TORINO-ASCOLI/ Probabili formazioni e ultimissime notizie (ventiduesima giornata serie B)

Oggi il Toro di Giampiero Ventura riceverà alle 15 la formazione marchigiana. Il successo di ieri sera del Sassuolo impone ai granata di rispondere in chiave primato…

14.01.2012 - La Redazione
ventura_r400
Giampiero Ventura, allenatore del Torino (Infophoto)

In serie B siamo arrivati al girone di ritorno, inaugurato ieri dal successo del Sassuolo sul campo della Nocerina. Un successo che metterà pepe al match di oggi (inizio ore 15) tra Torino ed Ascoli, valido per la ventiduesima giornata del campionato cadetto. I granata, infatti, sono chiamati a rispondere alla formazione emiliana, che li ha momentaneamente scavalcati in testa alla classifica. Motivazioni speciali, dunque, per gli uomini di Ventura, che con una vittoria si riporterebbero davanti a tutti, e a +2 sui rivali. La partita odierna sembra sulla carta piuttosto scontata. Nettissima la sproporzione di forze in campo, considerando anche che l’Ascoli occupa l’ultimo posto: un piazzamento, peraltro, pesantemente viziato da una penalizzazione di sette punti. Occhio, però, alle possibili insidie. La squadra di Silva, proprio perchè non avrà molto da perdere, getterà il cuore oltre l’ostacolo, nel tentativo di strappare almeno un punticino contro la corazzata avversaria. Il Toro dovrà fare meno di due uomini, Ebagua e Iori, entrambi per squalifica. Tra gli ospiti assente per lo stesso motivo Pasqualini, mentre Papa Waigo tornerà titolare in attacco, al fianco di Soncin. Ventura opterà per un 4-3-3 piuttosto coraggioso, puntando sui seguenti uomini: Coppola tra i pali, linea difensiva a quattro con Darmian e Parisi sulle fasce ed in mezzo il duo Di Cesare-Ogbonna, mediana con Basha in cabina di regia, affiancato dai due interni De Feudis e Vives, davanti tridente Stevanovic-Rolando Bianchi-Antenucci. Risponde l’Ascoli con un 5-3-2; davanti all’estremo difensore Guana, la difesa, schierata a cinque, vedrà agire Gazzola e Tamburini sugli esterni, con il trio Ciofani-Peccarisi-Faisca nel mezzo. A centrocampo Di Donato, Sbaffo e Pederzoli, in attacco, come detto, Soncin e Papa Waigo. Arbitrerà l’incontro il signor Palazzino della sezione di Ciampino. I padroni di casa vogliono ricominciare a correre dopo il rallentamento accusato nelle ultime settimane: due sconfitte ed un solo successo negli ultimi quattro turni. Ventura si aspetta qualche regalo dal mercato, in modo da completare al meglio un organico che dovrebbe essere, comunque, già pienamente competitivo in ottica promozione.

 

 

Coppola; Darmian, Di Cesare, Ogbonna, Parisi; De Feudis, Basha, Vives; Stevanovic, Bianchi, Antenucci. All.: Ventura

 

Guarna; Gazzola, Ciofani, Peccarisi, Faisca, Tamburini; Di Donato, Sbaffo, Pederzoli; Papa Waigo, Soncin. All.: Silva

 

Arbitro: Palazzino di Ciampino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori