LIVORNO-PESCARA/ Probabili formazioni e ultime notizie (serie B)

- La Redazione

Il gruppo Zeman andrà a far visita ad un ostico Livorno. Gli abruzzesi, secondi in classifica, vogliono continuare la loro marcia promozione, ma occhio alla formazione toscana…

zeman_r400-1
Zdenek Zeman (Foto: ANSA)

L’entusiasmo del Pescara contro la sete di rivincita del Livorno. E ancora, il calcio-spettacolo di Zeman contro il pragmatismo di Novellino. Sarà una sfida carica di significati quella tra i toscani, padroni di casa, e la formazione abruzzese, che secondo molti produce il miglior gioco del campionato cadetto. Il collega Gianluca Di Marzio ha scritto così pochi giorni fa: “Ormai siamo tutti tifosi del Pescara”. Per Zeman, per le azioni da urlo che i suoi riescono ad imbastire, ed in genere per quell’aria molto scanzonata e molto giovanile (nel vero senso della parola) che solo le sue squadre riescono ad offrire. Di fronte, ci sarà un Livorno che era partito molto bene, salvo accusare col tempo una strana involuzione. Quella toscana, dati alla mano, sembra più una formazione da trasferta, avendo conquistato tre vittorie esterne, a fronte di una sola interna. Un motivo in più per cercare di far bene contro il lanciatissimo Pescara, secondo in classifica a soli quattro punto di distacco dal Torino capofila. Gli abruzzesi si sono ben comportati finora anche in trasferta, a fronte di tre successi (ma anche tre sconfitte) e quattordici reti all’attivo. La solita squadra spericolata e molto zemaniana, insomma. In avanti mancherà Ciro Immobile; sarà Maniero il suo sostituto, con Sansovini ed Insigne a completare il reparto avanzato. Occhi puntati, in particolare, sul bomberino napoletano, desideroso di aggiungere altre prodezze alla sua collezione personale. Un passo per volta, un gol per volta, con il sogno di approdare nel suo Napoli. Adesso, intanto, c’è un Pescara da condurre per mano verso la sospirata promozione. A centrocampo sicuri del posto Konè e Cascione, ballottaggio Togni-Verratti per una maglia, con il secondo che parte leggermente avvantaggiato. Sull’altro fronte Novellino perde lo squalificato Genevier, playmaker della squadra, e si gioca la carta-tridente davanti, con Schiattarella ad affiancare Dionisi e Paulinho. Il vertice basso a centrocampo sarà Luci; il tecnico spera che mantenga fede al suo nome, illuminando la scena, col supporto di Filkor e Remedi. Gara dal pronostico quanto mai incerto: sarà ancora Zeman-show o avrà la meglio la grinta dei Novellino-boys?

 

Probabili formazioni:

 

Livorno (4-3-3): Bardi; Salviato, Perticone, Bernardini, Lambrughi; Filkor, Luci, Remedi; Schiattarella, Dionisi, Paulinho. All. Novellino

 

Pescara (4-3-3): Pinsoglio; Zanon, Brosco, Capuano, Balzano; Cascione, Kone, Verratti; Sansovini, Maniero, Insigne. All. Zeman

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori