PAGELLE/ Juventus Ajax (1-2): i voti della partita (quarti Champions League)

- Carmine Massimo Balsamo

Pagelle Juventus Ajax, i voti della partita valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League: migliori e peggiori del match.

pagelle juventus ajax
Diretta Juventus Fiorentina: Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

Ecco le pagelle di Juventus Ajax, ritorno dei quarti di finale di Champions League: il confronto dell’Allianz Stadium si è concluso 1-2, reti siglate da Cristiano Ronaldo (28’), Van de Beek (34’) e de Ligt (67’). Bianconeri fuori dalla coppa dalle grandi orecchie a sorpresa: dopo un buon primo tempo, la formazione di Massimiliano Allegri si è spenta nella ripresa ed ha lasciato campo agli ospiti, protagonisti di una seconda frazione di altissimo livello. La rete del capitano dell’Ajax ha messo in ginocchio la Vecchia Signora, che non è riuscita a trovare il gol che avrebbe riaperto il discorso qualificazione. Una eliminazione amara, che spegne il sogno del Wanda Metropolitano. VOTO JUVENTUS: 4,5 Dopo un buon primo tempo, i bianconeri si sono clamorosamente spenti nella ripresa. Un calo fisico a centrocampo che Allegri non è riuscito a gestire con i cambi e neanche Kean è riuscito a lasciare il segno. VOTO AJAX: 7,5 La partita perfetta, una prestazione che lancia la formazione di Ten Hag tra le possibili rivelazioni della Champions League.

I VOTI DELLA JUVENTUS

Szczesny 6,5 Niente da fare sui gol di Van de Beek e De Ligt, il polacco tiene a galla i bianconeri con almeno due parate da campione.
De Sciglio 4,5 Errore in occasione del primo gol dell’Ajax, soffre costantemente David Neres.
Dal 64’ Joao Cancelo 5,5 Non riesce a dare il cambio di marcia.
Rugani 5 Perde di vista De Ligt in occasione dell’1-2, passo indietro rispetto alla gara di Amsterdam.
Bonucci 6 Tra i pochi salvarsi in casa bianconera, prova da leader.
Alex Sandro 5 Tantissimi errori in fase di costruzione, serata da dimenticare.
Emre Can 6 Corre, lotta e costruisce: ha la caratura internazionale per fare la differenza in campo europeo, ma è tra i pochi in casa Juve.
Pjanic 5 Inanella una serie di errori incredibili per un calciatore delle sue qualità.
Matuidi 6 Grande lottatore, tiene botta alle folate della formazione ospite.
Bernardeschi 4,5 Tra i peggiori in campo: salta poche volte l’uomo e non arriva mai a concludere l’azione.
Dall’80’ Bentancur SV
Dybala 5 Sostituito per un problema fisico, nel primo tempo non lascia mai il segno.
Dal 46’ Kean 6 Nonostante non trovi la via del gol, è sicuramente tra i pochi sufficienti. Grande personalità.
Cristiano Ronaldo 6,5 Segna alla prima occasione a disposizione, prova a prendere per mano i bianconeri ma da solo non può farcela.

I VOTI DELL’AJAX

Onana 6 Bene tra i pali, maluccio con i piedi. E non è poco per un portiere dell’Ajax.
Veltman 6,5 Contiene senza problemi Bernardeschi, prova diligente.
De Ligt 7 Gara solida dal punto di vista difensivo, maestoso il colpo di testa che regala la qualificazione alla formazione di Ten Hag.
Blind 6,5 Regista difensivo dei Lancieri, prova di carattere.
Mazraoui SV
Dall’11’ Sinkgraven 6 Si limita al compitino.
Dall’82’ Magallan SV
Schone 6,5 Frangiflutti dai piedi buoni, non si può cercare di meglio.
De Jong 7 Metodista dell’Ajax, è già pronto per il Barcellona: qualità pazzesche.
Ziyech 7 Solito funambolo sulla fascia, fa impazzire Alex Sandro.
Dall’88’ Huntelaar SV
Van de Beek 7,5 Migliore in campo senza se e senza ma: segna, costruisce e guida la trama di gioco al fianco di de Jong.
David Neres 7 Grande qualità e grande velocità, letale in ripartenza.
Tadic 6,5 Cresce alla distanza.

JUVENTUS AJAX: I PRIMI 45′

Ecco le pagelle di Juventus Ajax al termine del primo tempo: i primi 45′ della sfida dell’Allianz Stadium di Torino, valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League, si sono conclusi sul risultato di 1-1, reti firmate da Cristiano Ronaldo e Van de Beek. La prima frazione di gioco ha visto una Juve sul piede di guerra, determinata a segnare fin da subito la prima rete: tante occasioni con un Ajax guardingo. Infatti, a differenza della gara d’andata, gli uomini di Ten Hag hanno mantenuto un atteggiamento prudente, provando a pungere in ripartenza con i tre tenori in attacco. Dopo una buona chance raccolta da Dybala (6,5), tiro parato da un attento Onana (6), i bianconeri hanno trovato il gol dell’1-0 con il solito Cristiano Ronaldo (7) al 29’: colpo di testa vincente sul corner battuto da Federico Bernardeschi (5,5). Un vantaggio durato appena cinque minuti: al 34’ ecco il pareggio di Van de Beek (7), con il centrocampista dei biancorossi bravo a concludere con freddezza alle spalle di Szczesny (6).

PAGELLE JUVENTUS AJAX: IL PRIMO TEMPO

VOTO JUVENTUS 6,5 La formazione di Massimiliano Allegri è scesa in campo con il giusto piglio, determinata a trovare subito il gol del vantaggio: pressing alto, gioco veloce e difesa alta per tenere sotto controllo gli attaccanti degli ospiti. Una prova di sostanza macchiata dall’errore di posizionamento in occasione dell’1-1 firmato da Van de Beek. MIGLIORE JUVENTUS: CRISTIANO RONALDO 7 Segna sempre lui: il portoghese è l’X Factor della Juventus in Champions League, un acquisto mirato e azzeccato. Dopo lo show contro l’Atletico, alla prima palla utile l’ex Real Madrid ha fatto centro. PEGGIORE JUVENTUS: DE SCIGLIO 5 L’azzardo non riuscito di Massimiliano Allegri: schierato dal 1’ al posto di Joao Cancelo, l’ex Milan non era allineato con il resto dei compagni in occasione dell’1-1, tenendo in gioco Van de Beek. Sofferte inoltre le folate di David Neres. VOTO AJAX 6,5 Un’altra squadra rispetto all’andata dell’Amsterdam Arena: guardinga e attenta, pronta a colpire in contropiede anziché fare gioco. La ricetta resta vincente: nonostante qualche sofferenza di troppo, tiene bene botta e trova pressoché subito il gol dell’1-1. MIGLIOR AJAX: VAN DE BEEK 7 Il trequartista classico, altra prova di livello dopo la prestazione nella gara d’andata. Freddissimo di fronte a Szczesny. PEGGIORE AJAX: TADIC 5,5 Attanagliato dal tandem Rugani-Bonucci, il numero 10 dell’Ajax tocca pochi palloni e non riesce ad essere al centro delle trame di gioco olandesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA