PROBABILI FORMAZIONI/ Padova-Modena, Serie B sesta giornata di andata

Il Padova ospita il Modena per un match valido per la sesta giornata di serie B. I veneti vogliono continuare la loro marcia verso la promozione, mentre gli emiliani cercano punti salvezza.

24.09.2011 - La Redazione
dalcanto_r400
Il tecnico del Padova Dal Canto (foto ANSA)

Il Padova spettacolo è pronto ad ospitare il Modena di Bergodi. Finora la formazione veneta ha mostrato il miglior gioco del campionato cadetto, grazie alla bravura di mister Dal Canto e dei suoi allievi. Il clima a Padova, però, non è dei migliori. L’attaccante Aniello Cutolo, infatti, ha ricevuto, via Facebook, una serie di minacce da alcuni pseudo-tifosi dopo il derby di Verona. Addirittura, al Centro Sportivo Euganeo, si sono presentati carabinieri e Digos per vigilare sul giocatore. Fin dal prepartita, Cutolo era stato offeso a più riprese dai supporters veronesi. E’ scoppiato, poi, il finimondo, quando lo stesso attaccante ha segnato, portandosi le mani alle orecchie in segno di sfida e litigando con il tecnico avversario Mandorlini. Dopo le voci su una presunta spedizione punitiva dei tifosi gialloblù nei confronti di Cutolo, sono state allertate le forze dell’ordine. Il napoletano dovrebbe essere comunque in campo contro i canarini. Al contrario del cabezon Cuffa, che ha rimediato un pestone al piede. Dovrebbe andare quantomeno in panca, invece, Osuji, che sembra aver recuperato prontamente dopo l’intervento chirurgico a cui si è sottoposto. A centrocampo Milanetto, in cabina di regia, sarà affiancato da Italiano e Marcolini, per un reparto che non sfigurerebbe nemmeno in A. Davanti, il confermato Cutolo, Cacia e Lazarevic, dietro il quartetto composto da Legati, Schiavi, Trevisan e Renzetti, con l’ex-romanista Pelizzoli a guardia dei pali. Il Modena, in forte crisi di risultati, dovrebbe schierarsi secondo il 4-3-1-2. Davanti a Caglioni, ci sarà una linea difensiva composta da Carini, Diagouraga, Perna e Rullo; in mezzo al campo largo a Giampà, De Vitis e Dalla Bona, mentre toccherà a Carraro ispirare le due punte Bernacci e Fabinho. Bergodi non può più sbagliare. Servono punti, anche se l’avversario è tra i peggiori che potessero capitare. L’arbitro della partita sarà Filippo Merchiori della sezione di Ferrara. Il tecnico padovano Dal Canto, in conferenza stampa, ha sottolineato le difficoltà del match: “Affrontiamo una squadra ferita, quindi più pericolosa”. Il loro momento non è positivo, spiega, quindi cercheranno “la sterzata”. Non può mancare, ovviamente, un commento sul caso Cutolo: “A me queste cose fanno andare via di testa, vedere la Digos al campo, poi…”. Poi un attacco, che secondo alcuni è diretto al tecnico veronese Mandorlini: “A me i ruffiani non sono mai piaciuti…”. Insomma, Verona-Padova non finisce mai.

 

Formazione Padova:

 

 

Padova (4-3-3): Pelizzoli; Legati, Schiavi, Trevisan, Renzetti; Italiano, Milanetto, Marcolini; Cutolo, Cacia, Lazarevic. All. Dal Canto

 

Formazione Modena:

 

Modena (4-3-1-2): Caglioni; Carini, Diagouraga, A. Perna, Rullo; Giampà, De Vitis, D. Dalla Bona; Carraro; Fabinho, Bernacci. All. Bergodi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori