Diretta Torino Fiorentina Primavera/ Risultato finale 1-2: Coppa Italia ai viola!

- Claudio Franceschini

Segui Torino Fiorentina in diretta streaming video: la partita del Filadelfia vale come finale di ritorno della Coppa Italia Primavera, si riparte dal 2-0 a favore della squadra viola.

Torino Primavera
Diretta Cagliari Torino primavera (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TORINO FIORENTINA PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 1-2)

Torino Fiorentina Primavera 1-2: i viola vincono la Coppa Italia Primavera 2018-2019, eppure nel secondo tempo i granata hanno davvero fatto soffrire moltissimo una Fiorentina che ha rischiato più di quanto dica il punteggio. Vi avevamo detto che, dopo il gol del vantaggio gigliato segnato da Vlahovic nel primo tempo, al Torino sarebbero serviti ben quattro gol. Ebbene, questa è la cronaca dei primi venti minuti della ripresa: al 48’ Onisa colpisce il palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo; al 50’ di nuovo Onisa protagonista, il granata scheggia la traversa dopo una bella azione da parte di Petrungaro. Al 54’ arriva il pareggio dei padroni di casa, con Rauti che riceve palla spalle alla porta, si gira e con un perfetto diagonale di sinistro trafigge Ghidotti, portiere della Fiorentina. Al 56’ un tiro di Petrungaro respinto da Ghidotti, infine al 62’ Gillekens commette fallo su Rauti e l’arbitro concede il calcio di rigore, che lo stesso Rauti batte, colpendo però il palo alla sinistra del portiere. Questa è la mazzata che abbatte il Torino e rianima invece la Fiorentina che, scampato il pericolo peggiore, riprende le redini della partita. Al 90′ arriva addirittura la beffa per il Torino, che incassa la rete dell’1-2 firmata da Maganjic sfruttando un errore di De Angelis. La Fiorentina porta così a casa una Coppa Italia più sofferta di quanto si potrebbe pensare leggendo semplicemente i tabellini delle due finali. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTERVALLO

Torino Fiorentina Primavera 0-1: i viola, già vittoriosi nella partita d’andata, sono in vantaggio anche al Filadelfia e di conseguenza sono sempre più vicini alla vittoria della Coppa Italia Primavera edizione 2018-2019. La Fiorentina è passata in vantaggio al 39’ minuto di gioco nel corso del primo tempo grazie a un calcio di rigore che Vlahovic ha trasformato con un pregevole cucchiaio. Era stato per di più lo stesso Vlahovic a procurarsi il tiro dal dischetto, atterrato da Singo con un intervento che è stato punito dall’arbitro assegnando appunto la massima punizione. Da segnalare inoltre che sono tre i giocatori finiti sul taccuino dell’arbitro in questa prima frazione di gioco: cartellino giallo per il viola Gillekens e per i granata Rauti e Ferigra. La situazione del Torino adesso si fa ai limiti dell’impossibile, perché nel secondo tempo servirebbero quattro gol senza subirne nemmeno uno per ribaltare la situazione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA

Sta per cominciare Torino Fiorentina Primavera: bisogna ovviamente ricordare che la Under 19 granata gioca le sue partite interne, e dunque anche questa, nel mitico Filadelfia. Uno stadio che ha visto protagonista il Grande Torino, squadra leggendaria perita nella tragedia di Superga del maggio 1949; affidato alla Federcalcio, tornò campo di casa dei granata per circa quattro anni (dopo una retrocessione in Serie B) ma dopo un pareggio contro il Napoli (maggio 1963) nessuno ha più giocato in questo stadio nonostante gli innumerevoli tentativi di recuperarlo. Finalmente, con Urbano Cairo, lo stadio fu rimesso a nuovo: nel 2017 è avvenuta l’inaugurazione e da quel giorno il Torino Primavera gioca qui. Per tutti i tifosi granata il Filadelfia è più di un campo di gioco, è quasi legato alla mistica; vedremo allora se su questo rettangolo verde i giovani della Under 19 riusciranno a vincere la seconda Coppa Italia consecutiva, rimontando lo svantaggio maturato una settimana fa. Lo scopriremo presto, perchè finalmente è arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà nella diretta di Torino Fiorentina Primavera, che si gioca! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Torino Fiorentina Primavera sarà trasmessa su Sportitalia, che ancora una volta ha in gestione le partite degli Under 19 (come siamo abituati a vedere con il campionato): dunque tutti gli appassionati potranno visitare il canale 60 del televisore – in alternativa i clienti Sky possono seguire la gara al numero 225 del loro decoder – e sarà disponibile il servizio di diretta streaming video fornito dalla stessa emittente, senza costi e sul sito www.sportitalia.com avvalendosi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

TESTA A TESTA

Possiamo parlare dei precedenti di Torino Fiorentina Primavera, che sono arrivate addirittura alla quinta partita stagionale: infatti queste due squadre si sono già sfidate due volte nel girone del campionato e poi, come già accennato, agli ottavi della Viareggio Cup. I granata erano partiti alla grande vincendo 4-1 in trasferta (tripletta di Vincenzo Millico e sigillo finale di Erick Ferigra) ma da allora i viola si sono trasformati in un incubo: la squadra di Emiliano Bigica ha vinto la gara di ritorno (a febbraio) per 2-1 con le reti di Dusan Vlahovic e Josip Maganjic, poi ha dominato al Viareggio con un 4-2 finale (ma era 3-0 al 19’ prima che il Torino sfiorasse la rimonta, a segno per i gigliati Tòfol Montiel, Salvatore Longo, Gabriele Ferrarini e ancora Longo) e appunto si è aggiudicata l’andata della finale di Coppa Italia. Per trovare l’ultimo successo granata in casa dobbiamo tornare allo scorso maggio: ritorno di campionato e altro 4-1, sancito dai gol di Ben Lhassine Kone, Flavio Bianchi, Karlo Butic e Giuseppe Borello (su rigore) a ribaltare il momentaneo vantaggio della Fiorentina con Marco Meli. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Torino Fiorentina Primavera si gioca alle ore 19:00 di venerdì 12 aprile: allo stadio Filadelfia va in scena la finale di ritorno della Coppa Italia Primavera 2018-2019. Si riparte dal 2-0 viola dell’andata: partita decisa dai gol di Dusan Vlahovic che è salito a quota 5 nella classifica marcatori del torneo, avvicinando sensibilmente la sua squadra al titolo. Per ribaltare l’esito della finale il Torino dovrà necessariamente vincere con tre gol di scarto, a meno che non centri un 2-0 che porterebbe la sfida ai rigori (passando dai supplementari): un 3-1 o un 4-2 favorirebbero la Fiorentina per il maggior numero di gol segnati in trasferta. Le due squadre non hanno giocato nel fine settimana proprio perchè impegnate in questa competizione; per il Torino un momento negativo visto che prima era arrivato il ko sul campo della Sampdoria e l’eliminazione agli ottavi del Viareggio proprio per mano dei viola. Ha però perso anche la squadra gigliata, a Cagliari: in questo modo sono confermati il terzo posto toscano e il quarto granata, continua la rincorsa alla fase finale per lo scudetto senza passare dai playoff. Ora però dovremo stare a vedere quello che succederà nella diretta di Torino Fiorentina Primavera, di cui ora andiamo a valutare le probabili formazioni analizzando le possibili scelte dei due allenatori a poche ore dal calcio d’inizio.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO FIORENTINA PRIMAVERA

In Torino Fiorentina Primavera, chi deve cambiare è Federico Coppitelli: il tecnico granata potrebbe dare spazio a Petrungaro nel tridente offensivo, tenendo Belkheir come arma tattica per il secondo tempo oppure lasciando fuori Damascan, e dunque con lo spostamento di Rauti nel ruolo di prima punta. Dovrebbe invece essere confermato il centrocampo con il rumeno Onisa a fare da regista, mentre sulle mezzali ci saranno De Angelis e Ben Lhassine Kone che è nei fatti un esterno offensivo che fa qualche passo indietro. In difesa Michelotti contende una maglia a Singo per affiancare Ferigra al centro della difesa, Gilli e Ambrogio saranno invece i due terzini con Gemello tra i pali. Nella Fiorentina potrebbe essere confermato il 4-3-3 di venerdì scorso: Ghidotti in porta protetto da Gillekens e Antzoulas, due esterni bassi come Ferrarini e Simonti che daranno una mano al centrocampo con la loro spinta. Latki si posiziona davanti alla difesa nel ruolo di playmaker, potendo contare sul supporto di Béloko e Hanuljak che giocheranno ai suoi lati; tridente offensivo di grande qualità con Tòfol Montiel e Maganjic larghi, mentre la punta centrale sarà Vlahovic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA