CHAMPIONS LEAGUE/ Ajax-Lione, probabili formazioni

- La Redazione

L’Ajax ospiterà stasera i transalpini, alle prese con numerose assenze. De Boer conferma Janssen in cabina di regia, con Eriksen al suo fianco. Nel Lione mancherà l’ex-rossonero Gourcouff.

michel_bastos_r400
L'esterno del Lione Bastos (foto ANSA)

Il Gruppo D non vuol dire solo Real Madrid, che esordirà a Zagabria contro la Dinamo. Dietro le merengues scalpitano Ajax e Lione, che si sfideranno stasera all’Amsterdam Arena. Dando per scontato che la banda Mourinho centri il primo posto, sarà lotta a scena aperta tra olandesi e francesi per la conquista della seconda piazza. A meno di colpacci per la prima, si intende. I Lancieri, dopo il titolo nazionale dello scorso anno, sono ripartiti dalla classe cristallina dell’ex-Twente Theo Janssen. Acquisto interessante anche quello del 21enne bomber islandese Sightorsson, prelevato dall’Az Alkmaar e già andato in rete quattro volte nelle prime cinque gare di campionato, dove l’Ajax è in testa con 13 punti. Si attende inoltre il processo di completa maturazione di uomini quali Sulejmani, Eriksen e Siem De Jong. Frank De Boer schiererà i suoi con il 4-3-3 marchio di fabbrica, con Vermeer tra i pali, Van der Wiel e Anita sulle fasce ed il duo Alderweireld-Vertonghen in mezzo; a metà campo Janssen sarà affiancato da De Jong ed Eriksen, mentre il tridente offensivo vedrà Sulejmani e Boerrigter in appoggio alla prima punta Sightorsson. Interessante anche la panchina, con gli attaccanti Bulykin ed El Hamdaoui pronti a subentrare in caso di necessità. Problemi, invece, per il Lione di Remi Garde, che dovrà fare a meno degli indisponibili Gourcuff, Lisandro Lopez, Cris ed Ederson. Davanti a Lloris, difesa a quattro con Reveillere e Cissokho sugli esterni e Bakary Konè e Lovren al centro; in mediana largo alle folate di Briand e Bastos, coadiuvati da Gonalons e Kallstrom, deputati a far legna. Infine, in avanti Gomis (già tre reti in Ligue 1) sarà spalleggiato da Pied. Nell’Ajax c’è grande curiosità per la prova dell’esperto Janssen ma anche per quelle di Eriksen e Sightorsson, astri nascenti chiamati alla definitiva esplosione. Non mancano i volti noti anche tra le fila transalpine, dove in difesa agirà a sinistra Cissokho, un nome che dirà qualcosa ai milanisti. La società rossonera, infatti, fu vicina al suo acquisto in passato, prima di ritirarsi per un presunto problema ai denti riscontrato nel calciatore. Sempre a sinistra, ma a centrocampo, troviamo l’ormai arcinoto Michel Bastos, accostato ultimamente alla Roma, e prima ancora a Juventus e Inter. Chi lo prenderà alla fine? Portebbe anche darsi nessuno, visto che non è escluso che il brasiliano prolunghi l’attuale contratto, che scade nel 2013. Infine occhi puntati su Maxime Gonalons, che in estate è stato seguito dal Napoli per rafforzare la mediana. Champions e mercato, quanti intrecci.

Vermeer; Van der Wiel, Alderweireld, Vertonghen, Anita; S. De Jong, Janssen, Eriksen; Sulejmani, Sightorsson, Boerrigter.

Verhoeven, Oojer, Boilesen, Blind, Serero, Bulykin, El Hamdaoui.

Frank De Boer

Silva, Rits

Lloris; Reveillere, B. Konè, Lovren, Cissokho; Briand, Gonalons, Kallstrom, Bastos; Pied, Gomis.

Vercoutre, Fofana, Gassama, Mensah, Grenier, Belfodil, Lacazette.

Remi Garde

Lisandro Lopez, Cris, Tafers, Ederson, Gourcuff



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori