PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY TOTTENHAM/ Quote, Kyle Walker è il grande ex

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Manchester City Tottenham: le quote del match e le potenziali scelte dei due allenatori per la partita valida come ritorno dei quarti di finale di Champions League.

Sterling Wanyama Tottenham City lapresse 2019
Diretta Manchester City Tottenham (Foto LaPresse)

Il grande protagonista, o almeno quello atteso, nelle probabili formazioni di Manchester City Tottenham non può che essere Kyle Walker. Terzino destro degli Sky Blues e della nazionale inglese, capace di giocare anche come centrale in una difesa a tre, è infatti un grande ex: il Tottenham lo ha acquistato nel 2009 dallo Sheffield United (quando aveva 19 anni), gli ha fatto fare qualche esperienza all’estero e poi lo ha riportato alla base nel 2011. Walker è subito diventato titolare sotto la guida di Harry Redknapp, rimanendo a White Hart Lane per sei stagioni: ha collezionato 229 presenze (4 gol) e soprattutto ha conquistato subito la maglia dei tre leoni, con cui a oggi ha giocato 46 partite facendo il titolare agli Europei e ai Mondiali. Per strapparlo al Tottenham il Manchester City lo ha pagato 55 milioni di euro, cifra davvero niente male per un terzino; anche con gli Sky Blues Walker si è dimostrato elemento imprescindibile, e oggi proverà a dare un dispiacere ai suoi ex compagni di squadra e ai tifosi che per sei anni lo hanno sostenuto. Vedremo come andrà… (agg. di Claudio Franceschini)

IL GRANDE ASSENTE

Abbiamo già visto che il grande assente nelle probabili formazioni di Manchester City Tottenham è Harry Kane: il bomber si è fatto male nel corso della partita di andata e ha riportato una lesione che potrebbe anche fargli perdere tutto il resto della stagione. Con 24 gol in 39 partite, Kane si è confermato come uno degli attaccanti più prolifici nel calcio europeo; aveva già perso una partita di Champions League per la rottura dei legamenti della caviglia ma gli Spurs se l’erano comunque cavata, demolendo il Borussia Dortmund ancora a Wembley. Su di lui Mauricio Pochettino si è espresso in maniera chiara: ha detto che appunto il suo attaccante potrebbe non riuscire a tornare entro un periodo di tempo relativamente lungo, ma anche che “rientrerà per la finale di Champions League”. Dunque un proclama piuttosto baldanzoso da parte del tecnico argentino, che ha anche voluto mandare un messaggio alla sua squadra: il Tottenham parte in vantaggio nella sfida contro il Manchester City e ha tutte le possibilità per raggiungere Baku e la finale di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Il potenziale duello nelle probabili formazioni di Manchester City Tottenham potrebbe essere quello dei portieri: in particolare possiamo analizzare l’operato dei due estremi difensori nella partita di andata, perchè di fatto sono stati loro a determinare il risultato. Hugo Lloris al 13’ minuto è diventato protagonista: l’estremo difensore francese ha respinto il rigore di Sergio Aguero riuscendo a mantenere la parità senza reti, e permettendo agli Spurs di arrivare fino al gol con cui Seun Heung-Min ha dato la vittoria. Nell’occasione Ederson non è stato impeccabile: il brasiliano del Manchester City si è trovato un po’ nella terra di mezzo scegliendo di chiudere il sudcoreano, è tornato in porta in maniera abbastanza reattiva ma poi ha caricato male l’intervento, non riuscendo a dare la spinta giusta e infatti facendosi sorprendere dal pallone che gli è passato sotto. Non un errore grave, ma una sbavatura costata cara alla sua squadra: questa sera i due portieri saranno nuovamente protagonisti e staremo a vedere quale dei due avrà la meglio, soprattutto a livello di qualificazione alla semifinale di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Nell’analisi delle probabili formazioni di Manchester City Tottenham parliamo della partita valida per il ritorno dei quarti di finale della Champions League 2018-2019: all’Etihad si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 17 aprile e il derby inglese riparte dalla vittoria con cui gli Spurs hanno fatto un lieve passo avanti verso la finale. Ha deciso Son Heung-Min, con il City che in avvio di partita aveva sbagliato un calcio di rigore: un dettaglio che può fare la differenza perchè ora la squadra di Pep Guardiola è costretta a vincere con almeno due gol di scarto, mentre il Tottenham può pareggiare ma anche perdere contenendo il ko ad una rete di margine a patto di segnarne una. Tuttavia quello che si è visto otto giorni fa potrebbe essere diametralmente opposto rispetto allo scenario di questa sera, a cominciare dal fatto che quella sfida non si era certo disputata su ritmi altissimi. Vedremo allora come andranno le cose in campo, ma nel frattempo noi possiamo fare un breve excursus sulle potenziali scelte dei due allenatori per l’Etihad, leggendo nel dettaglio le probabili formazioni di Manchester City Tottenham.

QUOTE E PRONOSTICO

Manchester City Tottenham è stata quotata anche dall’agenzia di scommesse Snai, secondo la quale i padroni di casa sono clamorosamente favoriti: il segno 1 per la vittoria degli Sky Blues vale infatti 1,30 volte la somma messa sul piatto contro l’alto valore di 9,00 volte la puntata per il successo esterno degli Spurs, identificato dal segno 2. Con il pareggio, regolato dal segno X, il vostro guadagno corrisponderebbe a 5,75 volte la cifra che avrete deciso di investire con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY TOTTENHAM

LE SCELTE DI GUARDIOLA

In Manchester City Tottenham, Guardiola deve scegliere i due centrali di difesa: secondo quanto successo contro il Crystal Palace potrebbero essere Otamendi e Stones, ma l’inglese ultimamente ha avuto poco spazio e allora Laporte si candida per giocare dal primo minuto, senza dimenticarsi ovviamente di Kompany. In porta andrà Ederson, sugli esterni l’ex Walker e verosimilmente Benjamin Mendy, che ha ormai recuperato dall’infortunio. Rispetto alla partita di andata dovrebbero poi rivedersi dal primo minuto De Bruyne e Bernardo Silva, esclusi di lusso nella partita di Londra: il primo sarà la mezzala con Fernandinho in regia e probabilmente David Silva altro interno (dunque viaggia verso la panchina Gundogan), il secondo invece andrà a completare il tridente offensivo e relegherà fuori dai giochi Leroy Sané, che se la gioca fino all’ultimo ma dà la sensazione di essere in svantaggio. La prima punta sarà Aguero che come già detto deve riscattare l’errore dal dischetto nella partita di andata; Sterling, che ha segnato una doppietta domenica salendo a 17 gol in Premier League, sarà invece l’altro laterale.

I DUBBI DI POCHETTINO

Ancora senza Harry Kane, Mauricio Pochettino ha ritrovato uno scintillante Lucas Moura: tripletta all’Huddersfield nell’ultima di campionato, ma difficilmente il brasiliano sarà titolare stasera. Nel 3-4-2-1 degli Spurs infatti la maglia di attaccante spetterà quasi di diritto a Son Heung-Min, con Dele Alli ed Eriksen che invece agiranno alle sue spalle con un modulo che prevede il doppio trequartista. Questo significa che a centrocampo ci sarà spazio per due: uno sarà quasi certamente Winks che ha preso il posto dell’infortunato Eric Dier, l’altro verosimilmente sarà Moussa Sissoko in una conferma della formazione che ha vinto all’anadta. Sugli esterni invece alzano la loro posizione Trippier e Danny Rose, quest’ultimo in vantaggio nel ballottaggio con Ben Davies; Vertonghen, Alderweireld e Davinson Sanchez dovrebbero comporre la linea difensiva davanti a Lloris, giocando a quattro invece a rischiare sarebbe il colombiano.
IL TABELLINO
MANCHESTER CITY (4-3-3): 31 Ederson; 2 Walker, 30 Otamendi, 14 Laporte, 22 B. Mendy; 17 De Bruyne, 25 Fernandinho, 21 David Silva; 20 Bernardo Silva, 10 Aguero, 7 Sterling
A disposizione: 49 Muric, 3 Danilo, 4 Kompany, 5 Stones, 8 Gundogan, 26 Mahrez, 19 L. Sané
Allenatore: Josep Guardiola
Squalificati:
Indisponibili:

TOTTENHAM (3-4-2-1): 1 Lloris; 4 Alderweireld, 6 D. Sanchez, 5 Vertonghen; 2 Trippier, 17 M. Sissoko, 8 Winks, 3 D. Rose; 23 Eriksen, 20 Dele Alli; 7 Son Heung-Min
A disposizione: 22 Gazzaniga, 16 Walker-Peters, 21 Foyth, 33 B. Davies, 12 Wanyama, 27 Lucas Mora, 18 F. Llorente
Allenatore: Mauricio Pochettino
Squalificati:
Indisponibili: Aurier, E. Dier, Lamela, Kane

© RIPRODUZIONE RISERVATA