F.A. CUP/ Arsenal, favola Henry, torna e segna il gol decisivo contro il Leeds (Video)

- La Redazione

Gli inglesi si sono sempre vantati del fatto che il calcio è stato inventato proprio da loro. Inutile impelagarci in questi dibattiti, di certo in Inghilterra il calcio si vive con passione.

Henry
Henry (infophoto)

Gli inglesi si sono sempre vantati del fatto che il calcio è stato inventato proprio da loro. Inutile impelagarci in questi dibattiti, di certo in Inghilterra il calcio si vive con passione, con magia, tutta un’altra cosa rispetto all’Italia dove ogni giorno dobbiamo fare i conti con qualche scandalo. Succede che in F.A. Cup, storica e prestigiosa competizione inglese, lo stadio sia stracolmo, mentre in Coppa Italia (dirigenti italiani quando darete un tocco in più a questa competizione?) spesso si assiste a dei deserti paurosi. In F.A. Cup capita che una squadra di terza-quarta divisione, faccia fuori una di Premier League. Succede anche che Paul Scholes, ritiratosi sei mesi fa, decida di tornare in campo e di prendere parte al match tra il suo Manchester United e il Manchester City. Ma soprattutto potrebbe accedere un avvenimento che è simile a una bella favola. Qualche giorno fa l’Arsenal ha ufficializzato il ritorno per due mesi di Thierry Henry, fuoriclasse francese di 34 anni di proprietà dei New York Red Bullas. Henry fa parte della storia dell’Arsenal, per lui fino a ieri ben 226 gol, una carriera strepitosa con la maglia dei Gunners. Ieri nel terzo turno dell’F.A. Cup, l’Arsenal era impegnato in casa contro il Leeds, ex grande del calcio inglese. Il punteggio era fermo sullo zero a zero. Al 23esimo minuto Wenger fa entrare in campo proprio Henry per la grande felicità del pubblico che sventola cartelloni di bentornato al campione francese. Henry ci mette dieci minuti per ritornare a segnare con la maglia dell’Arsenal; passaggio filtrante di Song per Henry che piazza di destro il pallone nell’angolino basso alla sinistra del portiere del Leedes. L’Emirates Stadium impazzisce di gioia così come il calciatore che termina la sua esultanza abbracciando Wenger, suo mentore fin dal primo giorno di Henry a Londra. L’Arsenal passa il turno vincendo uno a zero, i gol di Herny con la maglia dei Gunners diventano 227, la stampa britannica omaggia il grande ritorno di Henry che adesso potrebbe anche rimanere fino al termine della stagione, esattamente come è successo a Beckham (ieri in tribuna) con il Milan qualche anno fa. Una favola a lieto fine che neanche il più inguaribile romantico si sarebbe mai immaginato. Rivediamo il grande gol del francese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori