UDINESE-SIENA/ Probabili formazioni e aggiornamenti alla vigilia della partita (undicesima giornata di Serie A)

- La Redazione

L’Udinese, seconda in classifica, ospita il Siena rivelazione di Giuseppe Sannino. Motivazioni speciali per i friulani, che vorranno riscattarsi dopo la figuraccia europea di Madrid.

sannino_r400
Giuseppe Sannino (foto Ansa)

Gettarsi alle spalle la figuraccia di Madrid. Sarà questa la missione speciale dell’Udinese, umiliata al Vicente Calderon dall’Atletico. Mister Guidolin, che per l’occasione aveva allestito una formazione completamente sperimentale, si è preso tutte le reponsabilità del caso per quanto accaduto. Facile, dunque, immaginare la reazione d’orgoglio delle zebrette che, per il match interno contro il Siena, recuperano Totò Di Natale. Un recupero che pesa. Sull’altro fronte il tecnico Giuseppe Sannino ha invitato a non sottovalutare la rabbia dell’avversario ferito. Quella vista in Europa League, a suo avviso, non era la vera Udinese, così come non è vera (in senso figurato) la classifica del suo Siena, settimo con tredici punti. Una classifica bellissima, ma non bisogna esaltarsi troppo: questo l’ammonimento lanciato ai suoi da Sannino che ha sottolineato in conferenza-stampa un dato: “Mancano ancora all’appello diverse big, dunque non è tutto oro quel che luccica”. Per la trasferta del Friuli i toscani dovrebbero presentarsi con il modulo consueto, 4-4-2, con Calaiò e Destro di punta, Mannini e Brienza esterni di centrocampo e il duo Gazzi-D’Agostino nel mezzo; in difesa spazio a Vitiello, Rossettini, Terzi e Del Grosso, con Brkic tra i pali. Assenti gli infortunati Vergassola e Pesoli. L’Udinese risponderà con un 3-5-2, con Handanovic in porta, Benatia (possibile panchina per il marocchino che soffre per un piccolo problema fisico, probabile l’inserimento di Ekstrand), Danilo e Domizzi dietro, Basta ed Armero sulle corsie esterne, il trio Isla-Badu-Asamoah a metà campo e il tandem Floro Flores-Di Natale a comporre il reparto avanzato. I bianconeri sono secondi in classifica alla pari con la Lazio e sognano addirittura la possibilità di un sorpasso ai danni della Juventus, impegnata a Napoli nella bolgia del San Paolo. Non ha di queste ambizioni il Siena, che sta mettendo, però, tanto “fieno in cascina”, per usare le parole di mister Sannino. Quella toscana è stata finora una delle formazioni-rivelazione del campionato. La dimostrazione che talvolta, per far bene, non servono nomi altisonanti, ma un buon lavoro di squadra ed una società che supporta interamente il proprio allenatore. Il contrario di quanto avviene in molti, troppi club, dove si mettono in discussione i tecnici dopo un pugno di sconfitte…

Formazione Udinese:

 

Udinese (3-5-2): Handanovic; Ekstrand, Danilo, Domizzi; Basta, Isla, Pinzi, Asamoah, Armero; Floro Flores, Di Natale.

 

A disp.: Padelli, Benatia, Neuton, Badu, Doubai, Abdi, Torje. All. Guidolin

 

Squalificati: Nessuno

 

Indisponibili: Fabbrini, Barreto, Ferronetti, Pasquale, Coda

Formazione Siena:

 

Siena (4-4-2): Brkic; Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Mannini, D’Agostino, Gazzi, Brienza; Calaiò, Destro.

 

A disp.: Pegolo, Belmonte, Contini, Angelo, Bolzoni, Reginaldo, Gonzalez. All. Sannino

 

Squalificati: Nessuno

 

Indisponibili: Pesoli, Vergassola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori