PROBABILI FORMAZIONI VALENCIA VILLARREAL/ Diretta tv, Carlos Bacca cerca spazio

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Valencia Villarreal: diretta tv, le scelte di Marcelino e Javier Calleja per il ritorno dei quarti di finale di Europa League, partita che si gioca al Mestalla.

Gabriel_Vitolo_Valencia_Atletico_lapresse_2018
Probabili formazioni Valencia Villarreal, ritorno quarti Europa League (Foto LaPresse)

Eccoci all’analisi dell’attacco nelle probabili formazioni di Valencia Villarreal. Come riportavamo, il Submarino Amarillo potrebbe puntare su Carlos Bacca come attaccante titolare nel ritorno dei quarti di Europa League, ma bisogna fare attenzione anche a due giocatori come Karl Toko Ekambi e Samuel Chukwueze. Il primo è il cannoniere della squadra nella Liga con 8 gol ma in Europa League ha giocato poco (comunque e marcature), il nigeriano ha 6 gol totali in stagione ma nella gara di andata si è fatto notare creando parecchi pericoli alla porta di Neto. Con Ekambi, il Villarreal sembrava aver ripetuto il colpo Cédric Bakambu: l’attaccante della Repubblica Democratica del Congo ha giocato tre anni con questa squadra segnando 48 gol in 105 partite, è stato il vicecapocannoniere di Europa League 2015-2016 con 9 gol e nell’occasione ha trascinato i suoi alla semifinale. Poteva essere il futuro del Submarino Amarillo, che però si è visto versare nelle casse circa 40 milioni di euro per il suo cartellino, acquistato dal Beijing Guoan; Ekambi, franco-camerunese, è stato preso dall’Angers e sta facendo bene in termini generali, ma in Europa League Javier Calleja lo ha lasciato in panchina in quattro delle ultime cinque partite facendogli giocare appena 33 minuti, nel ritorno dei sedicesimi contro lo Sporting Lisbona. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CENTROCAMPO

Nelle probabili formazioni di Valencia Villarreal abbiamo fatto il nome di Santi Cazorla: uno dei giocatori più sfortunati dell’ultimo periodo, il centrocampista spagnolo oggi ha 34 anni ma vuole recuperare il tempo perduto. Calciatore fantastico che nel Villarreal aveva giocato per sei anni senza contare le giovanili, e che poi aveva vissuto il sogno di passare all’Arsenal dopo la breve tappa di Malaga (9 gol nella Liga): purtroppo nel novembre 2015 sono iniziati i problemi con la rottura del legamento crociato, è stato fuori sei mesi e, appena rientrato, ha dovuto subire la bellezza di otto interventi chirurgici ad un piede che ha anche rischiato di perdere insieme alla gamba, a causa di un’operazione per fascite plantare. Nelle ultime tre stagioni, Cazorla ha giocato appena 32 partite saltando in toto il 2017-2018: quest’anno è tornato al Submarino Amarillo e finalmente il 18 agosto è tornato in campo nella prima giornata della Liga, giocando contro la Real Sociedad. Ha infilato 40 presenze stagionali segnando 7 gol, e dimostrando dunque di poter fare ancora la differenza; il grande premio ad una carriera iellata sarebbe la vittoria dell’Europa League… (agg. di Claudio Franceschini)

IN DIFESA

Studiando le probabili formazioni di Valencia Villarreal, è interessante parlare di alcuni giocatori che sono stati protagonisti nel nostro campionato. Nei giorni e nelle settimane scorsi ci eravamo già occupati di Cristiano Piccini, convocato in nazionale da Roberto Mancini, e Victor Ruiz ma bisogna anche porre l’accento su Norberto Murara Neto e Alvaro Gonzalez. Il primo è stato portiere di Fiorentina e Juventus: titolare in viola nel corso di due stagioni (ci è stato quattro anni e mezzo), in bianconero ha fatto la riserva di Gigi Buffon ma riuscendo comunque a giocare 22 partite, mettendo in bacheca due scudetti, due Coppe Italia e la Supercoppa. Nel 2017 la Juventus ha deciso di puntare su Wojciech Szczesny come post Buffon, e dunque per il brasiliano non c’era più spazio: Neto ha chiesto la cessione finendo al Valencia – dove era arrivato anche Simone Zaza – e in breve tempo è diventato uno dei giocatori più apprezzati dai tifosi, di fatto soffiando il posto a Jaume Doménech che adesso è anche ai box per infortunio. Sarà lui a portare il Valencia in semifinale di Europa League? (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Leggendo le probabili formazioni di Valencia Villarreal ci avviciniamo alla partita che vale come ritorno dei quarti di finale di Europa League 2018-2019: si gioca al Mestalla nella serata di giovedì 18 aprile (ore 21:00) e i pipistrelli sono davvero vicini alla qualificazione alla semifinale. Nella sfida di una settimana fa infatti la squadra del grande ex Marcelino è stata cinica: ha avuto meno occasioni da rete rispetto al Submarino Amarillo ma nel finale ha trovato due gol importantissimi per un 3-1 esterno che è una mezza sentenza sul passaggio del turno. Il Villarreal dovrà ora vincere 3-0, oppure con due gol di scarto ma segnandone almeno quattro; vero che la squadra di Javier Calleja sa trasformarsi in Europa League, ma l’impresa sembra comunque molto complicata. Aspettando comunque che arrivi il giorno della partita, possiamo andare ad analizzare il modo in cui i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Valencia Villarreal.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Valencia Villarreal sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della televisione satellitare: appuntamento riservato agli abbonati che potranno seguirla su Sky Sport 254, ma anche su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone attivando su di essi senza costi aggiuntivi, come al solito, il servizio di diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go.

PROBABILI FORMAZIONI VALENCIA VILLARREAL

GLI 11 DI MARCELINO

Non c’è motivo per cui Marcelino non debba confermare il 4-4-2 che ha sbancato il La Ceramica nella partita di andata: secondo questa ipotesi allora vedremo nuovamente Neto tra i pali con Garay e Gabriel Paulista schierati davanti a lui, mentre sugli esterni è in dubbio Roncaglia e allora si candida Piccini, tornato ormai disponibile e già in campo una settimana fa. A sinistra ci sarà la consueta spinta di Gayà, che verrà aiutato da Gonçalo Guedes eroe della prima di queste due partite tutte spagnole; dall’altra parte del campo invece ci sarà spazio per Soler, che torna dalla squalifica e potrebbe dirottare Ferran Torres in mezzo al campo a fare coppia con Parejo, anche se poi come mediano Coquelin potrebbe avere la meglio anche per dare maggiore equilibrio a tutta la squadra. Davanti ci saranno invece Rodrigo e Gameiro; panchina per Santi Mina e così per Cheryshev, che è stato comunque importante al La Ceramica quando è stato chiamato in causa.

I DUBBI DI CALLEJA

Calleja dovrà fare a meno di Alvaro Gonzalez e medita qualche modifica: intanto in difesa Ramiro Funes Mori tornerà titolare per affiancare Victor Ruiz e Mario Gaspar, il che porterà ancora una volta Fornals ad avanzare la sua posizione sulla destra con Pedraza che potrebbe tornare a giocare dal primo minuto in sostituzione di Quintillà, che non ha comunque fatto male all’andata. In mezzo al campo si dovrebbero disporre Cazola e Caseres, ma occhio a Morlanes che spera in un posto da titolare; avanza di un passo Iborra che sarà il trequartista a supporto dei due attaccanti. Qui la sensazione è che Gerard Moreno possa andare verso la conferma, essendo al momento il principale punto di riferimento della squadra; a fargli compagnia potrebbe arrivare una nuova occasione per l’ex Milan e Siviglia Carlos Bacca, che dovrà vincere la concorrenza di Chukwueze.

IL TABELLINO

VALENCIA (4-4-2): 13 Neto; 21 Piccini, 24 Garay, 5 Gabriel Paulista, 14 Gayà; 8 Soler, 10 Parejo, 17 Coquelin, 7 Gonçalo Guedes; 19 Rodrigo, 9 Gameiro
A disposizione: 28 Rivero, 4 Roncaglia, 12 Diakhaby, 18 Wass, 20 Ferran Torres, 11 Cheryshev, 22 Santi Mina
Allenatore: Marcelino
Squalificati:
Indisponibili: Kondogbia, Sobrino

VILLARREAL (3-4-1-2): 13 A. Fernandez; 2 Mario Gaspar, 4 Ra. Funes Mori, 6 Victor Ruiz; 8 Fornals, 19 Cazorla, 5 Caseres, 16 Pedraza; 10 Iborra; 9 Bacca, 7 G. Moreno
A disposizione: 1 Asenjo, 29 Adell, 39 Quintillà, 28 Morlanes, 22 Raba, 17 Ekambi, 30 Chukwueze
Squalificati: A. Gonzalez
Indisponibili: Miguelon, Bonera, Jaume Costa, Javi Fuego, B. Soriano, Trigueros

© RIPRODUZIONE RISERVATA