanto Prandelli mescola uomini e moduli. L’Udinese, più ordinata e compatta, sfiora il raddoppio con De Paul prima di trovare la seconda rete di giornata con Mandragora. Bello lo stop e tiro al volo del centrocampista, ex di turno. Nel finale i padroni di casa potrebbero calare il tris, ma prima Lasagna – due volte – poi Mandragora si divorano il 3-0. All’89’ Kouamé potrebbe rendere meno amara la sconfitta per i rossoblù ma Musso è strepitoso nel negare la gioia del gol all’avversario. Migliore in campo: Pussetto. Peggiore: Zukanovic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA