DIRETTA/ Genoa Torino (risultato finale 0-1) streaming video tv: Toro d’Europa

- Mauro Mantegazza

Diretta Genoa Torino streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita allo stadio Ferraris per la 33^ giornata di Serie A (oggi 20 aprile)

kouame genoa instagram
Kouame, Genoa: foto da Instagram

DIRETTA GENOA TORINO (RISULTATO FINALE 0-1): TORO D’EUROPA

Al 20′ Bessa prende il posto di Veloso, è l’ultimo cambio nel Genoa. Un colpo di testa di Lerager non impensierisce Sirigu, quindi Belotti apre per Ansaldi, ma la conclusione dell’autore del gol del vantaggio granata è da dimenticare. Al 26′ Parigini pende il posto di Berenguer nel Torino, quindi Kouamé lamenta una spinta in area su un traversone di Criscito, ma l’arbitro lascia proseguire. Il finale è ad alto tasso agonistico, ben tre ammoniti nel Torino con Baselli, Parigini e Moretti sanzionati, mentre nel Genoa rimedia un cartellino giallo Radovanovic. L’occasione finale del match è però per Lazovic, con Sirigu che dice di no al colpo di testa del serbo. Il Toro coglie così tre punti importantissimi per l’Europa. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Genoa Torino sarà garantita da Sky: per la precisione, l’appuntamento con la partita allo stadio Luigi Ferraris sarà per gli abbonati sui canali Sky Sport Serie A (il numero 202) e Sky Sport 252. Di conseguenza, anche la diretta streaming video di Genoa Torino sarà garantita solamente agli abbonati alla piattaforma satellitare, tramite il servizio garantito da Sky Go.

IN GOL ANSALDI!

La ripresa inizia con un tentativo di Lapadula che finisce abbondantemente alto. Un debole sinistro di Meite viene agevolmente controllato da Radu, quindi al 6′ arriva un cartellino giallo per il genoano Rolon, che interviene in ritardo su Izzo. All’8′ seconda sostituzione nel Genoa con Kouamé che prende il posto di Sanabria, quindi al 10′ un fallo di mano costa il cartellino giallo anche a Veloso: sulla conseguente punizione, sfiora il palo Baselli con la sua conclusione di potenza. Al 13′ però il Torino trova il vantaggio: beak di Ola Aina e palla a Berenguer che inventa l’assist giusto per Ansaldi, che di potenza scarica alle spalle di Radu. Il Genoa prova a reagire ma al quarto d’ora un colpo di testa di Zukanovic non impensierisce Sirigu, che blocca con sicurezza. (agg. di Fabio Belli)

STURARO KO

Al 33′ tegola per Prandelli: dopo un’ottima prima mezz’ora, Sturaro accusa un problema fisico e viene sostituito da Rolon. Al 35′ su un cross di Criscito c’è Lerager, reattivo nell’inserimento e a schiacciare di testa, ma Sirigu si fa trovare pronto. E’ comunque sempre il Genoa a condurre il gioco con maggiore convinzione, ma la parte finale del primo tempo si chiude con alcuni lanci da una parte e dall’altra che non trovano collaborazione tra i reparti offensivi, che sembrano abbastanza isolati. Al 45′ si affaccia in avanti il Toro con un sinistro di Ansaldi che finisce abbondantemente fuori, poi 3′ di recupero che non fanno registrare altri episodi significativi. A metà gara Genoa e Torino sono ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

GENOA INTRAPRENDENTE

Parte in attacco il Toro con un cross di Rincon dopo 2′ sul quale Berenguer non arriva al colpo di testa. Il Genoa attende e riparte, al 7′ un rinvio sbagliato di Sirigu innesca i rossoblu, ma sul cross di Sturaro è bravo Rincon a rinviare di testa. Il primo ammonito della partita è tra le fila dei Grifoni, Lerager viene sanzionato per un intervento su Meite. Due iniziative in profondità, con lanci di Baselli e Sanabria da una parte e dall’altra, non funzionano mentre al 13′ l’arbitro lascia proseguire in uno scontro in area tra Ansaldi e Criscito. Prova ad alzare i ritmi il Genoa, al quarto d’ora una conclusione di Lapadula viene murata da Moretti, quindi al 17′ Lerager ci prova al volo da oltre 20 metri, tentativo velleitario che si spegne abbondantemente sul fondo. Al 20′ primo ammonito anche nel Toro, cartellino giallo a Nkoulou per un fallo di mano. Al 22′ Zukanovic arriva al colpo di testa in tuffo su punizione battuta da Sturaro, da ottima posizione il pallone esce a lato. Quindi, destro di Sturaro e ribattuta di Belotti: a Marassi Genoa e Torino restano sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Si accende la diretta di Genoa Torino e tra pochi istanti faranno capolino le formazioni ufficiali del match di Serie A: prima di udire il fischio d’inizio però vediamo qualche dato utile segnato prima di questa 33^ giornata. Classifica alla mano ecco che i grifoni al momento stazionano alla 15^ posizione, ben pericolante con solo 34 punti messi a bilancio e un tabellino che ci racconta di 8 vittorie e 10 pareggi, con pure una differenza reti difficile da sistemare e fissato sul 35:51. Altro genere di numeri invece li conta il Torino, all’ottava posizione della classifica con 50 punti e pure 12 scusi e 14 pareggi messi in saccoccia. I granata inoltre finora hanno senato in 41 occasioni, incassando però solo 29 reti in tutto. Diamo ora la parola al campo, Genoa Torino si gioca! GENOA (3-5-2): Radu; Romero, Radovanovic, Zukanovic; Lazovic, Lerager, Miguel Veloso, Sturaro, Criscito; Sanabria, Lapadula. A disposizione: Marchetti, Jandrei, Gunter, Kouame, Pezzella, Mazzitelli, Rolon, Bessa, Dalmonte, Pedro Pereira, Lakicevic. Allenatore: Prandelli. TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Rincon, Meite, Ansaldi; Berenguer, Baselli; Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Lukic, Singo, Damascan, Parigini, Bremer. Allenatore: Mazzarri. (agg Michela Colombo)

GLI ALLENATORI

Andiamo ora a conoscer da vicino pure i due allenatori chiamati oggi in campo per la diretta di Genoa Torino, sfida della 33^ giornata di Serie A. A fare gli onori di casa al Marassi sarà ovviamente Cesare Prandelli, tecnico dei grifoni dal dicembre del 2018 e sotto al quale i rossoblu hanno raccolto risultati non sempre eccellenti. Dopo tutto la media punti ci racconta del dato di 1,06 a incontro in 18 presenze in panchina dell’allenatore di Orzinuovi. Numeri miglior nel confronto per Walter Mazzarri, allenatore del Torino dal gennaio del 2018: statistiche alla mano vediamo subito che sotto la direzione del tecnico di San Vincenzo i granata hanno accumulato una media punti di 1,55 in 53 presenze. Tale bilancio è poi ancor migliorabile entro il termine della stagione. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Per la sfida di Serie A Genoa Torino occorre ora fare un tuffo nella storia e prendere in considerazione pure il lungo storico che unisce i due club, in campo oggi a Marassi per la 33^ giornata. I dati ovviamente non ci mancano e dal 1929 a oggi le due compagini si sono affrontate a viso aperto in ben 111 occasioni, queste registrate tra primo e secondo campionato oltre che in Coppa Italia. Il bilancio complessivo inoltre ci ricorda di 34 successi per i grifoni nello scontro diretto e 43 vittorie dei granata, con anche 34 pareggi ottenuti entro il triplice fischio finale. Va quindi aggiunto che risale al turno di andata del campionato di Serie A in corso l’ultimo testa a testa tra Genoa e Torino. Vale la pena di ricordare che allora furono i piemontesi ad avere la meglio in casa con il risultato di 2-1, ottenuto con i gol di Ansaldi e Belotti, a cui solo Kouamè rispose nelle marcature. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Genoa Torino, diretta dall’arbitro Doveri, è una partita valida per la trentatreesima giornata di Serie A. Appuntamento allo stadio Luigi Ferraris di Marassi, a Genova, alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 20 aprile 2019, come da tradizione alla vigilia di Pasqua. A proposito di storia, Genoa Torino è una partita che profuma di tradizione: le due squadre sommano un totale di 16 scudetti, in epoca recente però la storia è meno gloriosa, in particolare per il Genoa che sta vivendo un ritorno da incubo e inizia a temere una clamorosa retrocessione. Con 34 punti, dopo avere perso il derby della Lanterna nella scorsa giornata, bisogna darsi una scossa perché non ci sono più garanzie sulla permanenza nella massima categoria: perso Piatek, il Genoa fa enorme fatica a segnare. Il problema del Torino sono invece i troppi pareggi, ultimo domenica scorsa contro il Cagliari: la stagione dei granata di Walter Mazzarri, che hanno già 50 punti, resta ottima, ma per lottare fino in fondo per l’Europa servirà un ultimo salto di qualità.

PROBABILI FORMAZIONI GENOA TORINO

Parlando adesso delle probabili formazioni di Genoa Torino, possiamo notare innanzitutto che per il Grifone sono squalificati Biraschi e Pandev. In difesa dunque Cesare Prandelli dovrebbe proporre il terzetto formato da Zukanovic, Romero e Criscito, mentre in attacco avremo certamente la coppia Sanabria-Kouamè. I dubbi del Genoa si concentrano tutti a centrocampo, dove Prandelli ha addirittura tre ballottaggi da sciogliere: potremmo identificare Radovanovic, Bessa e Rolon come leggermente favoriti, ma sono in corsa pure Veloso, Sturaro e Lerager, dunque sono molte le possibili combinazioni. Nel Torino è squalificato Zaza, ma rientra Belotti dopo un turno di stop. In appoggio al Gallo dovrebbero agire Baselli e Berenguer, modulo 3-4-2-1 per Walter Mazzarri, che non ha disponibili Iago Falque e De Silvestri. Due ballottaggi per i granata: in difesa tra Moretti e Djidji, a centrocampo invece tra Meitè e Lukic.

PRONOSTICO E QUOTE

Cosa ci dice invece il pronostico di Genoa Torino? Secondo l’agenzia di scommesse Snai, regna l’equilibrio: leggermente favoriti i padroni di casa, il segno 1 è infatti proposto alla quota di 2,65. Si sale poi a 2,90 in caso di segno 2, dunque di successo esterno del Torino, infine un pareggio sarebbe l’ipotesi (di poco) più remunerativa: il segno X vale infatti 3,05 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA