CALCIOMERCATO/ Lecce, scelto il nuovo presidente. Nel mirino Legrottaglie e Strasser

- La Redazione

Il Lecce ha scelto Isabella Liguori come nuovo presidente. Sul mercato occhi puntati su Legrottaglie e sul milanista Strasser. Come portiere piace molto Puggioni al posto di Rosati

nicola_legrottaglie_r400
Nicola Legrottaglie (foto ANSA)

Il Lecce ha scelto il nuovo presidente nella persona di Isabella Liguori. La Liguori è stata nominata oggi dal Cda composto dall’ad Renato Cipollini e dal Consigliere Paolo Fedele. E’ la fine, dopo 17 anni, dell’era Semeraro, in seguito alle dimissioni presentate stamattina. “Questa società ha tutto per raggiungere gli obiettivi che si propone – ha detto l’ad Cipollini – L’autogestione non deve esser un limite per i traguardi che ci proponiamo di raggiungere”. Vale a dire una salvezza tranquilla. Ma per raggiungerla serviranno rinforzi. Rosati è andato al Napoli, occorre innanzitutto un nuovo portiere. Secondo Tmw piace molto Puggioni, valutato circa 1 milione di euro dalla Reggina e su cui ci sono le mire della Samp e di diversi club cadetti. Restyling anche in difesa, dove si registra un acceso interesse per Nicola Legrottaglie. L’ex-difensore di Juve e Milan non ha chiuso la porta: “Sono pronto a valutare qualsiasi offerta, e il Lecce sarebbe una soluzione gradita. Si tratta di un club che negli ultimi anni ha ottenuto dei risultati importanti, mantenendosi sempre tra A e B. In Italia o all’estero per me non cambierebbe molto, sono pronto ad affrontare qualsiasi esperienza. L’importante è che ci sia un progetto di base valido, a quel punto si potrebbe discutere tranquillamente di tutto”, le sue parole per La Gazzetta del Mezzogiorno. Occhio, però, alla concorrenza di Novara e QPR. Ufficiale il ritorno in prestito, via Genoa, del 25enne Andrea Esposito, già in giallorosso nel 2008-09. Capitolo centrocampo. Si farà di tutto per riportare in Salento Gianni Munari, perso alle buste col Palermo. Il diretto interessato si è candidato al ritorno: “La speranza è l’ultima a morire – ha detto alla Gazzetta – e non mi rassegno a dovermi sfilare la maglia giallorossa. Ho subìto una grossa delusione per l’esito delle buste, anche se mi sono rimesso alle decisioni del Palermo, che cinque anni fa investì su di me acquistandomi dal Verona. Se non dovessi rientrare nei progetti del club di Zamparini, valuterò ogni proposta. Non me la sono sentita di andare al Chievo, in testa ho solo il Lecce”. Munari ma anche Strasser per irrobustire la mediana. Trattativa non facile ma il ds leccese Osti vuole provare a convincere il Milan. Anche Torino e Novara sono sul giovane mediano, che ad ogni modo vuole restare in A.

Piace anche il romanista Greco, in attacco dovrebbe salutare Cacia, richiesto da Padova e Sampdoria. Con l’addio di Bertolacci, tornato alla base, vale a dire alla Roma, il Lecce può andare su Mazzarani dell’Udinese che, secondo UdineseBlog, può sbarcare in Puglia con la formula del prestito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori