BARCELLONA-BETIS SIVIGLIA/ Probabili formazioni e ultime novità (Liga)

Il Barcellona non può sbagliare se vuole tenere il passo del Real Madrid vittorioso ieri sera. Formazione tipo per Guardiola, Sanchez titolare. Nel Betis occhio a Roque Santa Cruz. 

15.01.2012 - La Redazione
Sanchez_R400
Alexis Sanchez (foto Infophoto)

Tre punti per non perdere contatto dal Real. Questa la missione che attende il Barcellona questa sera al Camp Nou. Contro il neopromosso Betis Siviglia, gli uomini di Guardiola non possono più sbagliare: dopo il pareggio nel derby del Cornellà-El-Prat (pareggio all’85’ di Alvaro, giusto per la pessima prestazione offerta dai blaugrana) e la vittoria in rimonta dei blancos ieri sera a Maiorca, il Barça si ritrova a otto punti di distanza dai madrileni. Servono i tre punti o la Liga rischia di sfumare in anticipo. Il Real Betis è una squadra ostica, capace di praticare un calcio offensivo dovunque giochi: prova ne è l’unico pareggio in 17 partite di Liga. Stasera, come tutte le squadre che affrontano il Barcellona – per di più al Camp Nou – gli uomini di José Mel sanno che non hanno niente da perdere e che, da esperienza, se ti chiudi contro i catalani illegali torni a casa con zero punti e un’umiliazione. Ecco perchè gli andalusi proporrano il solito 4-4-2 con Jonathan e il velocissimo Jefferson Montero a spingere sulle fasce e innescare Rubén Castro e Santa Cruz, che sarà ovviamente l’osservato speciale: il bomber paraguayano è un grande talento, ma numerosi infortuni ne hanno rallentato e segnato la carriera. C’è serenità alla vigilia: l’allenatore dei biancoverdi sa che l’impresa è disperata, ma ha fatto sapere che i suoi non si chiuderanno e cercheranno di esprimere il loro solito gioco. “Se poi andrà normalmente, vincerà il migliore”. In casa blaugrana, registrato un altro grave infortunio (dopo David Villa, anche Fontàs), si guarda al match casalingo con la consapevolezza di dover vincere a ogni costo. Normalmente, quando il Barça “stecca” una partita, quella dopo non perdona: soprattutto questo deve far paura al Betis. La formazione scelta da Guardiola è quella “tipo”, l’unica incertezza riguarda i ruoli: Iniesta potrebbe partire come terzo a sinistra del tridente d’attacco oppure sistemarsi al centro con Xavi e Sergio Busquets, lasciando a Fabregas i doveri di trequartista. Per il resto, davanti a Valdes ci saranno Dani Alves e Abidal sugli esterni con Piqué e Puyol centrali; ovviamente Messi, e Sanchez a completare la formazione. Calcio d’inizio alle 21:30.

 

Valdes; Dani Alves, Piqué, Puyol, Abidal; Xavi, Sergio B., Iniesta; Messi, Fabregas, Sanchez. All. Guardiola

A disp: 

Casto; Isidoro, Mario, Dorado, Nacho; Iriney, Canas, Salva Sevilla, Jefferson Montero; Santa Cruz, Rubén Castro. All. Pepe Mel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori