DIRETTA/ Psg-Manchester United (risultato 1-3) streaming e tv: Red Devils ai quarti!

- Mauro Mantegazza

Diretta Psg Manchester United streaming video e tv: orario e risultato live, quote e probabili formazioni per la partita di ritorno degli ottavi di Champions League

Gigi Buffon, portiere PSG
Diretta Psg Manchester United: Gigi Buffon (Instagram)

DIRETTA PSG-MANCHESTER UNITED (RISULTATO FINALE 1-3): RASHFORD BUTTA FUORI I PARIGINI DALLA CHAMPIONS LEAGUE

Impresa storica del Manchester United che espugna il Parco dei Principi buttando fuori dalla Champions League il PSG che per il terzo anno consecutivo esce di scena agli ottavi. E pensare che a sei minuti dal novantesimo i parigini potevano archiviare definitivamente la pratica con Mbappé che fa il diavolo a quattro nell’area di rigore avversaria e serve Bernat che calcia di prima intenzione con il pallone che si stampa sul palo. Così i red devils restano ancora in corsa e allo scoccare del 90′ Diogo Dalot libera il tiro trovando il braccio largo di Kimpembe: l’arbitro Skomina, coadiuvato dal VAR Guida, decide di assegnare il calcio di rigore. Dagli undici metri Rashford non lascia scampo a Buffon e firma il 3 a 1 che condanna la formazione di Tuchel alla resa incondizionata e all’eliminazione. Solskjaer strappa il pass per i quarti quando nessuno ci credeva più. {agg. di Stefano Belli}

GOL ANNULLATO A DI MARIA, DRAXLER KO

Alla mezz’ora del secondo tempo il punteggio di PSG-Manchester United vede la formazione di Solskjaer sempre in vantaggio per 2 a 1. Prosegue l’assedio dei red devils – ai quali manca un gol per ritrovare i quarti che mancano dal 2014 – nella trequarti avversaria, i parigini recriminano per un gol annullato a Di Maria anche se la decisione dell’arbitro Skomina è ineccepibile: il trequartista argentino infatti era in fuorigioco e davanti a tutti. Intanto l’infermeria del PSG deve rimediare un lettino per Julian Draxler, il tedesco sente improvvisamente una fitta alla coscia sinistra ed è costretto a fermarsi, Tuchel si affida a Meunier mentre Paredes rileva Kehrer che a inizio gara ha perso un brutto pallone spianando la strada al primo gol di Lukaku. {agg. di Stefano Belli}

RED DEVILS A CACCIA DEL TERZO GOL

Al decimo del secondo tempo resiste il vantaggio del Manchester United sul PSG con gli uomini di Solskjaer che conducono sempre per 2 a 1, tuttavia questo risultato non basta ai Red Devils per qualificarsi ai quarti di Champions League: serve un altro gol che metterebbe seriamente nei guai i parigini. Motivo per cui l’undici di Tuchel pensa soprattutto a chiudere tutti gli spazi nella sua metà campo, tenendo il più lontano possibile gli attaccanti avversari dalla porta di Buffon che ha qualche responsabilità soprattutto sulla seconda rete di Lukaku, con quella maledetta respinta corta. Al Parc des Princes la gara resta davvero avvincente e tiene gli appassionati incollati alla tv: può ancora succedere di tutto. {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO

Il primo tempo di PSG-Manchester United va in archivio sul parziale di 2 a 1 in favore della formazione allenata da Solskjaer che è tornata a credere nei quarti di Champions League grazie alla doppietta di Romelu Lukaku. Si sono complicati non poco la vita gli uomini di Thomas Tuchel che dopo l’impresa all’Old Trafford di tre settimane fa ritenevano di essere a metà dell’opera, e invece in caso di terzo gol dei Red Devils andrebbero incontro a un’altra amara eliminazione agli ottavi. I parigini non hanno altra scelta e devono tornare all’attacco lasciando però qualche buco scoperto nella loro metà campo, per poco non ne approfitta Diogo Dalot (entrato al posto dell’infortunato Bailly) che al 42′ quasi beffa Buffon con un tiro-cross che stava per ingannare l’ex-portiere della Juve e della nazionale italiana. {agg. di Stefano Belli}

DOPPIETTA DI LUKAKU

Alla mezz’ora del primo tempo il Manchester United è avanti sul PSG per 2 a 1. Il primo vantaggio dei Red Devils è durato una decina di minuti, al 12′ i padroni di casa ristabiliscono l’equilibrio con Bernat che su assist di Mbappé (partito sul filo del fuorigioco) trafigge De Gea e restituisce un po’ di tranquillità ai tifosi parigini che hanno tremato non poco dopo il gol a bruciapelo di Lukaku. Gli uomini di Tuchel vanno anche a un passo dal clamoroso ribaltone con Dani Alves che al 14′ alza troppo il pallone da posizione invitante e lo scaraventa in tribuna. Qualche minuto più tardi Bernat cerca la doppietta, De Gea gliela nega con una gran parata; Di Maria ci prova da fuori area con missile che esce di centimetri. Tuttavia l’undici di Solskjaer trova il modo di tornare in avanti e al 30′ ritrova il gol ancora con Lukaku: doppietta per il centravanti belga che usufruisce di una respinta corta di Buffon, la compagine inglese ora è a un gol dai quarti di Champions League{agg. di Stefano Belli}

LUKAKU RIAPRE I GIOCHI!

Al Parc des Princes bagnato dalla pioggia battente è cominciato il secondo atto della sfida valevole per gli ottavi di Champions League 2018-19 tra PSGManchester United, al decimo del primo tempo il parziale vede la formazione di Solskjaer in vantaggio per 1 a 0. I padroni di casa pensavano di essere già ai quarti dopo il 2-0 di tre settimane fa all’Old Trafford, invece i Red Devils la riaprono subito con Romelu Lukaku che recupera un pallone maldestramente perso da Kehrer, vince il duello con Thiago Silva e scavalca Buffon gonfiando la rete. Tanto nervosismo da parte dei giocatori di Tuchel, soprattutto Dani Alves non vede l’ora di litigare con qualcuno e sembra cadere molto facilmente nelle provocazioni. Con il passare dei minuti la compagine transalpina alza il baricentro e prende la residenza nella trequarti ospite con l’obiettivo di ristabilire le distanze dell’andata. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Psg Manchester United sarà garantita naturalmente da Sky, che detiene i diritti per trasmettere tutta la Champions League: l’appuntamento per gli abbonati alla televisione satellitare sarà su Sky Sport Football (canale numero 203) oppure su Sky Sport 253, oppure utilizzando la diretta streaming video che sarà garantita dal servizio Sky Go.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti a Psg Manchester United, l’affascinante partita che attirerà l’attenzione sul Parco dei Principi. Prima di leggere le formazioni ufficiali per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ci resta il tempo di leggere alcune statistiche, relative naturalmente al cammino fin qui delle due squadre. Il Psg aveva vinto il proprio girone pur con qualche alto e basso, testimoniato da tre vittorie ma anche due pareggi e una sconfitta, quanto bastò comunque per imporsi in un gruppo davvero complicato. I successi sono diventati quattro con la partita d’andata ad Old Trafford, sono 19 i gol segnati e 9 quelli subiti, per una eccellente differenza reti pari a +10 per i campioni di Francia. Il Manchester United invece aveva raccolto tre vittorie, un pareggio e due sconfitte nella fase a gironi, con sette gol segnati a fronte dei quattro subiti, tuttavia la sconfitta nell’andata rischia di pesare tantissimo per i Red Devils. I numeri più importanti sono infatti quelli del successo francese per 0-2 all’andata: leggiamo dunque adesso le formazioni ufficiali di Psg Manchester United, poi la parola passa finalmente al campo! PSG (4-2-3-1): 1 Buffon; 4 Kehrer, 2 Thiago Silva, 3 Kimpembé, 14 Bernat; 6 Verratti, 5 Marquinhos; 13 Dani Alves, 23 Draxler, 11 Di Maria; 7 Mbappé. Allenatore: Thomas Tuchel MANCHESTER UNITED (4-3-3): 1 De Gea; 2 Lindelof, 3 Bailly, 12 Smalling, 23 Shaw; 18 A. Young, 39 McTominay, 17 Fred; 15 A. Pereira, 9 R. Lukaku, 10 Rashford. Allenatore: Ole Gunnar Solskjaer (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

La diretta di Psg Manchester United è un inedito a livello di partite ufficiali nelle Coppe europee, infatti francesi e inglesi si sono incrociati per la prima volta nel match d’andata di questi ottavi di Champions League. L’unico precedente è di conseguenza quello relativo alla partita del 12 febbraio scorso ad Old Trafford, quando il Paris Saint Germain si impose per 0-2 grazie ai gol segnati da Kimpembe e Mbappé nel giro di pochi minuti nel primo quarto d’ora della ripresa. In generale il Psg ha giocato venti partite contro squadre inglesi e il bilancio è in perfetto equilibrio con sei vittorie e altrettante sconfitte, otto pareggi, 25 gol segnati dai transalpini e altrettanti subiti, comprese una vittoria per 2-1 e una sconfitta per 3-2 contro il Liverpool nella fase a gironi, solo pochi mesi fa. Il Manchester United ha invece una tradizione fenomenale contro avversarie francesi: quattordici vittorie, dieci pareggi e solo tre sconfitte su ventisette precedenti, 35 gol segnati e 17 subiti, anche se il terzo k.o. è lo 0-2 dell’andata che adesso rende difficilissima la situazione dei Red Devils. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA DAMIR SKOMINA

Psg Manchester United sarà diretta questa sera, come abbiamo visto, dall’arbitro sloveno Damir Skomina, ma segnaliamo adesso la composizione esatta della squadra arbitrale per la sfida al Parco dei Principi nel ritorno degli ottavi di Champions League. I guardalinee saranno Jure Praprotnik e Robert Vukan, mentre il quarto uomo sarà Matej Jug – tutti questi ufficiali appartengono alla federazione slovena, ma alla VAR ci saranno due volti molto noti, perché i due addetti davanti al video (introdotto in Champions League proprio da questi ottavi) saranno gli italiani Massimiliano Irrati e Marco Guida. Nato il 5 agosto 1976, Damir Skomina è senza dubbio uno degli arbitri più quotati nel panorama europeo: internazionale fin dall’ormai lontano 2003, nel curriculum del fischietto sloveno ci sono i Mondiali 2018, due edizioni degli Europei nel 2012 e 2016, le Olimpiadi 2008, la Confederations Cup 2017, la Supercoppa Europea 2012 e la finale di Europa League del 2017. A livello di curiosità, possiamo notare che nell’estate dell’anno scorso Skomina è stato chiamato a dirigere in Arabia Saudita quattro partite del massimo campionato locale. In Champions League 47 presenze complessive per Skomina, con un bilancio di 179 cartellini gialli, sei espulsioni equamente divise tra somme di ammonizioni e rossi diretti, sette calci di rigore assegnati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Psg Manchester United, diretta dall’arbitro sloveno Damir Skomina, si gioca per il ritorno degli ottavi di Champions League questa sera alle ore 21.00, naturalmente presso lo stadio Parco dei Principi di Parigi, dove i padroni di casa del Paris Saint Germain partiranno nettamente favoriti, avendo espugnato Old Trafford per 0-2 nella partita d’andata. Di conseguenza, in Psg Manchester United il compito dei Red Devils appare proibitivo: servirà una vittoria con due o più gol di scarto (naturalmente con un nuovo 0-2 si andrebbe ai supplementari), dunque i francesi potranno vincere, pareggiare o anche perdere con un gol di scarto questa sera davanti ai propri tifosi. Inoltre per il Psg ormai la Champions League è ormai la priorità assoluta, dal momento che il trionfo in Ligue 1 è ormai una certezza, mentre il Manchester United dovrà lottare duramente se vorrà conquistare un posto nella prossima Champions League. Missione quasi impossibile per Solskjaer, ma lo United ci proverà, sapendo di non avere nulla da perdere…

PROBABILI FORMAZIONI PSG MANCHESTER UNITED

Diamo adesso uno sguardo alle probabili formazioni per Psg Manchester United.Per i padroni di casa di Thomas Tuchel ecco il 4-2-3-1 con Buffon in porta, Thiago Silva e Kimpembé coppia centrale e Kehrer e Bernat terzini. Dani Alves dovrebbe giocare alto a destra perché mancherà ancora Neymar, mentre Cavani è tornato ad allenarsi in gruppo ma difficilmente verrà rischiato dal primo minuto. Il ruolo di prima punta dunque sarà nuovamente coperto da Mbappé; Dani Alves sulla trequarti giocherà a destra, con Di Maria a sinistra e Draxler trequartista. Verratti non è al meglio e potrebbe essere rimpiazzato da Leandro Paredes che formerebbe una mediana di ex Roma con Marquinhos, ormai stabilmente impiegato a centrocampo. Il Manchester United invece deve fare di necessità virtù: Pogba è squalificato, infortunati Herrera, Matic, Mata, Lingard, Sanchez e Martial. Si va verso un 4-2-3-1 con Dalot, Smalling, Lindelof e Shaw davanti a De Gea; in mediana McTominay e Fred; sulla trequarti Young, Pereira e Rashford alle spalle della prima punta Lukaku.

PRONOSTICO E QUOTE

Psg Manchester United, in sede di pronostico, sembra una partita a senso unico: l’agenzia di scommesse Snai quota a 1,50 il segno 1 per la vittoria casalinga del Psg, mentre si sale già a quota 4,50 con il pareggio, naturalmente indicato dal segno X. Infine un successo esterno del Manchester United è proposto a 6,25 per chi avrà voluto credere nei Red Devils e nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA