Diretta/ Reggio Emilia Virtus Bologna (risultato finale 81-89): Aradori ne fa 23!

- Claudio Franceschini

Segui la diretta di Reggio Emilia Virtus Bologna in diretta streaming video: la partita del PalaBigi è importante per entrambe, le V nere rischiano di rimanere ancora fuori dai playoff.

Virtus Bologna gruppo
Video Virtus Bologna Olimpia Milano (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA REGGIO EMILIA VIRTUS BOLOGNA (81-89): FINE PARTITA 

Presso l’impianto PalaBigi Segafredo Virtus Bologna batte Grissin Bon Reggio Emilia per 89 a 81. La partita si dimostra a senso unico in favore dei bianconeri ospiti già dal primo quarto. La squadra di coach Sacripanti si aggiudica tutti i parziali, aumentando il distacco a ridosso dell’intervallo lungo. I padroni di casa tentano la rimonta nel secondo tempo ma senza avere successo. I due punti guadagnati oggi consentono alla Virtus Bologna di portarsi a quota 26 nella classifica di Serie A mentre la Reggiana resta ferma con i suoi 14 punti.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Reggio Emilia Virtus Bologna non sarà disponibile, non essendo questa una delle partite del turno scelte per essere trasmesse; tuttavia l’appuntamento classico con il campionato di Serie A1 è con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti i suoi abbonati l’intera gamma delle sfide in diretta streaming video. Basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone; in alternativa il sito www.legabasket.it mette a disposizione le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

TERZO QUARTO 

Esauritosi pure il terzo quarto, Grissin Bon Reggio Emilia e Segafredo Virtus Bologna sono ora sul punteggio di 59 a 68. In queste prime battute del secondo tempo, al rientro sul parquet dopo l’intervallo lungo i padroni di casa si fanno sentire e si aggiudicano il parziale per 27 a 22, aiutati dalle 3 triple segnate ma consapevoli di aver anche sbagliato un tiro libero su 5 a disposizione.

Pubblicità

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Grissin Bon Reggio Emilia e Segafredo Virtus Bologna sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 32 a 46. Gli ospiti emiliani prendono via via il largo con il passare dei minuti sul cronometro. I padroni di casa faticano infatti parecchio a contenere uno strepitoso Punter, già autore di ben 14 punti fino a questo momento. Meglio gli ospiti anche a rimbalzo mentre si registra parità nella disciplina con 10 falli per squadra.

PRIMO QUARTO 

In Emilia-Romagna il primo quarto di gioco Grissin Bon Reggio Emilia e Segafredo Virtus Bologna si è concluso con il punteggio di 15 a 19. Nelle fasi iniziali dell’incontro le due squadre si rispondono colpo su colpo, commettendo anche qualche errore. Gli ospiti fanno leggermente meglio rispetto ai padroni di casa, aggiudicandosi per il momento anche la partita dei rimbalzi.

Pubblicità

PALLA A DUE!

Finalmente siamo pronti a vivere la palla a due di Reggio Emilia Virtus Bologna: il calendario delle V nere da qui al termine della stagione non è sicuramente abbordabile, e dunque si allontana la possibilità di giocare i playoff. Dopo la trasferta del PalaBigi Sasha Djordjevic e i suoi ragazzi ospiteranno una Trento che va a caccia del completamento di una rimonta che possa qualificarla ai playoff; poi ci sarà il viaggio al PalaLeonessa per sfidare Brescia, che si trova di fatto nella stessa situazione di Bologna, e dunque la chiusura sarà ancora al PalaDozza contro una Varese che, per come stanno adesso le cose, a metà maggio potrebbe ancora essere alla ricerca di uno dei primi otto posti. Diventa allora necessario vincere oggi per sperare che qualche avversaria abbia un crollo nelle sue prestazioni; i playoff sono ancora alla portata ma purtroppo la Segafredo non è più padrona del suo destino, dovrà provare a vincerle tutte e valutare. Intanto accomodiamoci per stabilire se già questa sera arriverà un successo che sarebbe importante anche per il morale: parola al campo, la diretta di Reggio Emilia Virtus Bologna comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX PILLASTRINI

L’ex di Reggio Emilia Virtus Bologna è ovviamente Stefano Pillastrini: per il tecnico ferrarese a dire il vero questa partita del PalaBigi potrebbe rappresentare anche una sorta di derby, perché i suoi inizi da allenatore sono stati con la Fortitudo che ha guidato in Serie A2, contribuendo comunque a lavorare al piano di crescita che avrebbe portato agli anni di gloria e, appunto, dei grandi derby anche europei con le V nere. Sull’altra sponda della città emiliana Pillastrini è arrivato nel 2007-2008, reduce da un quadriennio a Montegranaro con promozione, salvezza in A1 e vittoria del premio Reverberi: le cose tuttavia non sono andate bene e dopo 20 giornate con solo 8 vittorie il tecnico è stato esonerato. A roster c’erano Delonte Holland, Brett Blizzard (partito poco dopo l’esonero del coach), Alan Anderson e Guilherme Giovannoni; va detto che Renato Pasquali (ex assistente di Ettore Messina) non avrebbe fatto molto meglio con un record di 5-6; tuttavia avrebbe raggiunto la finale di Coppa Italia perdendola contro Avellino che, ironia della sorte, battendo la Virtus in overtime era costata la panchina a Pillastrini alla fine di gennaio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Reggio Emilia Virtus Bologna, alle ore 20:30 di sabato 20 aprile, è una delle partite che rientrano nel calendario della 27^ giornata di basket Serie A1 2018-2019: si avvicina la conclusione della regular season e queste due squadre devono ancora fare i conti con i loro obiettivi, che rischiano di non archiviare. La Grissin Bon, reduce dalla pesante sconfitta di Trieste, insegue la salvezza che dipende dalla sua capacità di rimanere davanti a Pistoia e staccare eventualmente Pesaro, la situazione non è delle più complicate ma chiaramente adesso bisogna fare il passo in avanti e arrivare al traguardo in anticipo, per evitare la volata nei 40 minuti conclusivi. Le V nere sono invece in caduta libera: hanno perso male contro Sassari – al PalaDozza – e dunque rischiano per il secondo anno consecutivo di rimanere fuori dalla griglia dei playoff. Se non altro la Segafredo giocherà all’inizio di maggio la Final Four di Champions League: obiettivo magari minore, ma potrebbe essere una bella soddisfazione. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Reggio Emilia Virtus Bologna, di cui intanto possiamo andare a presentare i temi principali.

RISULTATI E PRECEDENTI

Come già detto, Reggio Emilia Virtus Bologna è una partita delicata: la Grissin Bon, esaurito il grande ciclo legato a Max Menetti, sapeva che questa stagione sarebbe stata complicata ma sperava forse di essere più vicina alla zona playoff che non ad un passo dalla retrocessione. Se non altro però gli emiliani sono riusciti a vincere partite importanti per rimanere davanti alla OrioOra e tenere a bada Pesaro: serve ora un ultimo sforzo e la partita del PalaBigi potrebbe essere una bella occasione per farlo. La Virtus infatti è in crisi: esattamente come un anno fa Bologna ha scialacquato un buon girone di andata (era arrivata anche la semifinale di Coppa Italia, eliminando Milano) andando a crollare anche per scelte sbagliate in sede di mercato. In questo periodo si sta infatti parlando della firma di Mario Chalmers, reduce da un grave infortunio e che ha portato poco alla squadra in termini di intensità e aiuto; certamente non è lui la fonte di tutto i mali ma le tre sconfitte consecutive, due casalinghe tra cui quella contro Pistoia ultima in classifica, raccontano molto bene il problema di una piazza storica che rischia un’altra volta di non raggiungere nemmeno la post season. Su queste premesse, naturalmente, vincere oggi a Reggio Emilia diventa fondamentale ma potrebbe comunque non bastare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità