CALCIOMERCATO/ Palermo, parla Pasqualin: Zamparini attivo, dentro Rigoni via Bacinovic? (esclusiva)

- int. Claudio Pasqualin

Zamparini è uno dei presidenti sempre attivi in ogni sessione del calciomercato, quindi i tifosi del Palermo possono aspettarsi qualcosa anche a gennaio. Potrebbe arrivare Rigoni dal Chievo 

maurizio_zamparini_r400-1
Maurizio Zamparini (foto Ansa)

Zamparini è sempre una garanzia per un calciomercato attivo da parte del Palermo: il noto procuratore Claudio Pasqualin riscalda i cuori rosanero in vista dell’imminente mercato “di riparazione”. Mancano ormai pochi giorni, infatti, alla riapertura ufficiale del calciomercato, per vivere la sessione di gennaio, in cui tutti cercheranno di colmare i propri punti deboli e di rafforzarsi per centrare i propri obiettivi stagionali. Inutile nasconderselo: sarà un mercato “vivace, ma fatto soprattutto di prestiti e di scambi tra giocatori”, come l’ha definito Claudio Pasqualin, intervenuto in esclusiva ai microfoni de IlSussidiario.net. I botti di mercato veri e propri, del livello di Alberto Gilardino passato dalla Fiorentina al Genoa per circa 8 milioni di euro in contanti e senza contropartite tecniche, non saranno molti. Quindi, fantasia al potere, molti affari dell’ultima ora che si concretizzeranno il 31 di gennaio e prestiti “anche con riscatti molto alti, a patto naturalmente di non avere l’obbligo di esercitarlo”. Gli esempi illustri in questo senso non mancano negli ultimi tempi, da Caceres-Juventus (per il quale si sta profilando un ritorno a Torino) a Zarate-Inter (un’avventura che difficilmente avrà un lungo futuro). A fare eccezione a questo quadro da “Calciomercato al tempo della crisi” possono fare eccezione solo pochi presidenti, ricchi, esuberanti e pronti a sacrifici importanti per tentare di rafforzare la propria squadra. Può essere il ritratto di Preziosi, che appunto ha già fatto registrare un colpo importante per il suo Genoa, ma naturalmente è pure l’identikit di Maurizio Zamparini, un presidente che da sempre ci ha abituati a colpi ad effetto, dai lontani tempi di Recoba a Venezia fino ai tanti colpi memorabili con il Palermo, che hanno portato in Sicilia nomi davvero prestigiosi, come tanti giocatori che poi sarebbero diventati campioni del Mondo nel 2006 (destò scalpore Luca Toni che accettò di scendere in serie B quando era già nel giro della Nazionale), e – in anni più recenti – nomi prestigiosi come Javier Pastore o “sconosciuti” che nel giro di poco tempo sono saliti alla ribalta del calcio internazionale, come Ilicic e Bacinovic, pescati dal Maribor dopo un preliminare agostano di Europa League.

Pasqualin è sicuro che “Zamparini sarà molto attivo sul mercato di gennaio”, e indica soprattutto un nome: “Luca Rigoni, il centrocampista del Chievo, è un obiettivo del Palermo per questa sessione di gennaio”. Centrocampista classe 1984, sempre affidabile e con un certo feeling con il gol, potrebbe essere lui il rinforzo principale per il nuovo allenatore Bortolo Mutti, che deve provare a risollevare i rosanero dopo un pessimo mese di dicembre che ha impedito a Mangia di… mangiare il panettone. Se arrivasse Rigoni, però, “potrebbe andarsene Bacinovic, elemento che sarebbe davvero prezioso per eventuali scambi”, conclude Pasqualin (l’agente di Bacinovic però ha smentito, clicca qui per leggere l’intervista a Ruznic). 

 

(Mauro Mantegazza) 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori