CALCIOMERCATO/ Udinese, nel mirino l’argentino Insùa

- La Redazione

L’Udinese pensa all’argentino Emiliano Insùa per rafforzare la difesa. Insua è stato accostato in passato a diverse squadre italiane, tra cui la Fiorentina. In difesa è stato preso Danilo

emiliano_insua_r400
Emiliano Insùa (foto ANSA)

Nuovo obiettivo di mercato per l’Udinese. Stando a quanto riferito da Tuttomercatoweb, il club friulano avrebbe messo gli occhi sul difensore argentino Emiliano Insùa, il cui cartellino è di proprietà del Liverpool. Non è la prima volta che Insùa viene accostato a squadre italiane; lo scorso anno, in particolare, l’argentino sembrò molto vicino a trasferirsi alla Fiorentina. Insùa, classe 1989, nativo di Buenos Aires, è cresciuto nelle giovanili del Boca Juniors. Arriva giovanissimo in Inghilterra, nel 2007, quando approda al Liverpool di Benitez. L’età, però, non gioca ancora dalla sua parte, per cui viene impiegato soprattutto nelle giovanili dei Reds, dove non mancherà di togliersi diverse soddisfazioni. Tra tutte, spicca sicuramente la vittoria della Premier Reserve League, cioè il torneo inglese delle riserve e dei giovani. Passa poi in prima squadra, dove collezionerà, in totale, 46 presenze, alternandosi spesso sulla fascia sinistra con il brasiliano Fabio Aurelio e con Andrea Dossena, attualmente al Napoli. Nell’ultima stagione ha giocato in prestito nel Galatasaray. Vincitore, nel 2007, del Mondiale Under 20 con la Nazionale Argentina, nella sua carriera spicca un aspetto: non ha mai realizzato una rete finora, tra club e nazionale. Magari, chissà, l’Udinese potrebbe aiutarlo a colmare la lacuna. Insùa, se venisse confermato il suo arrivo, andrebbe ad integrare una difesa che ha appena dovuto salutare il pilastro Zapata, passato agli spagnoli del Villarreal. Al suo posto è arrivato il brasiliano Danilo Larangeira, ex Palmeiras; i tifosi sperano che sia lui la nuova guida della retroguardia. Confermato Domizzi, nonostante l’interessamento del Siena. La priorità dell’Udinese, com’è ovvio, è ora quella di trovare dei validi sostituti per i gioielli che sono partiti. Il centrocampo ha detto addio ad Inler, finito al Napoli; si cerca adesso una punta per affiancare Totò Di Natale, in attesa che si sblocchi la telenovela Sanchez con il Barcellona. Il preliminare di Champions non è più un miraggio, è lì che attende i friulani tra un mesetto circa. Non si potrà affrontarlo in maniera improvvisata, anche se finora mister Guidolin è apparso, almeno esteriormente, piuttosto sereno: “Arriveranno giocatori altrettanto importanti”, ha detto il tecnico, commentando gli addii eccellenti.

Crescere, valorizzare e vendere al miglior offerente: così funziona la fabbrica Pozzo, che in questi anni ha prodotto quasi sempre risultati eccellenti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori