PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID AJAX/ Ten Hag pensa all’ex Huntelaar

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Real Madrid Ajax: le scelte di Santiago Solari ed Erik Ten Hag per la partita del Bernabeu, che vale per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League.

Bale_gol_Real_Madrid_Getafe_lapresse_2018
Real Madrid (Foto LaPresse)

E’ interessante notare, nelle probabili formazioni di Real Madrid Ajax, come anche Erik Ten Hag debba sciogliere qualche nodo legato al suo attacco. Se il collega Santiago Solari deve decidere chi mandare in campo tra tre giocatori esterni, Ten Hag studia la possibilità di riproporre una prima punta di ruolo per cercare i gol della qualificazione: in questo caso ovviamente il ballottaggio riguarda l’ex Klaas-Jan Huntelaar e il giovane danese Kasper Dolberg, che era titolare fisso quando l’Ajax ha raggiunto la finale di Europa League ma che adesso ha perso qualcosa nelle gerarchie. Questo anche perché la soluzione alternativa del tecnico è Dusan Tadic: esterno serbo di grande qualità e protagonista di un ottimo Mondiale, il numero 10 ha il fisico e le caratteristiche per essere un falso centravanti, ruolo nel quale è stato impiegato all’andata anche per la sua capacità di vedere la porta. Se la scelta di Ten Hag andasse in questa direzione, si libererebbe una maglia da laterale nel tridente: il brasiliano David Neres sarebbe il grande favorito per occuparla, ma dovremo ancora stabilire se davvero i Lancieri, che devono segnare almeno due gol, saranno in campo con questo schieramento per dare meno punti di riferimento alla difesa del Real Madrid, o se invece punteranno su un cannoniere vero e proprio con Huntelaar favorito e pronto a fare la sua parte. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CENTROCAMPO: DE JONG E VAN DE BEEK LE CERTEZZE

Analizzando al meglio le probabili formazioni di Real Madrid Ajax, possiamo citare i due giovani centrocampisti dei Lancieri che all’andata sono stati protagonisti di una grande partita. Entrambi classe ’97, Frenkie De Jong e Donny Van De Beek rappresentano di fatto il grande motore della squadra olandese: il primo, una sorta di regista basso che crea e dà ordine al gioco, è già stato acquistato dal Barcellona dove arriverà a giugno, pagato tanto dalla società blaugrana che però spera con buone premesse di essersi messa in casa un giocatore che possa ripercorrere le orme di Xavi e Andrés Iniesta, per quanto oggi i paragoni abbiano ancora ben poco senso. Van De Beek invece è l’elemento che staziona sulla trequarti, e che dunque collega i reparti: in grado di giocare come mezzala d’assalto e di visione alla porta, sa muoversi molto bene senza palla e lo possiamo considerare un secondo playmaker dell’Ajax. Le azioni passano da lui quando si arriva ai 16-20 metri avversari: senza Sergio Ramos il Real Madrid avrà il suo bel daffare nel tentare di disinnescarlo, mentre De Jong sarà affidato a Casemiro che gli dovrà togliere tempo e spazio per ragionare. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA: SOLARI SENZA SERGIO RAMOS

Nella difesa di Santiago Solari, come visto nelle probabili formazioni di Real Madrid Ajax, mancherà Sergio Ramos: perdita non indifferente per i blancos visto che stiamo parlando di uno dei migliori centrali al mondo, e del capitano e leader della squadra. Il difensore spagnolo l’ha fatta grossa: nella partita di andata si è fatto ammonire volontariamente così da essere a disposizione per l’andata dei quarti, e lo ha anche ammesso. Così la UEFA non gliel’ha fatta passare: come risultato Sergio Ramos ha subito un’ulteriore giornata di sospensione e, se il Real Madrid arrivasse ai quarti, il capitano sarebbe costretto a saltare la sfida di andata. Ricordiamo che lo scorso anno il numero 4 delle merengues era squalificato per il ritorno dei quarti contro la Juventus: il Real Madrid aveva vinto 3-0 a Torino ed era piuttosto tranquillo, invece la coppia difensiva formata da Raphael Varane e Jesus Vallejo – con la collaborazione di Keylor Navas – aveva fatto un disastro incassando tre reti, e rischiando davvero di compromettere tutto. Come andranno invece le cose martedì sera senza Sergio Ramos? Lo scopriremo insieme, di certo per il Real non sarà semplice soprattutto se l’Ajax riuscirà a giocare come fatto nella partita di tre settimane fa. (agg. di Claudio Franceschini)

NOTIZIE ALLA VIGILIA

Leggendo le probabili formazioni di Real Madrid Ajax, presentiamo le potenziali scelte dei due allenatori per la partita che, in programma alle ore 21:00 di martedì 5 marzo, è valida per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019. Si riparte dal 2-1 con cui i blancos hanno vinto l’andata tre settimane fa: un risultato sicuramente confortante in vista di martedì sera, perché i Lancieri sono costretti a vincere e farlo segnando almeno due gol – sempre che riescano a non subirne. Il Real Madrid però ha vissuto una settimana del tutto negativa: ha infatti subito due sconfitte interne dal Barcellona, la prima nel ritorno della semifinale di Coppa del Re (con conseguente eliminazione) e la seconda in campionato, dove è scivolato a 12 punti dalla vetta occupata dai blaugrana. Di fatto dunque Santiago Solari ha già detto addio a due obiettivi stagionali, e adesso gli resta solo la Champions League dove dovrà evitare un altro flop (e questo sarebbe decisamente più clamoroso). Andiamo dunque a valutare in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco per questa partita comunque delicata, analizzando in maniera più approfondita le loro scelte nelle probabili formazioni di Real Madrid Ajax.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Real Madrid Ajax sarà un’esclusiva per i soli possessori della televisione satellitare, che vi potranno assistere sul canale Sky Sport Uno (201) oppure su Sky Sport 252, selezionando eventualmente il numero 251 per il programma Diretta Gol Champions League. In alternativa l’applicazione Sky Go consentirà, senza costi aggiuntivi, di seguire le immagini della sfida anche in diretta streaming video, usufruendo di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID AJAX

I DUBBI DI SOLARI

Nelle probabili formazioni di Real Madrid Ajax notiamo come Solari non dovrebbe rinunciare a quelli che sono ormai i suoi titolari: Sergio Ramos salterà eventualmente anche l’andata dei quarti, dunque a fare coppia centrale con Varane ci sarà Nacho Fernandes con Courtois tra i pali, a destra andrà Carvajal mentre dall’altra parte Reguilon ha ormai soffiato il posto a Marcelo. A centrocampo, salvo sorprese, dovrebbe essere schierata la mediana che ha fatto le fortune nel triennio di Zinedine Zidane e cioè quella con Modric in cabina di regia partendo però sulla mezzala, Kroos dall’altra parte in grado di fare anche da raccordo tra i reparti e Casemiro che come sempre rappresenterà il perno centrale e il giocatore in grado di dare equilibrio a tutta la squadra. In attacco Benzema è la certezza come prima punta; a destra dovremmo vedere Lucas Vazquez, a sinistra invece è vivo il ballottaggio tra Asensio e Vinicius Junior ma sembra ormai che il giovane brasiliano abbia preso il posto dal primo minuto, tanto che si dice che il numero 20 possa essere uno dei ceduti di lusso nel corso del calciomercato invernale.

LE SCELTE DI TEN HAG

Per Erik Ten Hag, Real Madrid Ajax è una partita che si può vincere: ormai l’allenatore dei Lancieri ha stabilmente aperto al 4-2-1-3 e sarà questo il modulo con cui la squadra olandese si presenterà al Santiago Bernabeu. Ziyech fa dunque un passo avanti rispetto a due stagioni fa giocando sulla linea del tridente, dove Tadic dovrebbe nuovamente essere impiegato da prima punta e David Neres dovrebbe rappresentare l’esterno a sinistra, a meno che non venga invece dato campo a Dolberg o Huntelaar come centravanti (in quel caso il serbo scalerebbe sull’esterno). Van De Beek sarà il giocatore impiegato sulla trequarti, e naturalmente per andare a prendere palloni giocabili si abbasserà a centrocampo, dove Frenkie De Jong dà ordine e fluidità alla manovra con la collaborazione del danese Schone. Difesa formata davanti a Onana: con il giovane De Ligt, capitano in odore di addio estivo, ci sarà Daley Blind tornato alla base dopo l’esperienza poco entusiasmante nel Manchester United, sulle fasce in qualità di terzini vedremo invece Mazraoui e Tagliafico (cui all’andata è stato annullato un gol).

IL TABELLINO

REAL MADRID (4-3-3): 25 Courtois; 2 Carvajal, 5 Varane, 6 Nacho, 23 Reguilon; 8 Kroos, 14 Casemiro, 10 Modric; 17 Lucas Vazquez, 9 Benzema, 28 Vinicius Jr.
A disposizione: 1 Keylor Navas, 3 Vallejo, 12 Marcelo, 24 D. Ceballos, 22 Isco, 20 Asensio, 11 Bale
Allenatore: Santiago Solari
Squalificati: Sergio Ramos
Indisponibili: M. Llorente

AJAX (4-2-1-3): 24 Onana; 12 Mazraoui, 4 De Ligt, 17 D. Blind, 31 Tagliafico; 21 F. De Jong, 20 Schone; 6 Van De Beek; 22 Ziyech, 10 Tadic, 7 David Neres
A disposizione: 26 Lamprou, 3 Veltman, 8 Sinkgraven, 30 De Wit, 19 Labyad, 25 Dolberg, 9 Huntelaar
Allenatore: Erik Ten Hag
Squalificati:
Indisponibili: Magallan, Eiting, Bandé

© RIPRODUZIONE RISERVATA