PAGELLE/ Arsenal Napoli (2-0): i voti della partita (quarti Europa League)

- Fabio Belli

Pagelle Arsenal Napoli, 2-0 all’Emirates: i voti della partita di Europa League, Lucas Torreira e Aaron Ramsey sugli scudi. Delude Insigne.

Chelsea Arsenal
Diretta Chelsea Arsenal (Foto repertorio LaPresse)

Ecco le pagelle di Arsenal Napoli, andata dei quarti di finale di Europa League: la sfida dell’Emirates Stadium si è conclusa 2-0, reti siglate da Aaron Ramsey al 15′ e da Lucas Torreira al 25′, anche se è da valutare se il gol verrà assegnato all’ex centrocampista della Sampdoria o se verrà attribuito un autogol a Kalidou Koulibaly, che ha deviato il tiro dell’uruguaiano. Leggermente migliore il secondo tempo della formazione di Carlo Ancelotti, che però non è riuscita a trovare il gol che le avrebbe permesso di affrontare con più speranze la gara di ritorno in programma tra sette giorni al San Paolo: alcune buone chance gettate al vento, basti pensare alle occasioni da Lorenzo Insigne e Zielinski. Bene i Gunners anche nella seconda frazione, con Aubameyang vicino al tris all’89’. Servirà ora un’impresa tra le mura amiche del San Paolo agli azzurri, che dovranno vincere con tre reti di scarto per poter accedere alle semifinali di Europa League. VOTO ARSENAL: 7 Leggermente più frenati rispetto al primo tempo, Sokratis e compagni hanno continuato a macinare gioco anche nella ripresa, con più accortezza tattica e meno propensione ad attaccare. Un’ottima prova dal punto di vista tattico, grandi meriti di Emery. VOTO NAPOLI: 5 Un vero e proprio flop per gli azzurri che, nonostante la giornata no, hanno sprecato anche la possibilità di siglare una rete fuori casa che sarebbe servita come l’oro. Tanti calciatori hanno steccato, basti pensare che il migliore in campo è il portiere Meret.

I VOTI DELL’ARSENAL

CECH 6 Serata abbastanza tranquilla per l’ex Chelsea.
SOKRATIS 6,5 Contiene senza problemi Mertens and Co., prova da leader.
KOSCIELNY 6,5 Sovrasta fisicamente gli avversari partenopei, tutti suoi I palloni alti.
MONREAL 6 Finisce con un X il duello con il connazionale Callejon, importante contributo a livello tattico.
MAITLAND-NILES 6,5 Grande corsa ma tanta imprecisione in fase di conclusione.
TORREIRA 7,5 Qualità e quantità, l’uomo in più di questo Arsenal: lascia il segno al 25’ con un inserimento da insegnare alle scuole calcio.
RAMSEY 7,5 La Juventus può sorridere, ecco un altro calciatore di grandissima qualità: un maestro tra le linee.
KOLASINAC 7 Manda in crisi Hysaj per corsa e fisicità, uno dei punti di forza dell’Arsenal targato Emery.
LACAZETTE 6 Gioca lontano dalla porta e si fa vedere poco dalle parti di Meret, ma è essenziale per il gioco dei londinesi.
OZIL 6,5 Il tedesco è tornato: dopo una prima parte di stagione tra luci e ombre, il numero 10 è nuovamente il faro dei Gunners.
AUBAMEYANG 6 Schierato prima esterno e poi centravanti, il guineano è una spina nel fianco seppur non al massimo della forma.

I VOTI DEL NAPOLI

MERET 7 Incolpevole sulle due reti messe a segno dai Gunners, il giovane portiere azzurro tiene in piedi la formazione di Carlo Ancelotti con almeno tre ottime parate: se il Napoli può coltivare speranze in vista del ritorno, lo deve al suo estremo difensore.
HYSAJ 5 Kolasinac è un brutto cliente e il bosniaco puntualmente lo salta. Difficoltà in fase difensiva ma anche in fase offensiva: pressoché nullo il suo apporto all’azione azzurra.
MAKSIMOVIC 5 Nonostante la scarsa condizione, Aubameyang e Lacazette riescono ad avere quasi sempre la meglio. Errori anche in fase di costruzione, serataccia.
KOULIBALY 5 Tra i top player di questo Napoli, il senegalese si adegua all’andamento generale e si lascia travolgere dalle folate londinesi.
MARIO RUI 5,5 Nonostante i continui richiami di Ancelotti, è il migliore del pacchetto arretrato azzurro. Nonostante ciò, prova insufficiente: perde il duello con Maitland-Niles, ma almeno si fa vedere dalle parti di Cech.
CALLEJON 6 Solita prova di sacrificio per l’esterno spagnolo, che si abbassa molto per provare a contenere le avanzate dell’Arsenal. Ottimo l’assist per Insigne a fine primo tempo, sciupato clamorosamente dal numero 24.
ALLAN 5 La sua forza fisica non basta per contenere le mezzali di Unai Emery. Inoltre, molti errori tecnici.
FABIAN RUIZ 5,5 Perde tanti palloni, è vero, ma almeno prova a dire la sua in mediana con qualità e fisicità.
DALL’83’ OUNAS SV.
ZIELINSKI 6 Schierato esterno sinistro, è il più attivo della formazione di Ancelotti: corre, dribbla e si propone, peccato per la palla gol sprecata nel secondo tempo.
INSIGNE 4,5 Un disastro. Schierato dal 1’ da Carlo Ancelotti, il capitano sbaglia tutto ciò che è possibile sbagliare.
DALL’83’ YOUNES SV.
MERTENS 5 Soffre la fisicità del duo Sokratis-Koscielny, ma svaria e prova ad offrire alternative di passaggio ai compagni di squadra.
DAL 66’ MILIK 6 Prova a lasciare il segno e dà vivacità al reparto avanzato.

 

ARSENAL NAPOLI: I PRIMI 45′

Ecco le pagelle di Arsenal Napoli al termine del primo tempo: i primi 45′ della sfida dell’Emirates Stadium, valida per l’andata dei quarti di finale di Europa League, si sono conclusi sul risultato di 2-0, reti firmate da Ramsey e Torreira. La prima frazione di gioco ha palesato una netta superiorità della formazione di Unai Emery, che ha raccolto occasioni da rete in serie ed ha saputo concretizzare al meglio due ottime trame di gioco, portando sul taccuino dei marcatori due centrocampisti maestri nell’inserimento come Aaron Ramsey e Lucas Torreira. Grande sofferenza per gli uomini di Carlo Ancelotti, che non sono riusciti a tenere il passo della compagine londinese ma che comunque hanno raccolto almeno due occasioni di spessore, di cui una incredibilmente fallita da capitan Lorenzo Insigne allo scadere. Se Lacazette (6) e Aubameyang (6) hanno pensato a trainare il gioco dell’Arsenal, a mettere la firma sul doppio vantaggio ci hanno pensato il futuro calciatore della Juventus Ramsey (7) e l’ex Sampdoria Torreira (7,5). Bocciato, invece, il rientrante Insigne (4,5): tante palle perse e un gol divorato al 45’ a tu per tu con Cech.

PAGELLE ARSENAL NAPOLI: IL PRIMO TEMPO

VOTO ARSENAL 7,5 La formazione di oggi di Unai Emery è lontana parente di quella sconfitta dall’Everton sabato: pressing, gioco veloce e grande qualità che hanno costretto il Napoli a indietreggiare e soffrire per larghi tratti della prima frazione. MIGLIORE ARSENAL: TORREIRA 7,5 Protagonista di una stagione di altissimo livello, l’ex metodista della Sampdoria è il fattore decisivo della vittoria “tattica” fin qui ottenuta dai padroni di casa: si fa sempre trovare dai compagni, apre il gioco e fa male con i suoi inserimenti tra le linee. PEGGIORE ARSENAL: LACAZETTE 6 Complice la stretta marcatura di Koulibaly, l’ex Lione non riesce a spaccare la difesa azzurra con le sue fiammate e, in almeno due occasioni, non è riuscito a vincere il duello con il senegalese. Fondamentale, comunque, il suo apporto alla manovra e il suo sacrificio in ripiegamento. VOTO NAPOLI 4,5 Squadra lenta, poco coesa e difensivamente disastrosa: sarà un brutto intervallo per Meret e compagni, con Carlo Ancelotti visibilmente irritato per quanto visto nei primi 45’. Appare sbagliata la mossa di tenere fuori Milik per Insigne: il numero 24 non è al top della forma e sarebbe servito come il pane un centravanti di peso. MIGLIORE NAPOLI: ZIELINSKI 6,5 Tra i pochi a salvarsi di questo primo tempo, il centrocampista polacco è uno dei pochi a tentare e completare un uno contro uno con i Gunners ed è il fattore in più nelle ripartenze. Servirebbe più coraggio in fase di conclusione. PEGGIORE NAPOLI: INSIGNE 4,5 Come già evidenziato in precedenza, il capitano azzurro non è al massimo della forma dopo il recente infortunio ma i numerosi palloni persi non hanno giustificazioni. Troppi sbagli, clamorosa la palla gol fallita al 45’: avrebbe potuto cambiare la partita in un momento clou e avrebbe garantito un intervallo più fiducioso ai compagni di squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA