CALCIOMERCATO/ Lecce, Di Francesco sogna Greco e Julio Sergio. E se la spuntasse Manninger?

- La Redazione

Oggi è ufficialmente partita l’avventura del nuovo Lecce che si è ritrovato a Tarvisio per il sesto anno consecutivo. Di Francesco chiede rinforzi puntando su Julio Sergio e Greco.

juliosergio_lacrime_R375x255_23set10
Le lacrime di Julio Sergio ieri sera (Foto Ansa)

Oggi è ufficialmente partita l’avventura del nuovo Lecce che si è ritrovato a Tarvisio per il sesto anno consecutivo. L’obiettivo della compagine salentina allenata da Eusebio Di Francesco è la conquista della salvezza magari senza troppi patemi come nella passata stagione. Il tecnico nativo di Pescara ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport: “Il club ha deciso di attuare l’autofinanziamento ma non significa che partiremo spacciati in vista della prossima stagione”. Di certo il direttore sportivo Carlo Osti dovrà assolutamente sciogliere le riserve per quanto riguarda il ruolo di portiere. Secondo quanto riportato dal quotidiano milanese il tecnico del Lecce avrebbe telefonato al portiere brasiliano per convincerlo ad accettare l’offerta dei salentini. Tuttavia i giallorossi non potrebbero certamente offrire un ingaggio da 800 mila euro al portiere della Roma, per questo i capitolini dovrebbero andare incontro al club salentino: “La squadra è in costruzione – afferma Di Francesco alla Gazzetta dello Sport – certamente sapevamo che molti rinforzi sarebbero arrivati a ritiro in corso. Greco e Julio Sergio? Sono due giocatori che ci piacciono molto, sarebbero davvero due rinforzi di qualità”. Dalla Roma infatti oltre al portiere, seguito anche da alcuni club spagnoli, potrebbe arrivare anche Leandro Greco, centrocampista che nella scorsa stagione si è messo in mostra soprattutto sotto la gestione Ranieri. Greco potrebbe prendere il posto di Vives che sarebbe a un passo dal Torino. Intanto per il ruolo di portiere salgono le quotazioni di Manninger, terzo portiere dei bianconeri. L’ingaggio dell’austriaco è più basso rispetto a quello di Julio Sergio ma si tratta comunque di 500 mila euro, cifra che sicuramente non sarebbe in linea con i parametri della società giallorossa. Ma la Juventus potrebbe anche venire incontro al Lecce pagando metà dell’ingaggio di Manninger, anche se i bianconeri preferirebbero dare l’austriaco al Siena, società amica. Di Francesco ha anche parlato della rinuncia a Chevanton a cui non è stato rinnovato il contratto: “Ci dispiace molto soprattutto per il suo attaccamento alla squadra e alla città, ma abbiamo fatto delle valutazioni tecniche con la società che ci hanno portato a prendere questa decisione”.

Non è stata una stagione fortunata per Chevanton che alla fine ha messo in cascina solo tre gol, certamente tutti importanti ai fini della salvezza. Ma molti problemi fisici hanno sicuramente frenato il bomber uruguagio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori