CESENA-CHIEVO/ Probabili formazioni e aggiornamenti alla vigilia della partita (Sesta giornata di Serie A)

- La Redazione

Il Cesena di Marco Giampaolo riceverà al Manuzzi il Chievo. I romagnoli sono ancora inchiodati a zero punti, sorridono invece i gialloblù, che ne hanno totalizzato sette…

marco_giampaolo_r400
Il tecnico del Cesena Giampaolo (ANSA)

Il Cesena, ancora inchiodato a zero punti, riceve al Manuzzi il Chievo di Di Carlo, che di punti, invece, ne ha totalizzati già sette. Stati d’animo opposti, quindi, per le due squadre, con i romagnoli che non possono assolutamente permettersi di fallire ancora. Anche per salvare la panchina di Marco Giampaolo che, in caso di nuovo stop, potrebbe seriamente iniziare a traballare. Tra i bianconeri, mancherà ancora l’esperto portiere Francesco Antonioli. In porta verrà confermato il giovane Ravaglia, in difesa agiranno Comotto e Lauro sulle fasce, con il duo Von Bergen-Rodriguez come centrali. In mezzo al campo Guana giostrerà da vertice basso, con Parolo e Candreva, interni di grande qualità, al suo fianco. Qualità che non mancherà nemmeno in avanti, grazie all’interessantissimo trio formato da Eder, Mutu e Martinez. Un attacco tutto di piccoletti, in stile Barcellona, che proverà a conquistare i primi tre punti del campionato cesenate, finora totalmente privo di soddisfazioni. Almeno sotto il profilo dei risultati, perchè il gioco, in verità, è stato anche discreto, seppure a sprazzi. Il Chievo di Di Carlo, dal canto suo, dovrebbe schierarsi con il consueto 4-3-1-2. Ci sarà Stefano Sorrentino a guardia dei pali. Davanti a lui la linea difensiva sarà composta, con ogni probabilità, da Sardo, Morero, Cesar e Jokic. Il centrocampo – disposto a tre – vedrà in azione l’americano Bradley e l’ex-bresciano Hetemaj ai lati di Rigoni, che giocherà da playmaker arretrato. Toccherà quindi a Cruzado il compito di illuminare le punte, che saranno Sergio Pellissier ed il francese Thereau. Assenti i soli Luciano e Acerbi. Quanto alle panchine, il Cesena avrà la possibilità di pescare, a gara in corso, le carte Martinho, Ghezzal e Bogdani, tra gli altri, qualora le cose dovessero mettersi male o semplicemente per aggiungere un pizzico di imprevedibilità. Sull’altro fronte i veronesi possono contare su Sammarco, Moscardelli e Paloschi per tentare di invertire la rotta, ove mai ce ne fosse bisogno. Facile prevedere il copione tattico della gara. I padroni di casa andranno fin da subito all’assalto, con gli avversari pronti a pungere in contropiede, sfruttando gli spazi eventualmente lasciati liberi.

Formazione Cesena:

Cesena (4-3-3): Ravaglia; Comotto, Von Bergen, Rodriguez, Lauro; Parolo, Guana, Candreva; Eder, Mutu, Martinez. All. Giampaolo.

A disp.: Calderoni, Benalouane, Ceccarelli, Martinho, Ghezzal, Colucci, Bogdani.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Antonioli

Formazione Chievo:

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Morero, Cesar, Jokic; Bradley, Rigoni, Hetemaj; Cruzado; Pellissier, Thereau. All. Di Carlo.

A disp.: Puggioni, Mandelli, Frey, Vacek, Sammarco, Moscardelli, Paloschi.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Acerbi, Luciano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori