PROBABILI FORMAZIONI PORTO LIVERPOOL/ Quote, Naby Keita il protagonista atteso

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Porto Liverpool: le scelte di Sergio Conceiçao e Jurgen Klopp per la partita del Do Dragao, valida per il ritorno dei quarti di finale della Champions League.

Salah Liverpool Porto lapresse 2019
Probabili formazioni Porto Liverpool, ritorno quarti Champions League (Foto LaPresse)

Andando alla ricerca di un potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Porto Liverpool, lo possiamo eventualmente individuare in Naby Keita: altro acquisto estivo dei Reds, è arrivato a rinforzare il centrocampo dopo essersi fatto le ossa nel sorprendente Lipsia, che ha conquistato la prima qualificazione ai gironi di Champions League. Il guineano era lanciato come titolare nella mediana inglese ma poi ha subito un infortunio muscolare che lo ha costretto a ripartire quasi daccapo; in Champions League Jurgen Klopp lo ha schierato titolare solo due volte ma in circostanze importanti, ovvero l’andata degli ottavi e quella dei quarti, e lo avrebbe mandato in campo anche all’Allianz Arena se non fosse stato indisponibile. Oggi Keita è riuscito a scalzare Georginio Wijnaldum, uno dei fedelissimi del tecnico tedesco: questo la dice lunga sulla sua crescita all’interno della squadra. Con il Liverpool ha segnato due gol, entrambi pesantissimi: uno come ricordiamo bene la scorsa settimana nel 2-0 al Porto, l’altro il 5 aprile al St. Mary’s, con il quale ha pareggiato prima dell’intervallo contro il Southampton permettendo la rimonta della sua squadra, arrivata definitivamente negli ultimi 10 minuti per una preziosa vittoria esterna. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Quale potrebbe essere il duello che animerà le probabili formazioni di Porto Liverpool? Ne scegliamo uno a centrocampo, dove si affrontano due giocatori che saranno chiamati a impostare la manovra: per i padroni di casa è importante il rientro di Hector Herrera che aveva saltato l’andata per squalifica. Il messicano ha vinto le Olimpiadi nel 2012 ma soprattutto ha già giocato 47 partite di Champions League, dunque ha grande esperienza ed è un giocatore che all’occorrenza sa anche fare gol, come dimostrano le 33 reti in 232 partite disputate con la maglia biancoblu dei Dragoni. Fabinho si era messo in mostra nel sorprendente Monaco che in tre stagioni aveva disputato un quarto e una semifinale di Champions; ha giocato anche come terzino destro a conferma della sua duttilità ma dà il meglio di sè come regista davanti alla difesa. Al Liverpool è arrivato quest’anno; inizialmente è stato poco impiegato ma ha giocato titolare in 11 delle ultime 13 partite di Premier League, ed è stato impiegato dal primo minuto nelle gare di ottavi e quarti europei. Jurgen Klopp ha spostato Jordan Henderson sulla mezzala per fare spazio al brasiliano, che si è definitivamente preso il centrocampo del Liverpool. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI, GLI ASSENTI

Nelle probabili formazioni di Porto Liverpool abbiamo già visto che i calciatori assenti sono due, uno per squadra: Sergio Conceiçao deve rinunciare a un formidabile attaccante come Vincent Aboubakar, formidabile attaccante che aveva iniziato la sua stagione realizzando 4 gol in 6 partite di campionato. Purtroppo il camerunese si è rotto il legamento crociato del ginocchio all’inizio di ottobre, nel corso della partita di campionato contro il Tondela: un’arma in meno per l’allenatore dei Dragoni, che nel frattempo ha scoperto la capacità di segnare di Tiquinho Soares ma avrebbe volentieri fatto a meno di questo inconveniente a lungo termine. Nel Liverpool invece resta fuori dai giochi Alex Oxlade-Chamberlain, per lo stesso tipo di infortunio occorso nel finale della scorsa stagione: l’inglese ha anche saltato i Mondiali, è rientrato a inizio marzo in una partita della squadra B dei Reds ma al termine del primo tempo è stato costretto a uscire dal campo per un riacutizzarsi del problema. Jurgen Klopp ha trovato la quadratura del cerchio anche senza di lui, ma spera di averlo a disposizione per le ultime partite di una stagione che per la squadra potrebbe anche essere trionfale. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI, LE ULTIME NOVITA’

Studiamo insieme le probabili formazioni di Porto Liverpool: mercoledì 17 aprile alle ore 21:00 l’Estadio Do Dragao ospita il ritorno dei quarti di finale della Champions League 2018-2019. Situazione che sorride ai Reds, forti del 2-0 con cui hanno vinto all’andata: la squadra di Jurgen Klopp può dunque permettersi di perdere con due gol di scarto a patto di segnarne almeno uno, per quello che si è visto una settimana fa la questione non dovrebbe essere complicata anche perchè, dopo tre sconfitte esterne nella fase a gironi, il Liverpool ha saputo cambiare passo quando più contava e agli ottavi si è preso la qualificazione vincendo all’Allianz Arena con autorità. Il Porto, che lo scorso anno ha incassato un 5-0 complessivo dagli inglesi, ha ben poco da perdere: proverà a mettere tutto in campo sapendo che per volare in semifinale dovrà comunque centrare una grande impresa. Aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, andiamo allora a vedere in che modo i due allenatori le potrebbero disporre per questa partita, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Porto Liverpool.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Porto Liverpool sono disponibili le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, secondo cui gli ospiti sono ancora favoriti: la quota per il segno 2 che identifica la vittoria dei Reds vale infatti 2,10 volte la somma messa sul piatto contro il valore di 3,65 che, al contrario, è posto sul successo dei Dragoni per il quale dovrete giocare il segno 1. Con l’eventualità del pareggio, regolata dal segno X come sempre, andreste a guadagnare una somma pari a 3,35 volte quello che avrete deciso di investire.

PROBABILI FORMAZIONI PORTO LIVERPOOL

I DUBBI DI CONCEICAO

Sergio Conceiçao deve sempre fare i conti con l’indisponibilità di Aboubakar che si è rotto il legamento crociato in ottobre; l’attacco sarà dunque guidato da Tiquinho Soares e Marega, con Brahimi che dovrebbe tornare titolare a sinistra (anche perchè Corona non è al top) lasciando la corsia destra a Otavio. Rispetto all’andata si rivede Hector Herrera che ha scontato il turno di squalifica; il messicano guiderà dunque il reparto con Danilo Pereira che dovrebbe agire al suo fianco, non ci sono molte alternative in questa zona del campo e così anche in difesa, dove Pepe comanderà a protezione di Iker Casillas con Felipe che sarà l’altro centrale. Sugli esterni ci saranno molto probabilmente Eder Militao (che ha già firmato con il Real Madrid per giugno) e Alex Telles, il primo dei due si sposterà rispetto alla sua posizione naturale perchè sia Pepe che Felipe sono intoccabili al centro dello schieramento.

LE SCELTE DI KLOPP

Reduce dal 2-0 al Chelsea, Jurgen Klopp non ha troppi dubbi per il Do Dragao: ritrova Robertson a sinistra e lo schiera insieme ad Alexander-Arnold, mentre Lovren dovrebbe nuovamente essere il centrale al fianco di Van Dijk. In porta andrà ovviamente Alisson; a centrocampo è possibile che l’assetto resti quello visto domenica ma anche nella partita di andata in Champions League, con Fabinho nel ruolo di playmaker davanti alla difesa e capitan Henderson che si sposta sul centrodestra, mentre Naby Keita in questo momento sta trovando una buona continuità e dunque rimane in vantaggio su Wijnaldum, arma tattica per il secondo tempo. Davanti non ci sono discussioni: Salah – autore di un gol meraviglioso gol nell’ultima di campionato – e Sadio Mané saranno le frecce esterne che supporteranno il lavoro di Roberto Firmino, ideale prima punta di movimento per questa squadra.

IL TABELLINO

PORTO (4-4-2): 1 Casillas; 2 Maxi Pereira, 33 Pepe, 3 Militao, 13 Telles; 25 Otavio, 16 H. Herrera, 22 Danilo Pereira, 8 Brahimi; 11 Marega, 29 T. Soares
A disposizione: 26 Vanà Alves, 12 Manafà, 19 Mbemba, 17 Corona, 6 Bruno Costa, 37 Fernando, 21 André Pereira
Allenatore: Sergio Conceiçao
Squalificati:
Indisponibili: Aboubakar

LIVERPOOL (4-3-3): 13 Alisson; 66 Alexander-Arnold, 4 Van Dijk, 6 Lovren, 26 Robertson; 14 Henderson, 3 Fabinho, 8 N. Keita; 11 Salah, 9 Firmino, 10 S. Mané
A disposizione: 22 Mignolet, 32 Matip, 7 Milner, 5 Wijnaldum, 23 Shaqiri, 27 Origi, 15 Sturridge
Allenatore: Jurgen Klopp
Squalificati:
Indisponibili: Oxlade-Camberlain

© RIPRODUZIONE RISERVATA