Diretta/ Juventus Ajax (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Lancieri fatali

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Ajax Champions League, info streaming video e tv: cronaca live della partita dell’Allianz Stadium, valida per il ritorno dei quarti.

Ziyech Bentancur Ajax Juventus lapresse 2019
Diretta Juventus Ajax, ritorno quarti Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS AJAX (RISULTATO FINALE 1-2): LANCIERI FATALI

Amarissimo finale a sorpresa per la Juventus che viene eliminata dalla Champions League: l’Ajax dopo aver passeggiato al Santiago Bernabeu di Madrid passa anche all’Allianz Stadium, con i ragazzini terribili di Ten Hag che dimostrano di essere capaci di qualunque impresa. Al gol di Cristiano Ronaldo i Lancieri hanno risposto con Van de Beek e De Ligt, e nel finale avrebbero trovato anche il tris se la conclusione a girare di Ziyech non fosse stata annullata per fuorigioco. Proteste juventine al 90′ per un fallo di mano di Blind in area, restano molti dubbi ma il VAR appoggia la decisione dell’arbitro di non concedere la massima punizione. E così l’Ajax si impone 1-2 e si guadagna la semifinale di Champions League, con la Coppa che resta invece una chimera per la Juventus. (agg. di Fabio Belli)

COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Juventus Ajax sarà trasmessa esclusivamente sui canali della televisione satellitare, contrariamente a qualche voce che si era sparsa nella giornata di lunedì: l’appuntamento è dunque su Sky Sport Uno (201) e Sky Sport 252 per tutti gli abbonati, che potranno seguire questa partita di Champions League anche tramite l’applicazione Sky Go, dunque in diretta streaming video su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

DE LIGT LA RIBALTA!

La Juventus adesso è nei guai: al 22′ della ripresa l’Ajax ha trovato il gol che ha ribaltato la situazione dopo la rete di Cristiano Ronaldo nel primo tempo. Su calcio d’angolo battuto da Schone, De Ligt è riuscito a svettare di testa non lasciando scampo a Szczesny. Una vera doccia fredda per i bianconeri che pure avevano molto sofferto da quando è iniziato il secondo tempo. Al 13′ su una potente conclusione dal limite dell’area dell’autore del pareggio dell’Ajax, Van de Beek, Szczesny si è superato con una grande parata, quindi un’altra incursione di Tadic al 18′ ha seminato il panico nell’area juventina. Al 19′ dentro Cancelo per De Sciglio, poi è arrivato il gol del difensore centrale olandese che costringe la Juventus a rincorrere un’impresa per arrivare in semifinale. (agg. di Fabio Belli)

PROTESTA EMRE CAN

Il primo tempo tra Juventus e Ajax si chiude dopo 5′ di recupero, necessari dopo le review al VAR che hanno portato alla convalida di entrambi i gol realizzati dalle due fomazioni. In più, al 40′ la Juventus si è ritrovata a reclamare un calcio di rigore per un presunto fallo in area sul Emre Can, sul quale l’arbitro Clement Turpin lascia però proseguire. Di fatto la prima frazione di gioco si chiude con una punizione calciata da Cristiano Ronaldo sulla barriera da posizione interessante. CR7 si è confermato uomo Champions portando in vantaggio la Juventus, ma l’Ajax di fatto alla prima occasione da gol ha sfruttato un errore in uscita di Bernardeschi e con Van de Beek ha riequilibrato l’1-1 dell’andata. (agg. di Fabio Belli)

CR7-VAN DE BEEK!

Al 33′ del primo tempo Juventus e Ajax sono sull’1-1. I bianconeri erano riusciti a sbloccare il risultato grazie alla rete del solito Cristiano Ronaldo. Al 28′ Pjanic calcia un angolo sul quale irrompe CR7, che realizza il quarto gol di testa nelle ultime tre partite disputate in Champions League. Review al VAR per una spinta in area che viene però imputata a De Ligt e non a Bonucci. Nel giro di 5′ però l’Ajax riesce a reagire e a siglare il pareggio: conclusione di Ziyech che attraversa la difesa bianconera con un rimpallo, il pallone finisce a Van de Beek che può depositare in rete tutto solo davanti a Szczesny, tenuto in gioco da Bernardeschi rimasto ingenuamente basso. (agg. di Fabio Belli)

MAZRAOUI VA KO

Iniziata la sfida tra Juventus e Ajax e all’Allianz Stadium dopo il primo quarto d’ora di gioco il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Il match inizia con gli olandesi come al solito intraprendenti, ma al 6′ arriva la prima tegola per il tecnico Ten Hag, che deve fare i conti con l’infortunio di Mazraoui, che prova a riprendere il gioco ma riesce a resistere solo per 5′. Al suo posto fa il suo ingresso in campo Sinkgraven. Sono comunque i Lancieri in questi primi minuti a fare la partita a livello offensivo e Szczesny al 13′ deve dimostrarsi pronto per neutralizzare in presa alta un insidioso cross teso di Ziyech. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Per Juventus Ajax adesso è davvero tutto pronto: allo Stadium le formazioni ufficiali sono state annunciate e fra pochissimo le scopriremo, prima però leggiamo alcune statistiche essenziali per inquadrare il cammino delle due squadre in questa Champions League. Nelle nove partite disputate tra la fase a gironi, gli ottavi e l’andata dei quarti, ecco per l’Ajax quattro vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta. Gli olandesi hanno segnato 17 gol e ne hanno invece subiti 9, di conseguenza la loro differenza reti è pari a +8. La Juventus vanta un cammino positivo ma altalenante, fatto di cinque vittorie, un solo pareggio (proprio all’andata) ma pure tre sconfitte: per i bianconeri di Massimiliano Allegri 13 gol segnati a fronte dei 7 incassati, di conseguenza la differenza reti è pari a +6 per la Juventus. Adesso però basta numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Juventus Ajax, poi la parola passa al campo perché la partita comincia! JUVENTUS (4-3-3): 1 Szczesny; 2 De Sciglio, 19 Bonucci, 24 Rugani, 12 Alex Sandro; 23 Emre Can, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 33 Bernardeschi, 10 Dybala, 7 Cristiano Ronaldo. Allenatore: Massimiliano Allegri AJAX (4-2-1-3): Onana; 3 Veltman, 4 De Ligt, 17 D. Blind, 12 Mazraoui; 21 F. De Jong, 20 Schone; 6 Van De Beek; 22 Ziyech, 10 Tadic, 7 David Neres. Allenatore: Erik Ten Hag (Agg. di Mauro Mantegazza)

I PRECEDENTI

Verso la diretta di Juventus Ajax, possiamo adesso naturalmente ricordare che il quarto di finale di Champions League è partita che vanta una tradizione enorme, di cui il pareggio per 1-1 di settimana scorsa ad Amsterdam è solo l’ultimo (per ora) capitolo. Nel lungo elenco dei precedenti tra Juventus e Ajax, è doveroso ricordare ben due finali della Coppa dei Campioni, con una vittoria per parte. Nel 1973 l’Ajax di Johan Cruijff era la squadra più forte d’Europa e stava segnando un’intera epoca del calcio mondiale, avendo già vinto le due precedenti edizioni: la Juventus arrivò a sfidare gli olandesi nella finale di Belgrado giocata il 30 maggio, ma fu sconfitta per 1-0 a causa del gol segnato da Johnny Rep dopo soli cinque minuti di gioco. Ben più dolce per il bianconeri il ricordo del 22 maggio 1996 allo stadio Olimpico di Roma, quando la Juventus ebbe la meglio ai calci di rigore sull’Ajax nella finale di quella che nel frattempo era diventata Champions League. Dopo i gol di Fabrizio Ravanelli al 13’ e Jari Litmanen al 41’, tutto si decise con i tiri dal dischetto, dove per l’Ajax sbagliarono il futuro bianconero Edgar Davids e Sonny Silooy, consegnando alla Juventus la seconda e per ora ultima Coppa dei Campioni della storia della Vecchia Signora, decisamente più piacevole da ricordare rispetto alla tragica notte dell’Heysel. (Agg di Mauro Mantegazza)

ALLEGRI, LA JUVENTUS ALLA COPPIA DYBALA CR7 CONTRO L’AJAX IN CHAMPIONS LEAGUE

In attesa di poter dare la parola al campo per la diretta tra Juventus ed Ajax andiamo a vedere chi potrebbero essere i bomber in grado di decidere questa intensa partita di ritorno dei quarti di finale di Champions league. Facendo riferimento ai numeri segnati proprio in questa edizione della prima coppa del continente per club vediamo che per la Vecchia Signora i migliori marcatori rimangono Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, a quota 5 gol a testa: dopo di loro ecco Pjanic e Mandzukic (in infermeria), che hanno trovato rispettivamente due e un solo gol finora. Numeri ben più ricchi per l’Ajax, che vede in Tadic il suo miglio marcatore della competizione con ben 6 gol. In classifica per i lancieri ecco anche Tagliafico con 3 reti (oggi assente) e chi ha trovato la via del gol in due occasioni e quindi Neres, Ziyech e Mazraoui. Attenzione poi a Van de Beek e Schone, già a segno. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO DI JUVENTUS AJAX

Juventus Ajax sarà diretta dall’arbitro francese Clément Turpin. Di conseguenza, la squadra arbitrale per il match di ritorno dei quarti di Champions League all’Allianz Stadium di Torino sarà per intero transalpina: al fianco del signor Turpin avremo innanzitutto i due guardalinee Nicolas Danos e Cyril Gringore, mentre il signor Benoit Bastien avrà le finzioni di quarto uomo e alla VAR troveremo Nicolas Rainville, affiancato in qualità di assistente da Francois Letexier. Arbitro classe 1982 e internazionale fin dal 2010, Clement Turpin è sicuramente un fischietto di grande esperienza, adatto a una partita delicata come un ritorno dei quarti con il risultato ancora in bilico dopo il pareggio dell’andata; in carriera Turpin ha già arbitrato 18 partite nel tabellone principale di Champions League (esclusi dunque i preliminari), nelle quali ha un bilancio di 66 ammonizioni, tre espulsioni (tutte per rosso diretto) e ben undici calci di rigore assegnati, nettamente più di uno ogni due partite. Uno splendido ricordo per il calcio italiano è il 3-0 per la Roma contro il Barcellona nel ritorno dei quarti della scorsa edizione, poi Turpin ha diretto anche due partite dei Mondiali di Russia 2018, nella fase a gironi, e in questa Champions League lo ricordiamo in Inter Tottenham 2-1 e Roma Real Madrid 0-2, ma anche in Ajax Bayern 3-3 (risultato che andrebbe benissimo agli olandesi) ed infine nella goleada per 7-0 del Manchester City sullo Schalke agli ottavi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Juventus Ajax verrà diretta dall’arbitro francese Clément Turpin, e si gioca alle ore 21:00 di martedì 16 aprile: ritorno dei quarti di finale di Champions League 2018-2019 all’Allianz Stadium, si riparte dal pareggio per 1-1 di sei giorni fa che è stato sancito dalle reti di Cristiano Ronaldo e David Neres. I bianconeri sono in vantaggio almeno secondo il punteggio del doppio confronto, nel senso che se il risultato dovesse rimanere quello dell’inizio sarebbero in semifinale (contro una tra Manchester City e Tottenham); tuttavia la squadra di Massimiliano Allegri deve stare attenta, perchè un 2-2 qualificherebbe i Lancieri che hanno già dimostrato il loro valore al Santiago Bernabeu. Tanto per gradire la squadra di Erik Ten Hag ha rifilato sei gol all’Excelsior nell’ultimo turno di campionato; i bianconeri invece sono caduti a Ferrara e hanno dovuto rimandare l’aritmetica per lo scudetto, anche se continua a mancare un punto da racimolare nelle ultime sei partite. Adesso però la concentrazione è tutta sulla Champions League: aspettiamo il calcio d’inizio nella diretta di Juventus Ajax e intanto possiamo andare a valutare le possibili scelte dei due allenatori in termini di probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS AJAX

Non c’è pace per Allegri, che in Juventus Ajax deve rinunciare anche a Mandzukic: il croato non è stato convocato e di conseguenza al centro dell’attacco potrebbe esserci Kean, in gol anche sabato scorso, oppure Cristiano Ronaldo con l’inserimento dal primo minuto di Dybala o Douglas Costa, il quale però non è al meglio. Sicuro titolare Bernardeschi, mentre le buone notizie arrivano a centrocampo con i recuperi di Emre Can e Matuidi: possibili che entrambi siano titolari con Pjanic a fare da regista, e il tedesco che di fatto opererebbe come terzo di una difesa nella quale mancherà Chiellini, e dunque Rugani si piazzerà al fianco di Bonucci. In porta va Szczesny, sugli esterni vivi i ballottaggi Joao Cancelo-De Sciglio e Alex Sandro-Spinazzola, Allegri deciderà all’ultimo. Nell’Ajax lo squalificato Tagliafico sarà presumibilmente sostituito da Sinkgraven, o da Veltman che all’andata ha giocato a destra ma può venire dirottato per il rientro di Mazraoui. Avremo poi De Ligt e Daley Blind a protezione di Onana, a centrocampo recupera Frenkie De Jong che dovrebbe essere regolarmente in campo al fianco di Schone. Van de Beek fa il guastatore libero, una mezzala che avanza fino alla trequarti piazzandosi alle spalle del finto centravanti Tadic; agiscono larghi David Neres e Ziyech, eventualmente Ten Hag potrebbe decidere di inserire un vero attaccante (Huntelaar o Dolberg) togliendo un centrocampista e piazzando Tadic sulla corsia.

QUOTE E SCOMMESSE

Per un pronostico su Juventus Ajax sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: il segno 1 che identifica la vittoria dei bianconeri vale 1,70 volte la somma messa sul piatto contro il valore di 5,00 posto sul segno 2 per il successo dei Lancieri. I campioni d’Italia partono dunque favoriti secondo i bookmaker; il segno X che regola l’eventualità del pareggio vi farebbe invece guadagnare un valore pari a 3,80 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA