CHAMPIONS LEAGUE/ Villarreal-Bayern Monaco, probabili formazioni

Nel girone del Napoli, il Villarreal ospiterà stasera i tedeschi del Bayern Monaco. Davanti ci sarà il duo Nilmar-Rossi, supportato da Cani. Tra le fila bavaresi mancherà Robben.

14.09.2011 - La Redazione
giuseppe_rossi_r400
Rossi, obiettivo Napoli: sarà in campo stasera? (ANSA)

Non solo Manchester City-Napoli. Il Gruppo A, il cosiddetto girone della morte, metterà di fronte stasera anche Villareal e Bayern Monaco. Al Madrigal la squadra allenata da Juan Carlos Garrido proverà a mettere paura ai blasonati avversari affidandosi al duo d’attacco formato da Nilmar e Giuseppe Rossi. Molto attesa soprattutto la prova dell’azzurro, dopo che nelle ultime due gare con la Nazionale è rimasto a secco. Lui ed il brasiliano Nilmar saranno supportati sulla trequarti da Cani, che potrebbe agire anche da attaccante esterno, in un ipotetico 4-3-3. Per il resto, Senna sarà il faro della manovra, coadiuvato sul centrodestra da Marchena e sul centrosinistra da Bruno. In difesa largo all’ex-Udinese Zapata, affiancato in mezzo da Gonzalo, mentre le fasce saranno appannaggio di Mario a destra e Català a sinistra. In porta confermatissimo Diego Lopez. Il Bayern Monaco risponderà con un camaleontico 4-2-3-1, che si trasformerà in 4-4-2 in fase passiva. Davanti al neo-acquisto Neuer, prelevato quest’estate dallo Schalke 04, giostreranno l’ex-genoano Rafinha e Lahm sugli esterni, con Badstuber e Jerome Boateng centrali. La diga davanti alla difesa sarà composta da Schweinsteiger e dal brasiliano Luiz Gustavo. Sulla trequarti c’è da registrare la grave assenza di Arjen Robben. A far dimenticare l’asso olandese ci penserà Ribery, con l’aiuto di Muller e Kroos. Il terzetto avrà l’incarico di pennellare assist per i piedi ma soprattutto per la testa dell’ariete Mario Gomez. Arbitro dell’incontro sarà il turco Cuneyt Cakir. Dicevamo della difficoltà del girone. Mancini, tecnico del City, l’ha spiegata benissimo: “Tutti possono arrivare primi e tutti possono arrivare ultimi”. In effetti, è difficile indicare delle favorite, anche se il Bayern Monaco, finalista a Madrid nel 2010, sembra partire con qualche metro di vantaggio, se non altro in virtù della sua enorme esperienza internazionale. Alle sue spalle il Manchester City ha sicuramente un potenziale tecnico maggiore rispetto a Napoli e Villarreal ma sconta un ‘vissuto’, a questi livelli, ancora piuttosto scarno. C’è speranza per tutti, quindi. Ci contano gli azzurri di Mazzarri e ci contano anche i ‘Sottomarini’ di Garrido, che dopo la semifinale di Europa League dello scorso anno, vogliono effettuare un ulteriore salto di qualità. Pepito-Nilmar, a voi.

D. Lopez; Mario, Zapata, Gonzalo, Català; Marchena, Senna, Bruno; Cani, Nilmar, Rossi.

Cesar, Musacchio, Camunas, Guzman, Perez, Wakaso, Ruben.

Juan Carlos Garrido

Neuer; Rafinha, Badstuber, Boateng, Lahm; Schweinsteiger, Luiz Gustavo; Muller, Kroos, Ribery; Gomez.

Butt, Contento, Alaba, Pranjic, Tymoshchuk, Usami, Petersen.

Jupp Heynckes

Robben

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori