MODENA-REGGINA/ Probabili formazioni e ultimissime notizie (ventiduesima giornata serie B)

La formazione amaranto farà oggi visita ai ‘canarini’, in piena lotta salvezza. L’obiettivo dei calabresi è quello di avvicinarsi sempre di più ai piani alti…

14.01.2012 - La Redazione
angelo_gregucci_r400
Angelo Gregucci, allenatore Reggina (Foto Infophoto)

Oggi a Modena inizierà l’avventura di Angelo Gregucci sulla panchina della Reggina. Il nuovo tecnico è stato scelto dalla società per dare una scossa alla squadra: troppo importante l’obiettivo promozione, meglio non lasciare nulla al caso. Direttamente o tramite i playoff, gli amaranto vogliono conquistare a tutti i costi l’agognato traguardo della serie A. Non sarà più della compagnia Missiroli, appena passato al Sassuolo: una cessione di spicco, che però non ‘smonta’ l’entusiasmo del neo-arrivato Gregucci, che in conferenza-stampa si è definito “un inguaribile ottimista”. Occhio, ha spiegato, a non sottovalutare un Modena capace di battere in casa la prima in classifica. I canarini giocheranno con la disperazione di chi lotta per la salvezza: il quartultimo posto non lascia dormire sonni tranquilli all’allenatore Agatino Cuttone ed ai sostenitori dei ‘canarini’. Il mister ha un solo dubbio: se schierare o meno il neo-acquisto Ardemagni in avanti al posto di Stanco. Per il resto formazione praticamente fatta, con Guardalben tra i pali, difesa a quattro con Milani e l’ex-azzurro Rullo sugli esterni, Perna e Carini al centro; centrocampo con Signori, Petre e Ciaramitaro, sulla trequarti Di Gennaro, pronto a lanciare le punte che saranno Greco e, come detto, uno tra Ardemagni e Stanco. L’altro nuovo arrivato Perticone accusa qualche problema fisico e non sarà della partita. Fuori causa anche Turati, Carraro, Caglioni, De Vitis e Gilioli. Fabinho, che non è rientrato in tempo a Modena, non fa più parte dei piani tecnici e potrebbe presto essere ceduto: per lui si parla di un possibile trasferimento in prestito alla Juve Stabia. 3-4-3 è invece il modulo prescelto da Gregucci per la sua ‘prima’. In porta ci sarà Pietro Marino, la retroguardia vedrà agire Cosenza e Antonio Marino ai lati del centrale Emerson, a metà campo spazio a D’Alessandro e Rizzato sulle fasce, con Rizzo in tandem con Montiel (quest’ultimo sarà il playmaker al posto di Viola), in attacco Bonazzoli prima punta, con Ceravolo e Campagnacci ali. All’andata, giocatasi allo stadio Granillo di Reggio Calabria, si impose la formazione amaranto con un nettissimo 4-1. Arbitrerà l’incontro il signor Giancola della sezione di Vasto.

 

 

Modena (4-3-1-2): Guardalben; Milani, Perna, Carini, Rullo; Signori, Petre, Ciaramitaro; Di Gennaro; Ardemagni, Greco. All.: Cuttone

 

): P. Marino; Cosenza, Emerson, A. Marino; D’Alessandro, Montiel, Rizzo, Rizzato; Campagnacci, Bonazzoli, Ceravolo. All.: Gregucci

 

Arbitro: Giancola di Vasto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori